Tavernello e i suoi fratelli. Come dire: il fatturato

di Fiorenzo Sartore

tavernello_soleLe elite della Davos del vino in questa classifica non ci sono. Il Sole24Ore ha pubblicato l’elenco delle prime dieci aziende vinicole campioni mondiali di vendita, by Wine Spectator; gli italiani hanno qualche motivo d’orgoglio (forse, o forse no, fate voi) perché al quarto posto si piazza Tavernello e comunque sul podio i primi tre hanno nomi italiani. Eccoli:

1. Franzia. Famiglia di immigrati in California, oggi “The world’s most popular wine”. Scusate il romanticismo, ma la foto di famiglia mi pare una roba struggente e merita d’essere vista, qui. Producono vino in brik (e vabbè, fine del romanticismo).

2. Martini. “The world’s most beautiful drink” (devono avere il creativo in comune con Franzia). Serve spiegare chi è Martini? Personalmente, io ho una forma di addiction per il Martini Bianco.

3. Carlo Rossi. Proprietà Gallo. Notevoli le bottiglie-anfore; devo dire che il rosso denominato Paisano ha tutta la mia simpatia. Eccolo in un vecchio spot TV, il signor Charles Rossi; in realtà era un venditore per Gallo, ed imparentato con la famiglia.

avatar

Fiorenzo Sartore

Vinaio. Pressoché da sempre nell'enomondo, offline e online.

4 Commenti

avatar

fabrizio scarpato

circa 9 anni fa - Link

E' curioso come almeno le prime sei aziende dei vini più venduti portino nomi italiani. Dopo i citati, al quinto c'è Yellow Tail dei Casella in Nuova Zelanda (a proposito, vuoi mettere col Tavernello ?) e sesti la Famiglia Gallo. Tavernello (Caviro) sembra l'unica azienda in forma cooperativa. P.s. Quoto devotamente il Martini Bianco.

Rispondi
avatar

Fiorenzo Sartore

circa 9 anni fa - Link

Effettivamente, Yellow Tail giganteggia, nella lista :)

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.