Sonoma in fiamme, distrutte o evacuate decine di cantine

Sonoma in fiamme, distrutte o evacuate decine di cantine

di Salvatore Agusta

È ancora emergenza fiamme in California, dove un vastissimo incendio è scoppiato nella notte del 23 ottobre nella zona di Kincade.

Le fiamme hanno avuto inizio in un terreno non coltivato, situato su alcuni pendii non troppo alti. Il vento forte che caratterizza quelle zone, ha spinto le fiamme verso sud-ovest, nella direzione di Geyserville e della famosa Alexander Valley.

Diverse le evacuazioni che hanno interessato cantine come di Robert Young e Jackson Family. Alcune di queste hanno visto le fiamme attaccare anche i rispettivi vigneti. La stessa Julia Jackson ha confessato che la sua abitazione è interamente bruciata ma che sia lei che tutta la sua famiglia sono al sicuro.

La situazione è in costante escalation, tanto che domenica 27 Ottobre il governatore della California ha dichiarato lo stato di emergenza, ordinando una massiccia evacuazione di gran parte della Sonoma County.

Si tratta della più grande evacuazione mai avvenuta nella contea, che sta interessato più di 180.000 persone.

Si stima che ad oggi siano stati rasi al suolo più di 14.000 ettari di terreno (di cui quasi la metà coltivati a vite, cosí come riporta Wine Spectator); la causa principale di questo costante aggravarsi della situazione è rappresentata dalla presenza di venti forti che sin dalle prime ore dell’alba di domenica hanno soffiato a circa 150 km/h, spirando attraverso le colline e le valli site al nord della baia di San Francisco, proprio in direzione della famosa città.

 In Sonoma, one of the largest evacuations in the county’s history was underway as ferocious winds and dry air fueled a wildfire that has raged in the region for days. The county sheriff’s office estimated that 180,000 people had been ordered to flee the Kincade Fire, which has spread to 30,000 acres and was only 10 percent contained. Officials rapidly expanded the number of areas under mandatory evacuation orders in the early hours of the morning as gusts as high as 93 mph swept through the hills and valleys north of the San Francisco Bay area. – The Washington Post.

Il portavoce della cantina Robert Young ha pubblicato questo post sui social media: “Grazie a tutti per la vostra preoccupazione. Come avrete visto dalle notizie, c’è un incendio sulla nostra proprietà che colpisce direttamente le aree di pascolo, ma le nostre strutture, la cantina e la sala di degustazione sono ancora intatti. La nostra famiglia e il nostro team sono al sicuro. Siamo molto grati alle squadre dei vigili del fuoco che stanno lavorando duramente per combattere questo incendio. Continueremo ad aggiornarvi man mano che otteniamo informazioni.”

La situazione è in costante aggiornamento e attualmente la lista delle cantine interessate comprende anche:

Anche noi ci riserviamo ulteriori aggiornamenti non appena le autorità riusciranno ad arginare l’emergenza.

avatar

Salvatore Agusta

Giramondo, Francia, Lituania e poi Argentina per finire oggi a New York. Laureato in legge, sono una sorta di “avvocato per hobby”, rappresento uno studio di diritto internazionale negli Stati Uniti. Poi, quello che prima era il vero hobby, è diventato un lavoro. Inizio come export manager più di 7 anni fa a Palermo con un’azienda vitivinicola, Marchesi de Gregorio; frequento corsi ONAV, Accademia del Vino di Milano e l’International Wine Center di New York dove passo il terzo livello del WSET. Ho coperto per un po’ più di un anno la figura di Italian Wine Specialist presso Acker Merrall & Condit. Attualmente ricopro la posizione di Wine Consultant presso Metrowine, una azienda francese in quel di New York. Avevano bisogno di un italiano ed io passavo giusto di là. Comunque sono astemio.

4 Commenti

avatar

Stefano P.

circa 1 mese fa - Link

Non si capisce come mai ogni anno la California debba bruciare in questo modo...

Rispondi
avatar

SALVATORE AGUSTA

circa 1 mese fa - Link

Ciao Stefano, La California è una terra notoriamente famosa per le sue belle spiagge e per i surfisti. Questo ultimo aspetto richiama i forti venti che si abbattono regolarmente su questo Stato da nord a sud. Se a questo unisci il fatto che vivono in costante siccità e che l'acqua scarseggia ovunque, capirai che ogni piccolo casuale incendio può trasformarsi in un disastro ambientale. Ovviamente hanno dei piani di controllo ed intervento molto funzionali ma sfortunatamente se qualcosa va storto, finisce come sai.

Rispondi
avatar

Till

circa 1 mese fa - Link

Le belle spiagge e surfisti richiamano i forti venti?

Rispondi
avatar

SALVATORE AGUSTA

circa 1 mese fa - Link

Ultimi aggiornamenti: Kincade Fire: 76,138 acri bruciati; solo il 15% dell'incendio è stato contenuto; Getty Fire (nuovo): 656 acri bruciati; 15% contenuto; Nuovi e forti venti potrebbero innescare ulteriori incendi e/o ostacolare gli sforzi fin qui fatti dalle squadre dei pompieri; La Pacific Gas & Electric ha ridotto l'erogazione di gas a circa 432.000 case e aziende nel tentativo di prevenire nuovi incendi; Il National Weather Service ha emesso il suo primo "avvertimento estremo di bandiera rossa" per gran parte delle contee di Los Angeles e Ventura; La sezione della California meridionale della Edison ha avvertito che potrebbe interrompere l'alimentazione elettrica a oltre 304.000 clienti mercoledì e giovedì;

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.