Prosecco al cioccolato dolce e un po’ salato? Lo trovate a Natale da Aldi

Prosecco al cioccolato dolce e un po’ salato? Lo trovate a Natale da Aldi

di Antonio Tomacelli

Non è certo una novità ma negli scorsi anni i quantitativi prodotti erano talmente minimi da non aver generato un’eco internazionale. Visto però il passato successo natalizio, Aldi ci si è messa d’impegno per inondare i mercati di Chocosecco, ovvero, il Prosecco al cioccolato.

Naturalmente il gigante della distribuzione alimentare tedesca non dichiara apertamente in etichetta il Prosecco – sarebbe illegale – ma lascia intendere che l’esperimento transgenico sia avvenuto. Parlando da consumatore avrei preferito un incrocio con le fragole ma i tedeschi sono strani e non mi stupirei di un incrocio futuro con würstel e crauti.

Non vi aspettatevi liquidi strani nel bicchiere, però: l’aspetto è quello di un normale prosecco aromatizzato al cioccolato, per il sapore affidatevi a Dio consumatelo col panettone turandovi il naso.

Non so, però, se sarà in vendita in Italia: nel caso, lo comprereste?

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi e Stefano Caffarri il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

10 Commenti

avatar

Guido

circa 2 settimane fa - Link

si, lo berrei! per criticare il "nemico" lo devi conoscere :)

Rispondi
avatar

Lanegano

circa 2 settimane fa - Link

Da consumare con una bella carbonara al mascarpone e canditi......

Rispondi
avatar

Maurizio

circa 2 settimane fa - Link

Seconde me anche così è illegale e immagino il Prosecco gli farà causa.

Rispondi
avatar

VINOLOGISMO

circa 2 settimane fa - Link

Dopo il Prosecco Rosè un altra bella invenzione. Cmq il Chocosecco è già presente nella catena Rewe in Germania a € 2,99 . Se non erro è prodotto in Germania da Katlenburger Kellerei.

Rispondi
avatar

Stefano

circa 2 settimane fa - Link

Mi sto già preparando per produrre etichette contraffatte...

Rispondi
avatar

Damiano

circa 2 settimane fa - Link

La prossima volta che, su queste pagine, si scateneranno dibattiti infuocati su naturale/convenzionale pregherò i dibattenti di includere il terzo 'polo del gusto', categoria 'aromatizzati a qualsiasi cosa faccia pugni con il buongusto'

Rispondi
avatar

vinogodi

circa 2 settimane fa - Link

...a Parma , nel cuore delle Terre Verdiane , c'è già il Culambrusco ( di semplice interpretazione etimologica) ... e , vista l'origine tipicamente francese del dialetto locale , la Montrachetta , che si ottiene prendendo il prezioso vino di Beaune e immergendo la pancetta steccata stagionata per dare un pò di sapore di suino all'insipida soluzione idroalcoolica oggetto di disputa fra Puligny e Chassagne...

Rispondi
avatar

Lanegano

circa 2 settimane fa - Link

Io sono di Parma, potrei lanciare il Prosciecco. Un metodo classico invece che Martinotti, affinato sul grasso invece che sui lieviti.

Rispondi
avatar

Damiano

circa 2 settimane fa - Link

Ottimi esempi, perfettamente aderenti alla filosofia. Fatevi(ela) sotto .

Rispondi
avatar

Andrea

circa 2 settimane fa - Link

Conosco un produttore vicino casa mia che fa Sardovasia. Ha avuto un successo pazzesco ed è diventato ed in breve un must per gli amanti del vino naturale. I grappoli di malvasia raccolti a maggio per preservare la freschezza vengono macerati per 6 mesi assieme ai sardoni ( nome dialettale per la acciughe) in cassonetti usati scolmi. Lieviti indigeni attivano una fermentazione lentissima, non filtrato, non chiarificato viene imbottigliato il giorno di Pentecoste. Un vino moderno e antico, versatile e scattante, verticale e minerale, dalla bevibilita' disarmante. Veramente tanta roba. Il vino perfetto da bere in intimità con la vostra anima gemella quando siete a corto di argomenti per mollarla. Apprezzatissimo anche dal gatto della vicina carina inavvicinabile.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.