Promuovere il vino citando Benito Mussolini? Ci ha pensato La Guardiense

Promuovere il vino citando Benito Mussolini? Ci ha pensato La Guardiense

di Antonio Tomacelli

In tempi di sdoganamento generale si sentiva effettivamente la mancanza di una citazione di Benito Mussolini per magnificare bontà e salubrità della nostra bevanda preferita, ma ecco che a riempire il buco comunicativo ci ha pensato la cooperativa La Guardiense in occasione di Vinalia, un evento enologico organizzato dal Circolo Viticoltori Associati in località Guardia Sanframondi.

Prima che qualcuno si erga a paladino della libertà di espressione con sciocchezze del tipo “uno con i suoi soldi ci fa quello che vuole”, sarà bene ripetere che:

  1. l’ideologia fascista è reato e Benito andrebbe lasciato là dove sta.
  2. l’evento è stato finanziato con fondi pubblici dalla Camera di Commercio di Benevento per una cifra totale di 17.000 euro

La domanda, a questo punto, sorge spontanea: qual è il target auspicato di una citazione mussoliniana? Corollario: ricerca di nuovi clienti o fidelizzazione degli storici?

Le vie del marketing (stupido) sono infinite.

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

61 Commenti

avatar

Riccardo

circa 2 settimane fa - Link

Il reato previsto dalla costituzione riguarda il fascismo in quanto partito (disciolto) e in quanto ideologia. Questa è una battuta scissa totalmente da qualsivoglia contesto politico o ideologico, per cui non vedo che male faccia. Non mi pare che Mussolini sia stato condannato alla damnatio memoriae, quindi dove sta il problema di citarlo in questa maniera innocua? Mi sembra si sfiori il ridicolo a stigmatizzare certe cose.

avatar

NAN

circa 2 settimane fa - Link

Un motto da osteria, da scritta sui piatti che una volta si vendevano alle fiere: degna della mediocritá del personaggio, che la parte più reazionaria della borghesia italiana ha portato e mantenuto al potere per poi scaricarlo quando non serviva più , e dei vini di questa cantina. Rimane il fatto che non si puó minimizzare tutto e le scuse a posteriori non bastano. In un clima di sdoganamento peloso e di revisionismo, rivendicare anche su intravino il nostro essere antifascisti ci sta.

avatar

Nico

circa 2 settimane fa - Link

Non poteva mancare il commento cretino alla citazione cretina

avatar

NAN

circa 2 settimane fa - Link

Da cretini è lasciar correre, banalizzare far finta di niente. Non prendere mai posizione. Mi fermo qua perché non è questa la sede per approfondire.

avatar

Maurizio Gily

circa 2 settimane fa - Link

In effetti non c'è nessun reato. Solo un fatto di autolesionistica stupidità e inattitudine a comunicare. A parte il fatto che sarebbe un'idiozia anche se detta da un altro.

avatar

massimiliano

circa 2 settimane fa - Link

Solo per la precisione: l'ideologia fascista non è di per se reato ma è reato l'apologia di fascismo che consiste nel perseguire finalità antidemocratiche proprie del partito fascista, esaltando, quale metodo di lotta politica il fascismo, propugnando la soppressione delle libertà costituzionalifacendo propaganda razzista, oppure esaltando esponenti, principi, fatti e metodi propri del fascismo. Il tutto è reato se compiuto da gruppi o associazioni di più di 5 persone. Quindi se lo scrivente Tomacelli compisse da solo una dlele predette attività non commetterebbe alcun reato. se lo facesse la cooperativa in questione, che si suppone composta da più di 5 persone, potrebbe compiere un reato. Non è reato scrivere la cazzatache hanno scritto. Infine la Costituzione, ma non il codice penale, vieta la ricostituzione del partito fascista. Non mi sembra che quella frase sia volta alla ricostituzione del partito nazionale fascista.

avatar

Gigi

circa 2 settimane fa - Link

Non credo si tratti di unacazzata. Lo è se la prendiamo avulsa dal contesto. Ad esempio, se il medico è anziano e il bevitore è giovane, probabilmente l'affermazione è corretta. L'affermazione poteva anche essere corretta in caso di medico ebreo o di medico partigiano. Secondo me stiamo banalizzando la profondità del pensiero del duce.

avatar

Fede

circa 2 settimane fa - Link

Per me hai vinto

avatar

Felix

circa 2 settimane fa - Link

Un'articolo di propaganda pro migranti un giorno, un'articolo di polemica sul nulla, solo per far capire a tutti "che noi siamo antifascisti, eh" (ma chi è ancora fascista) l'altro...

avatar

Franco

circa 2 settimane fa - Link

eccolo che è tornato il fascistello!!! Ma la smetterai bene di coprirti di ridicolo? Ah no, siete in maggioranza ormai... il ridicolo rischio di essere io. Ma guarda un po' com'è bizzarra la realtà??

avatar

Andrea

circa 2 settimane fa - Link

I miei nonni, i miei cugini, i miei zii e hanno dovuto pagare anche con la vita il fatto di essere Italiani e non essere proni ai voleri del dittatore comunista Tito. Tutti gli Italiani di Istria e Dalmazia sono stati apostrofati come fascisti, ogni opposizione è stata tacciata di fascismo. Fascismo è la parola magica che permette ai nemici della democrazia di mettere ko qualsiasi tipo di opposizione. Su un blog di vino che emerga questo vizietto mi fa un po' schifo.

avatar

Felix

circa 2 settimane fa - Link

Bravo! "Che delusione questi antifascisti! Sono dei fascisti senza camicia nera"

avatar

Franco

circa 2 settimane fa - Link

Storia triste e tragica, che non serve però a giustificazione di comportamenti e citazioni amorali. O come normalizzazione. Parliamo di reiterazione di citazioni, di un personaggio che ha rappresentato il fascismo in Italia. Potremmo smetterla e basta. Limitarci a ricordare le tragedie accadute e darci il perchè. Evitando di dedurre assiomi pericolosi.... Qualcuno che cita Tito oggi come fautore di cose buone come la sua controparte italiana non l'ho ancora visto nè sentito. O sbaglio?

avatar

Aurora N.

circa 2 settimane fa - Link

Caro Andrea, vorrei ricordarti i crimini orrendi compiuti dagli italiani in camicia nera tra il 41 e il 43 in Jugoslavia durante l'occupazione : campi di concentramento, deportazioni di interi villaggi, fucilazioni sommarie , imposizione della lingua italiana ecc. Crimini accertati e documentati giá nel 1947 e poi debitamente nascosti. Il giudizio su TITO lo ha dato la storia. Ma come si vede, Politica e vino non vanno d'accordo. E non è questa la sede per proseguire la discussione.

avatar

Felix

circa 2 settimane fa - Link

Ecco l'acco-glione "antifascista" che da del fascista a tutti quelli che non la pensano come lui.

avatar

Franco

circa 2 settimane fa - Link

attenzione: tu sei un fascistello. Il diminutivo-vezzeggiativo è voluto. Fosse così semplice come la descrivi... non ci arrivi zio :)

avatar

Carletto

circa 2 settimane fa - Link

Un articolo che parla del nulla, se non di fatti scaturiti e portati alla ribalta strumentalmente a causa di recriminazioni e del livore personale di personaggi che non potendo più mungere la vacca si affidano a mezzucci per screditare il lavoro di una comunità intera. L'errore c'é stato e la Cantina si è prontamente scusata con un comunicato stampa ufficiale che qui non vedo riportato (malafede?) Dispiace che a dare voce a queste cavolate sia un blog serio come Intravino, che a questo punto perde molto della sua credibilità nei confronti dei suoi lettori. Intravino, contattasse i vertici della Cantina in questione, e proponesse dei dossier seri su una realtà cooperativa che da 60 anni da da mangiare ad un intero territorio, che è all'avanguardia nella ricerca e nella sperimentazione in vigna, della sostenibilità ambientale ecc. ecc. !!!! Questo è fare informazione e cultura...ma forse è più facile fare chiacchiere da Bar...!!! Congratulazioni!!!

avatar

Franco

circa 2 settimane fa - Link

Solo che non passi l'idea che le cooperative le abbia inventate lui... ormai sfioriamo il ridicolo sulle gesta che questo ometto avrebbe intrapreso :) ...nella top10, "la pensione l'ha inventata lui". ---------- Non riesco a superare la citazione di Dalton, qualcuno mi aiuta?

avatar

Carletto

circa 2 settimane fa - Link

Scusami cosa c'entra quello che ho detto io con Mussolini? Se vuoi saperla tutta questa tovaglietta con cui Intravino ha cercato di fare sensazionalismo, è all'interno di un contesto di 15 tovagliette (sottobicchieri) con altrettante citazioni inerenti il mondo del vino con una precisa logica. Ok la negligenza e la superficialità di cui l'azienda ha fatto pubblicamente ammenda, e di cui continuo a non vedere traccia qui su questo blog (cosa molto preoccupante), ma se non ci fosse stato scritto Benito Mussolini, dubito che qualcuno avrebbe collegato tale frase a lui. Il livello culturale dell'italiano medio lo conosciamo benissimo... E infine, se Intravino si fosse documentato e avesse voluto fare giornalismo serio e non scoop da 4 soldi, avrebbe verificato la notizia e la dinamica, di quanto accaduto, verificato che il post su FB é stato solo strumentale avrebbe fornito una versione dei fatti veritiera e attinente. Se Intravino volesse rendere un buon servizio su La Guardiense ai propri lettori potrebbe approfondire quanto questa cantina negli ultimi 20-30 anni abbia contribuito alla trasformazione qualitativa di un territorio, il Sannio che oggi è la principale realtà vinicola della Campania. Ma mi rendo conto che è molto più facile ottenere clic facendo disinformazione piuttosto che cultura vera... e purtroppo non mi sorprende neanche più vedere tanti allocchi trasformati in pecore da tastiera!!!

avatar

Franco

circa 2 settimane fa - Link

Non vedo contesto urbano nel quale sia giustificabile la presenza di anche solo una citazione del personaggio in questione. Ma quando ve ne farete una ragione?

avatar

Antonio Tomacelli

circa 2 settimane fa - Link

Gentile Carletto, In effetti ieri abbiamo ricevuto un Comunicato stampa dalla segreteria di Vinalia. Lo allego qui ma non credo servirà a molto. COMUNICATO STAMPA n. 7 Guardia Sanframondi (Bn): Piace sempre più la formula di Vinalia Domani il recitativo in omaggio a Nuto Revelli a cura di Giuseppe Colangelo e, per lo show cooking, l’Executive Chef Lucio Villani Vinalia, manifestazione enogastronomica promossa dal Circolo Viticoltori e organizzata dal Comitato Vinalia, è giunta al giro di boa. È presto per i bilanci ma un dato è certo: la rassegna proposta nel “cuore” antico di Guardia Sanframondi (Benevento), ogni sera è confortata da numerose presenze, per lo più di giovani. In molti arrivano dai paesi limitrofi e tanti anche dalle altre province campane. Piace la formula di Vinalia che non riguarda solo il… palato, ma punta anche su aspetti importanti: come il bere consapevole (obiettivo irrinunciabile), la sostenibilità ambientale (si usa il Mater B) e, in un magico mix, cultura, arte, musica e, non ultimo, spazi di approfondimenti dedicati ai bambini. Un ottimo risultato che esalta una tornata particolare impreziosita da un sigillo autorevole: il riconoscimento di Sannio Falanghina Città Europea del Vino 2019 ottenuto da RECEVIN. Tema di questa XXVI edizione è il “Canto della durata”, inteso, per i promotori dell’iniziativa, come dare continuità non solo a quello che si sente profondamente proprio, ma soprattutto a quello che si sente assolutamente collettivo e in grado di dare sempre frutti meravigliosi derivati da impegno, costanza, perseveranza e sicuramente “restanza”, qualità che non mancano ai vignaioli. Nel cartellone di domani la partenza sarà affidata, dalle ore 9 alle ore 11, al Vinalia Kids, il percorso sensoriale dedicato ai bambini, con “La Radio Cammina. Il cambiamento alla base della permanenza”, laboratorio a cura dell’Associazione Storie a manovella. Alle ore 18,30 nell’Ave Gratia Plena il recitativo “La necessità della memoria: omaggio a Nuto Revelli (1919-2004), partigiano del mondo contadino” di Giuseppe Colangelo. Per lo show cooking, invece, toccherà all’Executive Chef Lucio Villani (stella Michelin dal 2017) della Locanda del Borgo di Aqua Petra resort di Telese Terme (Bn). Questo il suo menu: Antipasto - Marchigiana sannita, peschiole e rafano (in abbinamento al Fiano Mariposa IGP 2017 di Cantina Morone); Primo - Pasta e patate del Matese, caciocavallo di Castelfranco in Miscano e aneto (in abbinamento alla Falanghina di Il Sabba); Secondo - Maiale, frutti di bosco e misticanza aromatica (in abbinamento al Barbera Nero Piana IGP 2017 di Cantina Morone); Dessert - Semifreddo al torroncino, gel di Strega (in abbinamento allo spumante Quid Aroma de La Guardiense). Prenotazioni al 347 8910774. Dalle ore 22 nei locali di Terrae maior (di fronte all’Ave Gratia Plena), per le Degustazioni professionali guidate a cura dell’Ais, domani sarà la volta di Torre Venere. Prenotazioni al 348 8134129. Completano il programma gli appuntamenti con il Live fest, con inizio alle ore 22: in Piazza Mercato tocca ai Naif e, in Piazza Fabio Golino, ai Missing The Cat organ quartet. Da non perdere anche VinArte, l’esposizione nel Borgo degli Artisti curata da Giuseppe Leone, con opere di Pittura, Scultura e Fotografia, firmate da Jorit Agoch, Vishka, Amir Sabet Azar, Constantin Migliorini, Mariano Goglia, Anna Rosati, Francesco Cardone, Francesco Ciotola, Natalino Russo e Carmine Carlo Maffei; cui si aggiungono i fotografi guardiesi: Mariagrazia Pigna, Pasquale Di Cosmo e Francesco Garofano. Per saperne di più si può visitare il sito internet www.vinalia.it, il profilo facebook Vinalia, oppure telefonare al 345 0457090. Sandro Tacinelli – giornalista associato Arga Campania ufficio stampa: Vinalia 2019

avatar

Tino

circa 2 settimane fa - Link

Boh....Vinalia? Io leggo tutt'altra cosa: http://www.laguardiense.it/blog/2019/08/comunicato-stampa/ Il link si trova anche sulla homepage, sinistra in basso: http://www.laguardiense.it/index.php

avatar

Federica

circa 2 settimane fa - Link

Non dimenticare mai che i meno fascisti tra i fascisti sono sempre fascisti. R. Dalton

avatar

Franco

circa 2 settimane fa - Link

Ma andiamo avanti di citazioni per giustificare l'ingiustificabile? Un bel tacer non fu mai scritto; Chi è causa del suo mal, pianga sè stesso; Chi semina vento, raccoglie tempesta; boh... Federica si riguardi. Che la damnatio memoriae sul soggetto non sia mai stata proclamata(siamo 2k anni rispetto a Catilina) non vuole dire che non se la meritasse e tutt'ora meriti.

avatar

Federica

circa 2 settimane fa - Link

vi manca, ammettetelo!

avatar

Franco

circa 2 settimane fa - Link

Chi, Catilina? Un sacco!!

avatar

Adminkiam70

circa 2 settimane fa - Link

Che tristezza.....la Guardiense che usa queste frasi ...e Intravino che le commenta....post assolutamente inutile....

avatar

Nico

circa 2 settimane fa - Link

Non è vero, è utile a farci sapere che alla Guardiense sono una manica di imbecilli

avatar

Franco

circa 2 settimane fa - Link

Condivido a tutto spiano. Penso lo stesso di alcuni commenti qui sotto, segnati dall'indifferenza.

avatar

Renato

circa 2 settimane fa - Link

Qui sotto o qui sopra? Meglio precisare.

avatar

Franco

circa 2 settimane fa - Link

Renato, corretto ha ragione. Qui sotto il post.

avatar

Luca

circa 2 settimane fa - Link

Visto il nodo della discussione, dipende se la si legge a testa in giù...

avatar

Capex

circa 2 settimane fa - Link

Ci possiamo girare intorno quanto vogliamo, cavillare su apologie, frasi avulse da...ecc, ecc... Citare Mussolini è per me reato morale; a prescindere dal contenuto della citazione in sé, quel che conta è il citato. Perché non citiamo anche Hitler, Pinochet, Franco...già che ci siamo.

avatar

Felix

circa 2 settimane fa - Link

Sono d'accordo. E non dimentichiamo Lenin, Stalin, Mao, Fidel...

avatar

TorbatoTasso

circa 2 settimane fa - Link

ammetilo dai, che ci sei rimasto male perchè ne "la casa di carta" hai sentito bella ciao e non faccetta nera :)

avatar

Giovanni

circa 2 settimane fa - Link

Chissà se quelli che citano il fascismo a ogni piè sospinto sanno che i vari regimi comunisti europei, asiatici, centro-sud americani, africani hanno prodotto (a parte miseria, privazioni, campi di concentramento, guerre, assenza di libertà, etc) qualche centinaio di morti (eh certo: è la dittatura del proletariato, la via luminosa al socialismo). Ma perché non vanno in Corea del Nord o in Cina? Lì il fascismo non c'è. Quindi tutti quelli che si sono professati o si professano comunisti cosa sono?

avatar

Renato

circa 2 settimane fa - Link

I tempi cambiano. Mussolini che incendiava le cooperative ora è diventato il testimonial di una di queste.

avatar

Massi

circa 2 settimane fa - Link

Mussolini le cooperative le aveva praticamente fondate con le corporazioni

avatar

Renato

circa 2 settimane fa - Link

Le corporazioni non hanno niente a che vedere con le cooperative, semmai furono un tentativo di sostituire i sindacati.

avatar

Nico

circa 2 settimane fa - Link

Se non ci trovate niente di strano, siete parte del problema Forse siete anche in maggioranza a non trovarci niente di sbagliato

avatar

Franco

circa 2 settimane fa - Link

Si Nico, purtroppo è così. Le parti si sono invertite a colpi di relativismo.

avatar

Capex

circa 2 settimane fa - Link

Riscrivo quanto già scritto un ora fa e non pubblicato da Intravino: Si può cavillare quanto si vuole su apologia, reato, ecc...ecc... Dire che il fascismo non c'è più...è da fascisti. Citare Mussolini deve essere sempre reato, almeno morale; perché a prescindere dalla citazione in sé la gravità sta nel citante. Se per la seconda volta decideste di non pubblicarmi fatemi sapere il motivo.

avatar

Simone

circa 2 settimane fa - Link

Condivido pienamente. Aggiungo che la citazione è un insulto al mondo della cooperazione e dell'associazionismo. Il fascismo ha attaccato i sindacati agricoli, devastato i locali delle leghe contadine e delle cooperative dei lavoratori della terra. Ha assassinato i migliori militanti di tali organizzazioni. Quella cooperazione che stava consentendo ai lavoratori della terra di uscire dalla condizione di mendicanti è stata schiacciata con violenza inaudita. Grazie a chi ha scritto l'articolo e lo ha segnalato.

avatar

Federica

circa 2 settimane fa - Link

Il fascismo sale piano piano, voi non ve ne accorgete e improvvisamente ce lo avete in quel posto. Bella pe voi.

avatar

Franco

circa 2 settimane fa - Link

federica, non manca a nessuno il soggetto... vi spaccherei la faccia a pedate&bastonate, per usare metodi a voi noti

avatar

Felix

circa 2 settimane fa - Link

Mi stupisco che certi commenti del nostro general Franco, apprendista di dittatore, di un'aggressività spropositata, non abbiano a che fare con la moderazione del sito...

avatar

Franco

circa 2 settimane fa - Link

Pedate&bastonate. Ti suona? :) Bacioni felicis

avatar

Franco

circa 2 settimane fa - Link

Sogno un "bastardi senza gloria" versione rossa e italiana, tesa a rastrellare tutti i fascistelli come te e farvi lo scalpo :)

avatar

Antonio Tomacelli

circa 2 settimane fa - Link

Franco direi che hai già commentato abbastanza. I prossimi li paghi un tot a lettera. Grazie (A.T.)

avatar

Federica

circa 2 settimane fa - Link

A Franco, ma che non capisci il sarcasmo? Boh io st'aggressività da tastiera non la capisco proprio. Se facessi quello che dici a causa di un opinione saresti proprio come il nostro ducetto là sopra.

avatar

Lanegano

circa 2 settimane fa - Link

Qualunque occasione per ribadire l'antifascismo oggi in questo paese lacerato, volgare e privo di memoria è lodevole. Bravi comunque nonostante il berciare dei soliti 'normalizzatori'.

avatar

Paolo Albano

circa 2 settimane fa - Link

Per capire il misero popolo che siamo, basterebbe farsi una srmplice domanda. A una cantina tedesca passerebbe mai per la mente di usare una frase di Hitler, per quanto apocrifa e innocu, come slogan?

avatar

Antonio

circa 2 settimane fa - Link

Grazie per l'informazione, eviterò accuratamente di comprare qualsiasi etichetta di questi produttori.

avatar

Emanuele

circa 2 settimane fa - Link

L'unico momento divertente che un fascista possa regalare è il suo cimento nel free-climbing retorico, quando fa fumisterie sul suo essere fascista-ma-non-troppo. Ciò posto, il vino di chi cita il promulgatore delle leggi razziali non lo bevo, né tantomeno lo compro.

avatar

Bevilo_it

circa 2 settimane fa - Link

Ma ha fatto anche cose buone è già arrivato il fenomeno a dirlo?

avatar

Umberto

circa 2 settimane fa - Link

Non c’è niente da fare. Il Duce oggigiorno attira (purtroppo) ancora un sacco di ammiratori, i quali sembra ignorino i gravissimi errori e misfatti che ha commesso e considerano solamente i (pochi) lati positivi. La “figura forte” ha sempre attirato le masse, e questo ritorno in positivo della figura di Mussolini mi pare dettata dal senso di smarrimento e impotenza che pervade oggi in molti italiani. Se ci mettete poi anche la convinzione di essere invasi da un'immigrazione selvaggia e dal fatto che l’Italia conti come il due di bastoni allora la frittata è fatta.... Basterebbe rendersi conto che l’ideologia fascista ha portato l’Italia sull’orlo del baratro, creato barriere razziali in un paese che razzista non lo è mai stato, privato la gente della maggioranza delle libertà che oggigiorno ci sembrano diritti sacrosanti e creato un regime dittatoriale.... ma gli italiani hanno la memoria corta....

avatar

marcow

circa 2 settimane fa - Link

Come antifascista mi fa piacere vedere che c'è ancora chi non ha dimenticato la storia. Ma la vicenda della cantina va ridimensionata anche perché hanno subito rettificato. Pasolini aveva teorizzato una nuova forma di fascismo che stava velocemente cambiando gli italiani e su quella impostazione che bisognerebbe fare antifascismo. Ma penso che sia ormai tardi. Quello che voglio dire è che indignarsi per la tovaglietta della cantina contenente la frase di Mussolini è apprezzabile ma bisognerebbe lottare contro la nuova forma di fascismo teorizzata da Pasolini(v nel web, digitando fascismo Pasolini). Anche se, come ho detto, mi sembra inutile.

avatar

Franco

circa 2 settimane fa - Link

A Federí... non capisco a che parte stai a giocá. Il tuo non è sarcasmo. Smettiamola di normalizzare l'opinione fascista come opinione qualunque. E chi zittisce un fascista(il quale non dovrebbbe neanche esistere) diventa a sua volta un fascista( non era questo ciò di cui parlava Pasolini.. )... Ma fammi il piacere! ---------------- @marcow La nuova forma di fascismo non la vedo(e attenzione, non si tratta di distrazione politica per l'opinione pubblica, per tacere il consumismo dilagante). Vedere chi è al governo ad esempio, ascoltare i toni che usa. Lo stesso salvini che ha citato impropriamente questo passaggio sui neo-fascismi. Salvini che cita Pasolini. Strumentalizzandolo. https://www.internazionale.it/opinione/wu-ming-1/2018/06/04/pasolini-salvini-neofascismo ----------------- Qua da me casapound gira in gruppetti a strappare magliette e minacciare persone. Quale nuova forma di fascismo? Bisogna tacere e voltarsi dall'altre parte come fa il 95% della gente che assiste a queste scene? ............................ @A.T. non ho resistito.

avatar

marcow

circa 2 settimane fa - Link

Franco 9 agosto Forse non mi sono spiegato bene. Ho ridimensionato la vicenda della cantina, anche perché c'è stata una rettifica. Il pericolo del fascismo esiste. Ho soltanto messo in evidenza che il fascismo può assumere forme nuove. Pasolini ne aveva indicata una e, su questa, la battaglia sembra persa. Insomma, ho visto un eccesso di proteste contro la cantina che, ripeto, ha prontamente cercato di correggere mentre nulla o poco si fa verso quella forma di fascismo descritta da Pasolini che continua a cambiare e omologare il mondo.

avatar

Maurizio Gily

circa 2 settimane fa - Link

Credo che sia il caso di chiudere qui i commenti, intravino. Sono infatti intervenuti i due fatti fondamentali: la cantina ha fatto ammenda, e questo per me chiude l'incidente: ma state più attenti in futuro. E poi è arrivato il commento che tutti aspettavamo, in cui si spiega che anche i comunisti erano cattivi. Non c'è altro da aggiungere direi. 😂😂😂

avatar

Antonio Tomacelli

circa 2 settimane fa - Link

Seguo il consiglio di Maurizio e chiudo i commenti a questo post. Grazie a tutti per la discussione.

Commenti chiusi