OMG | Pizza Beer, la birra con la pizza DENTRO

di Antonio Tomacelli

Il Santo Graal di ogni homebrewers che si rispetti, è la “ricetta” della birra perfetta per la pizza. Tom e Athena Seefurth ci hanno inutilmente provato per anni, fino a che uno dei due — in un impeto di rabbia — non ha scagliato direttamente LA PIZZA nella cotta. Insomma, per fare il loro bibitone i due birrai pazzi immergono una pizza margherita a mo’ di bustina di te, poi aggiungono il luppolo, filtrano il tutto e imbottigliano.

La cosa più incredibile di tutte è che questo brodone semivegetale è in vendita e riscuote un certo successo.

Da bevitore di birra praticante/non credente, chiedo, a questo punto, l’immediata istituzione di una Convenzione di Ginevra, che vieti con effetto immediato gli esperimenti inumani e il cazzeggio facile nei birrifici.

Ci pensate? Questi due sono capaci di creare “la birra ideale per gli hotdog” semplicemente affogando nella birra un maiale nutrito a senape!

E noi stiamo qui a parlar di lieviti e fermentazioni spontanee?

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

2 Commenti

avatar

Mau

circa 8 anni fa - Link

Odio vedere la nostra bandiera ruotata di 180°. Vizio che tanti italiani mostrano con orgoglio nel posteriore delle loro auto... Dannazione! L'ordine è verde, bianco e rosso. E' così difficile???

Rispondi
avatar

GiacomoPevere

circa 8 anni fa - Link

Il problema è che questi di italiano non c'hanno manco il trisavolo e forse manco l'hanno mai vista (l'Italia). E' buonuso (si fa per dire) negli USA utilizzare la bandiera italiana e una raffica di stereotipi italici per prodotti che di italico non c'hanno nulla. L'oramai tristemente noto Parmisan fà da capofila a queste porcherie del marketing.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.