Milano | La mappa aggiornata dei migliori winebar

Milano | La mappa aggiornata dei migliori winebar

di Graziano Nani

È passato un bel po’ dal post di Jacopo Cossater sui locali del vino a Milano. Alcune certezze rimangono scolpite nella pietra, molti nuovi posti hanno aperto e tanti altri restano solo nei ricordi di noi bevitori. Dopo sei anni, ecco una nuova lista dettata esclusivamente dai miei gusti e abitudini e un po’ anche dal caso, visto che alcuni li ho intercettati fortuitamente durante i miei giri in città.

Vinoir – Ripa di Porta Ticinese 93
Punto di riferimento imprescindibile per i vini naturali. La selezione, curatissima, si concentra esclusivamente su questo tipo di etichette, con un livello di ricerca notevole. E poi si sta da dio. Gianluca e Maddalena, insieme ai ragazzi, sono una banda tutta sorrisi e affiatamento. Per me, vero posto del cuore. link

Enoteca Ronchi – Via San Vincenzo 12
Una vera istituzione a Milano. Non un wine bar, ma un’enoteca in senso classico. Selezione di altissimo livello, sia sui grandi classici che sulle novità più interessanti da Italia, Francia e resto del mondo. Veramente competenti: le sorelle Ricciardi, con il loro super-palato, non sbagliano un colpo. Consigliatissimo. link

Gran Cru – Corso Magenta 32
A proposito di Enoteca Ronchi, questo nasce come il loro wine bar ma in realtà da poco ha un’altra gestione. Non credo che le cose cambieranno: mettersi nelle mani di Manuel è l’idea migliore dopo una giornata di lavoro milanese, e anche con Gianluca si sta in una botte di ferro. Mescita pettinata, con diversi champagne e un’ottima chicca: la carta Coravin, con annate storiche da provare al bicchiere. Ha pure la cucina con chef sempre presente, buona. link

Cantine Isola – Via Paolo Sarpi 30
Altro posto storico, già citato da Jacopo, che giustamente l’aveva descritto come bottiglieria con mescita. Si sta bene, si beve alla grande, si ride tanto, hanno la qualunque in cantina, si può bivaccare fuori lungo l’area pedonale e loro sfoderano una competenza notevole. Cosa volere di più da una bevuta? link

El Büscia – Viale Beatrice d’Este 48, Via Raffaello Sanzio 4
Ha praticamente solo champagne e spumanti, e su questi è davvero imbattibile. Due sedi in città, cinque champagne e cinque spumanti alla mescita ogni giorno, è il paradiso milanese delle bollicine. Una bomba. link

Enoclub – Via Friuli 15
Selezione molto classica, gestione familiare cordiale e ineccepibile. La scelta è ampia, io ci vado quando mi va di puntare sugli acquisti intramontabili. Non è un wine bar, ma spesso organizzano serate di degustazione a tema. link

Vino – Via Pier Lombardo 9
Ex “La Cieca Pink”, ripartito con una nuova gestione, è un posto essenziale e super-accogliente, con Martina dietro al bancone a ravvivare il fuoco di tutto il buonumore che si porta dietro la parola osteria. Osteria con un’anima intellettuale, per dirla tutta: spesso infatti propone serate a tema, ottime verticali e presentazioni di libri, come quelli di Samuel Cogliati e Giorgio Fogliani. link

Enoteca Wine – Via Giuseppe Brentano
Piccino, zona strategica (dietro Corso Magenta), sfodera una selezione oculatissima in un contesto semplice ed essenziale. Dietro il bancone conduce le danze Sebastiano, figura di riferimento di Ais Milano, insieme a Kiyomi. Le sue origini giapponesi sono la miglior garanzia sulle iniziative a tema sakè. link

Vinodromo – Via Salasco 21
Anche su questo Jacopo aveva già ben inquadrato il locale, con la sua bella atmosfera, la carta particolarmente varia e la possibilità di arrivarci per cena, oppure dopo cena. link

Alle Zitelle – Viale Coni Zugna 56
Sembra un paradosso ma non è facile bere un bicchiere come si deve in zona Navigli. Alle Zitelle è la risposta giusta se siete in zona: un calice e della buona musica non ve li toglie nessuno, soprattutto se beccate al bancone Marco, che è pure un musicista di livello. link

Vineria di via Stradella – Via Alessandro Stradella 4/a
E perché, ogni tanto, non andare di sfuso? Alla Vineria di via Stradella, in zona Lima, tra arredi essenziali, dove in estate potete scegliere anche di stare in cortile. link

Vinello – Piazzale Gambara 4
Zona Gambara, un po’ defilato, simpatico e tranquillo, prezzi buoni, molti vini naturali, durante la bella stagione la piazzetta fuori si anima di bevitori e buonumore da periferia. link

Bicerìn – Via Panfilo Castaldi 24
Aperto da alcuni ragazzi diplomati all’Ais Fisar non molti anni fa, è un ambiente curatino e un po’ fighetto ma molto bello, anche negli arredi. Buona la selezione di vini, buona la mescita, buona la cucina. link

Ciclosfuso – Via Sartirana 5   Chiuso per fine attività
Proprio alle spalle della stazione di Porta Genova, nascosto in una viuzza microscopica. A questo posto va il premio originalità: è un laboratorio dove si vendono e riparano biciclette, e tra le due ruote si può gustare un bicchiere al bancone o intorno a un bel tavolone di legno. link

Faccio cose vedo gente – Via Fauché 35
Non amo particolarmente il nome, ma non mi sembra un buon criterio per scegliere dove andare la sera. Soprattutto se si tratta di mangiare, è un’ottima soluzione, con un rapporto qualità prezzo notevole. Obbligatorio prenotare. link

N’Ombra de Vin – Via San Marco 2
Nonostante non lo frequenti perché lontano dalle mie zone, da citare anche N’Ombra de Vin. Mi rifaccio ancora una volta alle parole di Jacopo, quando scriveva che è il wine bar più pettinato della città. Ed è ancora così. Luogo storico milanes e, mescita con proposte anche importanti, tanta Francia e un piano inferiore con una cantina davvero mozzafiato. link

La Bottega del Vino – Piazza Lega Lombarda 1
Non ho ancora avuto molte occasioni di provarlo, nonostante la posizione strategica accanto a Parco Sempione. Ambiente più che curato, carta ricca con tanta Francia, e diverse opzioni anche alla mescita. Sicuramente il posto giusto per un appuntamento importante. link

Per chiudere, alcuni ristoranti dove concedersi bevute decisamente memorabili. Aromando Bistrot, prima di tutto, con la sua carta di champagne e spumanti clamorosa. Poi Saketeca Go, una vera izakaya giapponese dove provare un bel po’ di sakè e qualche vino naturale spesso ben selezionato. 28 posti, super-sperimentale sulla cucina, con la sua carta di vini naturali da urlo. E infine Rebelot, avviato anni fa da Perdomo. L’impronta è la sua, ma in chiave più accessibile, con una buona carta e una bella mescita che contempla diverse opzioni naturali.

E voi dove andate a bere a Milano? Fatemi sapere che ho voglia di provare qualche posto nuovo.

avatar

Graziano Nani

Frank Zappa con il Brunello, Hulk Hogan con il Sassella: per lui tutto c’entra con tutto, infatti qualcuno lo chiama il Brezsny del vino. Divaga anche su Gutin.it, il suo blog. Sommelier AIS, lavora a Milano ma la sua terra è la Valtellina: i vini del cuore per lui sono lì.

34 Commenti

avatar

Eugenio Filosa

circa 9 mesi fa - Link

Scusami posso correggerti un errore? I ragazzi del Bicerin sono tutti diplomati Fisar Milano Duomo. Te lo dico perchè e giusto "dare a Cesare ciò che è di Cesare". :-)

Rispondi
avatar

graziano

circa 9 mesi fa - Link

Grazie per l'indicazione!

Rispondi
avatar

Paolo Stecca

circa 9 mesi fa - Link

Hai dimenticato il Cavallante di via Muratori. A mio modesto parere un luogo di grande energia e di beva di qualità a prezzi ragionevoli. E pure non hai considerato Vino al Vino di via Spontini, un altro vero tempio del bere bene e molto competente. Ti segnalo inoltre un piccolo bar “senza pretese” dove si sta davvero bene: Lieti Calici in via Stendhal. Buon Anno, Buon Lavoro e Buone Bevute!

Rispondi
avatar

graziano

circa 9 mesi fa - Link

grazie Paolo, a te!

Rispondi
avatar

Vinocondiviso

circa 9 mesi fa - Link

Avrei aggiunto, come relativamente recente novità, anche Champagne Socialist. Ci sei mai stato Graziano?

Rispondi
avatar

graziano

circa 9 mesi fa - Link

non ancora, lo farò presto, grazie!

Rispondi
avatar

Adriano Aiello

circa 9 mesi fa - Link

Graziano, Vino al vino, diamine!:) Ma anche Ciz, Wine Road, Hic

Rispondi
avatar

graziano

circa 9 mesi fa - Link

grazie Adriano! proverò proverò

Rispondi
avatar

Max Cochetti

circa 9 mesi fa - Link

Ciclosfuso ha chiuso :(

Rispondi
avatar

graziano

circa 9 mesi fa - Link

nuoooo :( ci ero stato non molto tempo fa, che peccato. Grazie per la segnalazione Max

Rispondi
avatar

Max Cochetti

circa 9 mesi fa - Link

Stavo andando a recensirlo per Enotecheamilano.it quando ho letto su FB che stavano svendendo tutto per chiusura. Comunque notizia degli ultimi giorni di dicembre

Rispondi
avatar

William

circa 9 mesi fa - Link

A me piace molto il defilato, ma non per molto, Surlì, in zona Farini.

Rispondi
avatar

graziano

circa 9 mesi fa - Link

grazie William, lo proverò

Rispondi
avatar

vocativo

circa 9 mesi fa - Link

Vino al vino è imprescindibile: la filosofia è vincente: ti aprono qualsiasi vino, il che si tramuta in prezzo al bicchiere uguale a 1/4 della bottiglia. E le etichette sono tante e di qualità, con perle rare e ottima selezione d'oltralpe (a memoria cito fra i tanti Boulard e Gauby). Poi, come scrive Vinocondiviso, merita il nuovo Champagne Socialist in via Lecco, a due passi dallo Spazio Oberdan: ambiente hipster e, manco a dirlo, vini artigianalissimi non senza strizzare l'occhio alle mode; in ogni caso al bicchiere si va dal Pinot Grigio di Terpin al Sancho Panza di Zampaglione. Ricchezza e varietà di etichette (ne dichiarano circa 400).

Rispondi
avatar

Vinocondiviso

circa 9 mesi fa - Link

Vero, Vino al Vino! Se non erro di recente in una degustazione hanno aperto anche La Tache...purtroppo non potevo andare! Sigh.

Rispondi
avatar

graziano

circa 9 mesi fa - Link

grazie Vocativo! la lista si amplia, bene :)

Rispondi
avatar

Massimo

circa 9 mesi fa - Link

Vino al Vino, WineRoad e Don Pietro in via Vigevano non possono mancare!

Rispondi
avatar

Angelo Cantù

circa 9 mesi fa - Link

La Cieca in via Vittadini (zona Università Bocconi) e Hic in via Goldoni non possono mancare. Ampia selezione di "naturali". In quest'ultima Enoteca troverete in Daniele una persona che abbina competenza e simpatia.

Rispondi
avatar

Francesco Cannizzaro

circa 9 mesi fa - Link

A mio parere tre nomi su tutti emergono dal mare magnum (!) dei wine bar milanesi: Vino al Vino in Via Spontini, Ciz Cantina e Cucina in Viale Premuda e La Cieca in Via Vittadini.

Rispondi
avatar

Mat

circa 9 mesi fa - Link

Surlì in zona Isola è una chicca di locale che unisce grande scelta alla mescita, solo vini naturali e/o di piccoli produttori, gentilezza, competenza e devo dire, nel paronama milanese dove la fregatura è dietro l’angolo, prezzi molto onesti. Per me ormai un must!

Rispondi
avatar

Alberto Marchini

circa 9 mesi fa - Link

Enoteche Hic, sia quella in Via Spallanzani che che quella in via Sidoli, tanta scelta, mai banale, tanta varietà, tanti eventi carini e tanta competenza dei ragazzi.

Rispondi
avatar

Iluna

circa 9 mesi fa - Link

Oltre a Vino al Vino, voglio segnalare Rosée Winebar 🍷🍷🍷 una deliziosa enoteca in Corso di Porta Romana scoperta per caso, .. avevo intravisto il pianoforte dalla strada e sono entrata ho gustato il vino, i sapori, il pane caldo e una piacevole atmosfera...e sono tornata per la loro selezione preziosa, la professionalità e i loro sorrisi!

Rispondi
avatar

Marco

circa 9 mesi fa - Link

da provare, dall'inzio 2017 in C.so di Porta Romana il Rosée WineBar : degustazioni competenti, accogliente e anche acquisto di vini, etichette particolari anche di aziende piccole (da tutt'Italia).

Rispondi
avatar

Marco Stano

circa 9 mesi fa - Link

Premetto che sono il titolare di Hic e sono infastidito di non essere purtroppo nella lista (ma é un problema del mio carattere competitivo) sono contento per tutti i locali citati che conosco personalmente ed alcuni sono anche amici. Una considerazione: la Milano da bere, di cui si parla ancora troppo poco, é secondo me arrivata ad un livello qualitativo inimmaginabile anni fa! Viva il bere bene, viva il vino e viva i miei amici non citati: Antonio Rollo di Vino al Vino e ragazze di Rosée e Tut a Post! Il vino al femminile é bellissimo! Ma soprattutto un commento "tecnico" : non si può fare una recensione senza aver provato tutti, ma proprio tutti, i locali... Basta andare su Enotecheamilano.it per avere gli indirizzi se non si conoscono... :-) Grazie

Rispondi
avatar

ida@roseewinebar

circa 9 mesi fa - Link

Grandissimo Marco! ... grazie per averci citate insieme al grandissimo Rollo e alle bravissime ragazze del Tut a Post. Un onore e un emozione essere considerate parte del bellissimo e variegato panorama enotecario milanese. ...e poi , come è stato possibile non citare le tue fantastiche HIC e tutto l'impegno e la passione con la quale dai da bere a mezza Milano? Mi sa che ai ragazzi di Intravino gli tocca rifare il giro delle enoteche a milano prima di riscrivere una nuova mappa aggiornata . Vi aspettiamoooooo :-) Viva gli amici e viva il vino :-)

Rispondi
avatar

Andrea Riitano

circa 9 mesi fa - Link

Dai Marco, io preferisco non esserci che avere la riga sopra per "fine attività" ;) Con affetto ;-)

Rispondi
avatar

Marco Stano

circa 9 mesi fa - Link

#tuttalavita !!!! E' veroo manca anche La Cieca !!! Incredibboli !!M

Rispondi
avatar

Esther

circa 9 mesi fa - Link

Cavallante, Rosée, Hic, Muddica.

Rispondi
avatar

eretico enoico

circa 9 mesi fa - Link

L'autore del post ha inserito tra i criteri per la lista anche il caso ... il famoso " a caso di cane " ... vista l'importanza mediatica e il contesto di una città cosi importante avrei evitato il caso come criterio. Il caso si è perso per strada aziende ( perché tali sono e con delle persone che molte volte ci mettono l'anima ) che operano con apprezzamento in città e pur comprendendo l'introduzione al post che fa riferimento a gusti e scelte personali, trovo presuntuoso il titolo di nuova mappa dei migliori winebar ( poi perché non chiamarle con il loro nome italiano ? ) di Milano ...visto il criterio caso . Un applauso ai presenti ed uno agli assenti

Rispondi
avatar

Federico

circa 9 mesi fa - Link

Eh?

Rispondi
avatar

Michele

circa 9 mesi fa - Link

Ciao, forse non ci sei mai stato, ma nei ristoranti ci sarebbe da segnalare anche la cantina del rovello18... a mio parere Saluti

Rispondi
avatar

josè pellegrini

circa 9 mesi fa - Link

Io amo Vivovino, piazza sant'Alessandro. Il sorriso di una signora , l'eredità di un grande personaggio della storia vinosa di Milano, Luigi Gaviglio. Eventi e stuzzichini interessanti.In cantina bottiglie storiche .

Rispondi
avatar

Lamberto

circa 9 mesi fa - Link

All’arco della pace alla Posteria di Nonna Papera, passi da un bel aperitivo con talgiere di salumi e formaggi a una tartare o risottino al salto stupendo. Il tutto annaffiato da 250 etichette per tutti i palati. Chiaramente il locale è mio...😇😇😇

Rispondi
avatar

Marco

circa 9 mesi fa - Link

Ciao Graziano!
Vieni a trovare anche noi...RedRedWine! Zona san siro
Ciao
Marco

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.