di | ven 04 dic 2009 ore 18:37
5

L’invenzione che…mah, meglio lasciar perdere, va

butterfly_and_box

L’anno 2009 sembrava stesse spegnendosi senza particolari sussulti, c’eravamo quasi. E invece no, fregati. Ci tocca segnalare il vincitore del premio “Invenzione più inutile, idiota e dannosa dell’anno”: l’apribottiglie per i tappi a vite. Gli Americani sono bamboccioni, lo sapete, e ci tengono a fare i fighetti anche quando bevono pipì che sa di legno. E così per non perdere “l’eleganza della tradizionale apertura del tappo di sughero”, anche quando aprono una bottiglia col tappo a vite, si sono inventati ‘sta cazzata. Sulla quale io ho già speso troppe parole e voi troppo tempo. Ah, dimenticavo, sul sito c’è anche il video con le istruzioni, per quelli proprio stupidi stupidi, eh!

(Via Dr. Vino)

avatar

Info su Alessandro Morichetti

Ruba merendine alle compagne di asilo e oggi vive in località Asili (Barbaresco). Ama tutti gli animali e solo alcuni esseri umani. “Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci.” (Gandhi)
Spedisci via email

5 commenti a L’invenzione che…mah, meglio lasciar perdere, va

  1. dai che per 25 dollari e’ il regalo ideale per natale :-)

  2. La NASA qualche decennio addietro commissionò un costosissimo progetto teso al riuscire a fabbricare un oggetto con il quale gli astronauti potessero scrivere anche in assenza di gravità, a punta in su per lungo tempo, a temperature rigide, fuori dello scafo spaziale e così via.
    Furono interpellati fior di ingegneri, coinvolte le più grandi aziende di penne, le massime intelligenze di settore dell’epoca; senza grandi risultati.
    Alla fine si chiesero cosa usassero gli astronauti dell’URSS: una semplice matita.
    .
    Ciao

  3. Pingback: La settimana scambista | Intravino

Lascia un commento

1. Ospite
Commenta subito
2. Iscritto a Facebook o Twitter
Commenta con il tuo profilo social
accedi
3. Iscritto a Intravino
Registrati/Login



Inserisci un'immagine nel commento cliccando qui.