di | ven 04 dic 2009 ore 18:37
5

L’invenzione che…mah, meglio lasciar perdere, va

butterfly_and_box

L’anno 2009 sembrava stesse spegnendosi senza particolari sussulti, c’eravamo quasi. E invece no, fregati. Ci tocca segnalare il vincitore del premio “Invenzione più inutile, idiota e dannosa dell’anno”: l’apribottiglie per i tappi a vite. Gli Americani sono bamboccioni, lo sapete, e ci tengono a fare i fighetti anche quando bevono pipì che sa di legno. E così per non perdere “l’eleganza della tradizionale apertura del tappo di sughero”, anche quando aprono una bottiglia col tappo a vite, si sono inventati ‘sta cazzata. Sulla quale io ho già speso troppe parole e voi troppo tempo. Ah, dimenticavo, sul sito c’è anche il video con le istruzioni, per quelli proprio stupidi stupidi, eh!

(Via Dr. Vino)

avatar

Info su Alessandro Morichetti

Tra i fondatori di Intravino, vende vino su Doyouwine.com. Marchigiano, vive a Barbaresco. Ama tutti gli animali e qualche umano.
Spedisci via email

5 commenti a L’invenzione che…mah, meglio lasciar perdere, va

  1. dai che per 25 dollari e’ il regalo ideale per natale :-)

  2. La NASA qualche decennio addietro commissionò un costosissimo progetto teso al riuscire a fabbricare un oggetto con il quale gli astronauti potessero scrivere anche in assenza di gravità, a punta in su per lungo tempo, a temperature rigide, fuori dello scafo spaziale e così via.
    Furono interpellati fior di ingegneri, coinvolte le più grandi aziende di penne, le massime intelligenze di settore dell’epoca; senza grandi risultati.
    Alla fine si chiesero cosa usassero gli astronauti dell’URSS: una semplice matita.
    .
    Ciao

  3. Pingback: La settimana scambista | Intravino

Lascia un commento

1. Ospite
Commenta subito
2. Iscritto a Facebook o Twitter
Commenta con il tuo profilo social
accedi
3. Iscritto a Intravino
Registrati/Login



Inserisci un'immagine nel commento cliccando qui.