Le rockstar non si ubriacano più come una volta

di Elena Di Luigi

THE DRINKS BUSINESS. William Koch è un habitué delle liste Forbes e dell’America’s Cup che ha vinto nel 1992. É noto anche come appassionato di vini soprattutto dopo aver comprato, per intercessione di Christie’s, quattro bottiglie di Château Lafite 1787 appartenute al presidente americano Thomas Jefferson. Questi vini erano che stati rinvenuti anni fa in una cantina parigina da un commerciante tedesco e furono subito messi all’asta. Ma nonostante il “the J” inciso su ogni bottiglia dopo la vendita furono dichiarati falsi con grande rammarico del signor Koch. L’esperienza deve averlo provato molto perchè in questi giorni ha chiesto a un tribunale di NYC di riaprire il caso per stabilire la responsabilità di Christie’s che, a suo giudizio, potrebbe aver partecipato alla frode. Viene da chiedersi se ha senso investire milioni su un vino imbottigliato 215 anni fa e aspettarsi di non correre dei rischi.

THE DRINKS BUSINESS. Annette Alvarez-Peters è la wine buyer di Costco, la più grande agenzia importatrice di vini francesi in USA. Parlando del suo lavoro in un’intervista ha dichiarato che dopotutto il vino è come ogni altra bibita, anzi è come acquistare o vendere carta igienica. Quando ha iniziato la sua carriera come capo del settore vino alla Costco, la Alvarez- Peters non aveva nessuna esperienza in merito; oggi con le sue decisioni influenza il mercato fino a toccare il più piccolo dettagliante del paese. Per esempio attraverso la sua politica commerciale ha imposto che i vini importati non abbiano un mark-up superiore del 15%; inoltre da quanto è diventata wine buyer il numero delle cantine rappresentate nel portfolio è stato drasticamente ridotto a 200. Il suo approccio “down-to-earth” potrà anche indispettire ma Annette Alvarez-Peters non scherza e a dimostrarlo è il sesto posto che Decanter magazine le ha dato nella lista di persone più influenti al mondo.

WASHINGTON POST. Il binomio rock e vino è ormai assodato, c’è da chiedersi se il rock sta cambiando il mondo del vino o viceversa. Gli ultimi rockers a fare “coming-out” come produttori sono i californiani Train che da circa due anni fanno il Save Me, San Francisco Wine. L’idea è nata dal desiderio di esportare ciò che secondo loro la California produce meglio, vino e musica, per poi reinvestire sul territorio parte dei guadagni fatti. Fin qui nulla di nuovo, ma a sentire i giornalisti che frequentano i backstages di questi concerti di oggi, ai camerini distrutti di una volta le nuove generazioni di rocchettari preferiscono lasciarsi alle spalle al massimo bicchieri e bottiglie di vino vuote.

BBC RADIO 4. Asif Choudhary prima di mettersi a fare lo sparkling wine guadagnava bene lavorando per il gigante Blackberry. Solo che quando andava ai convegni e alle feste, essendo musulmano praticante, la sua scelta era limitata ai succhi di frutta che lo tagliavano fuori dalla mischia sociale. Stanco di questa discriminazione ha deciso di mollare la carriera della City per diventare il primo produttore di “sparkling” con volume alcolico 0%. Halal viene fatto seguendo tutti i passaggi produttivi fino all’aspirazione finale dell’alcol prodotto con la fermentazione. Le autorità religiose musulmane della GB non si sono ancora pronunciate ma le posizioni sono controverse: c’è chi ritiene che un vero religioso non dovrebbe mai trovare alternative a quanto stabilito dal Corano e chi invece crede che si può e si deve andare al di là del significato delle parole della sacra scrittura.

3 Commenti

avatar

Vittorio Vezzola

circa 7 anni fa - Link

Ecco perché William Kotch non risponde alle mie telefonate, e dire che ho trovato un cartoncino di rossese del 1492 appartenuto a Cristoforo Colombo.

Rispondi
avatar

AlcolGym

circa 7 anni fa - Link

Segnalo questa appassionante collaborazione di Luca Roagna con Sigurd Wongraven, figura di spicco dei Satyricon (Black meta band) http://www.roagna.it/pagine/ita/collaborazioni-roagna.lasso

Rispondi
avatar

Fabio Cagnetti

circa 7 anni fa - Link

ammazza, non ce lo facevo, Luca Roagna Tr00 Norwegian Black Metaller...

Rispondi

Commenta

Rispondi a AlcolGym or Cancella Risposta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.