La Signora Fletcher, Magnum P.I. e il Bianco Trebež 2009 di Dario Prinčič

La Signora Fletcher, Magnum P.I. e il Bianco Trebež 2009 di Dario Prinčič

di Graziano Nani

Magnum P.I. e la Signora Fletcher si stanno davvero simpatici, tanto che si sono persino incontrati. E non solo una volta, ma due. La prima nella settima stagione di Magnum P.I.: Thomas è nei guai e Jessica lo raggiunge per tirarlo fuori dai casini. La seconda volta nella nona stagione de La Signora in Giallo: Magnum è accusato di omicidio e di nuovo lei gli salva le chiappe. Gli incontri tra i due si svolgono alle Hawaii, a casa di Thomas. Anche io a casa mia ho fatto un incontro inaspettato: con il Bianco Trebež 2009 di Dario Prinčič. E con il senno di poi è stato bello, per una volta, non scegliere un vino delle mie parti.

Chardonnay, pinot grigio e sauvignon per un macerato che non è tra i più facili da bere ma regala grandi soddisfazioni. Bianco Trebež sprizza personalità fin dal colore, di un rame luminoso e vibrante. La macerazione sulle bucce non fa che tirare fuori il meglio dalle caratteristiche dei tre vitigni, che si fondono alla grande per esprimere prima di tutto sentori di agrumi molto chiari. Poi arrivano le spezie, diverse. Alcune pungono, come il pepe, altre virano su percezioni più calde e avvolgenti, come la cannella. In sottofondo sensazioni ferrose, taglienti e a tratti selvatiche non fanno che aggiungere personalità a un vino che non suggerisco a tutti, ma che suggerisco tanto. Magari per celebrare un’amicizia insospettabile come quella di Jessica e Magnum, o come quella di André The Giant con Samuel Beckett, che lo accompagnava a scuola tutti i giorni.

 

BIANCO TREBEŽ 2009
Venezia Giulia IGT
Produttore: Prinčič
Uve: 40% Sauvignon, 30% Chardonnay, 30% Pinot Grigio
Prezzo: 31 euro

Schermata 2017-08-31 alle 11.44.51

Illustrazione di Silvia Stella

avatar

Graziano Nani

Frank Zappa con il Brunello, Hulk Hogan con il Sassella: per lui tutto c’entra con tutto, infatti qualcuno lo chiama il Brezsny del vino. Divaga anche su Gutin.it, il suo blog. Sommelier AIS, lavora a Milano ma la sua terra è la Valtellina: i vini del cuore per lui sono lì.

1 Commento

avatar

andreuccio

circa 3 anni fa - Link

è buonissimo!!

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.