Il robot vignaiolo è il vostro prossimo incubo digitale

di Antonio Tomacelli

A differenza dell’iPhone 5, il robot vignaiolo è ancora un prototipo per cui non precipitatevi a comprarlo. Oltretutto il prezzo previsto di 25.000 euro non è proprio un regalo se consideriamo che, a differenza del gioiellino Apple, questo device non ha nemmeno un Siri con cui scambiare due chiacchiere. Il Gps però ce l’ha, oltre a due braccini, sei telecamere e un sistema a pannelli solari che gli permette di scorazzare liberamente anche a Natale e Pasquetta. Nonostante il nome però, VIN (viticoltura naturale intelligente) intelligentissimo non è, per  cui sui lavori di fino toccherà piegarsi in due e lavorare sodo. Mouton-Rothschild gli ha già messo gli occhi addosso ma la notizia interessante è che altri robot vignaioli sono in sperimentazione tra i vigneti californiani e neozelandesi. Una volta in commercio si chiuderà uno strano cerchio digitale che parte dal VIN, continua con la raccolta meccanizzata, prosegue con l’imbottigliamento automatico e termina con il sommelier digitale. E a noi umani non resterà che pagare. Col bancomat, ovviamente.

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

3 Commenti

avatar

vitruvio

circa 7 anni fa - Link

A quando un robto con le fattezze del Tomax? :-)

Rispondi
avatar

Antonio Tomacelli

circa 7 anni fa - Link

Stanno sperimentando parecchie leghe leggere, sai com'è, le dimensioni sono quelle che sono...

Rispondi
avatar

vitruvio

circa 7 anni fa - Link

robot scusate

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.