Il mondo alcolico

di Alessandro Morichetti

Mappare la terra in base ai consumi alcolici avrebbe il suo fascino. Non è peregrino prendere vino, birra, vodka, sake, tequila e quant’altro come grimaldelli per leggere una cultura. Studiare produzione, consumo e geografia di fermentati e distillati racconta molto di noi, della nostra storia e del presente. Un fumettista americano si è divertito a giocarci sù.

[Immagine: Dustin Glick]

avatar

Alessandro Morichetti

Tra i fondatori di Intravino, enotecario su Doyouwine.com e ghost writer @ Les Caves de Pyrene. Nato sul mare a Civitanova Marche, vive ad Alba nelle Langhe: dai moscioli agli agnolotti, dal Verdicchio al Barbaresco passando per mortadella, Parmigiano e Lambruschi.

7 Commenti

avatar

Riccardo Francalancia V. S.

circa 8 anni fa - Link

semplicemente geniale ed il "Boring" affibbiato al Medio-Oriente m'ha piegato in due :-))

Rispondi
avatar

esperio

circa 8 anni fa - Link

Con i tempi che corrono quel " boring " potrebbe anche diventare una realta nostrana. Era solo una battuta, che nessuno si allarmi, per favore.

Rispondi
avatar

esperio

circa 8 anni fa - Link

Il Chile dovrebbe stare a sinistra, sul lato del Pacifico, ho mi sbaglio?

Rispondi
avatar

Riccardo Francalancia Vivanti Siebzehner

circa 8 anni fa - Link

in effetti hai ragione sia per il "boring" che per il Cile (a meno che non rappresenti l'Argentina)

Rispondi
avatar

Durthu

circa 8 anni fa - Link

Si ma il Rhum poverino che fine ha fatto? Mi piange il cuore a vederlo citato solo come cocktail.

Rispondi
avatar

anonimo

circa 8 anni fa - Link

se è per quello non vedo nemmeno indicato il nocino.

Rispondi
avatar

alice lou

circa 8 anni fa - Link

Geniale mappatura! :) Vorrei invitarvi a dare un'occhiata a questi buonissimi vini del Bolgheri, amici bevitori! http://www.campoallasughera.com/acquista.cfm

Rispondi

Commenta

Rispondi a Riccardo Francalancia V. S. or Cancella Risposta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.