Enogea Barolo Map per iPhone | La killer app per gli amanti del vino è finalmente arrivata

di Andrea Gori

Scrivo queste righe con una punta di malcelata invidia nei confronti di Alessandro Masnaghetti: non bastasse l’enorme divario che mi separa da lui come degustatore, editore e cartografo, si aggiunge oggi la presentazione di Enogea Barolo Map, una delle applicazioni iPhone per gli amanti del vino meglio implementate per come riesce ad unire territorio, piacere di lettura e sfruttamento della piattaforma tecnologica. Cosa fa di particolare questa applicazione prodigiosa?

Premetto che si tratta semplicemente della mappatura elettronica di tutti i singoli vigneti e aziende che producono Barolo DOCG e quindi il resto del mondo non c’è, al contrario di tante altre applicazioni che vorrebbero coprire una nazione intera o anche di più. Quindi se siete appassionati di Barolo o semplici curiosi questa app è quanto di meglio possiate trovare su qualsiasi supporto, cartaceo o digitale.

Si parte dalla mappa del territorio, rappresentata schematicamente con colori comuni e cru, per viaggiare sopra tutti i vigneti di cui sentiamo sempre parlare ad una qualsiasi degustazione di Barolo. Per inciso: Un fedele di Brunate non andrà mai d’accordo su chi ama la piacionerie de La Morra e chi pensa che niente batta la longevità di Vigna Rionda non si metterà mai d’accordo sulla grandezza di Bussia Soprana e così via… Si può anche effettuare la ricerca per vigneto e per cru (in Piemonte un vigneto come Vigna Rionda può dare nome a 4-5 vini diversi di altrettanti produttori, un po’ come succede in Borgogna) e finalmente vedere con un colpo d’occhio chi produce, cosa e dove. Si può cercare per azienda, per comune e di ogni azienda visualizzata si può leggere una scheda esaustiva visualizzandola a volo sulla mappa. Girare le langhe collina per collina non è mai stato così sempice e godereccio.

C’è, inoltre, la possibilità di visitare i singoli siti web delle aziende senza uscire dall’app: sembra una banalità ma è di una comodità notevole.

Certo, alcuni dettagli sono migliorabili (non c’è una opzione “around me” e non c’è spazio per prendere note e appunti) e si potrebbe avere l’apoteosi (relizzando uno dei miei sogni) con la realtà aumentata, ovvero la possibilità di vedere la mappa rappresentata nella fotocamera in maniera da guardare le colline del Barolo attraverso l’iPhone con tutti i riferimenti cartografici mappati sulla visione reale che abbiamo ma, visto che sono annunciate integrazioni, noi stiamo alla finestra e confidiamo in un altro miracolo di Masnaghetti. Intanto, siete tutti moralmente obbligati a comprarvela, per 6,99 € non esiste niente di meglio al mondo per capire il Barolo: scusate se è poco.

  • Prezzo 6,99 €
  • Categoria: Mode e tendenze
  • Pubblicato: 12/11/2011
  • Versione: 1.0
  • Dimensioni: 1.8 MB
  • Lingua: Inglese
  • Sviluppatore: Alessandro Masnaghetti Editore

Andrea Gori

Quarta generazione della famiglia Gori – ristoratori in Firenze dal 1901 – è il primo a occuparsi seriamente di vino. Biologo, ricercatore e genetista, inizia gli studi da sommelier nel 2004. Gli serviranno 4 anni per diventare vice campione europeo. In pubblico nega, ma crede nella supremazia della Toscana sulle altre regioni del vino, pur avendo un debole per Borgogna e Champagne. Per tutti è “il sommelier informatico”.

14 Commenti

avatar

francesca ciancio

circa 6 anni fa - Link

fammi caricare la posta pay e scatta il download!

Rispondi
avatar

Jacopo Cossater

circa 6 anni fa - Link

Siamo in due!

Rispondi
avatar

Wayne

circa 6 anni fa - Link

Veramente bella questa app, con molta cura al dettaglio. Però costa un pò tanto se si considera il fatto che il tutto si limita al Barolo. È anche chiaro che con così tanta cura al dettaglio bisogna limitarsi a una zona come quella del Barolo. Considerando il rapporto tra prezzo, quantità di contenuti e profondità di contenuti, la nuova app "Annuario Dei Migliori Vini Italiani 2012" di Luca Maroni è ancora un gradino o due più in alto (mi sembra che i costi sono addirittura inferiori alla app di Enogea).

Rispondi
avatar

Pietro Caputo

circa 6 anni fa - Link

SI Maroni costa meno, ma è limitata al vinofrutto :)

Rispondi
avatar

Wayne

circa 6 anni fa - Link
avatar

Luca Cravanzola

circa 6 anni fa - Link

Lavoro egregio senza se e senza ma. Aspettando quella del Barbaresco mi godo la versione Barolesca. Bravo, bravo, bravo!!! Scaricate senza indugio, 5 stelle top+++!!!!

Rispondi
avatar

endorfinas

circa 6 anni fa - Link

non c'è la mappa dei produttori di prosecco?

Rispondi
avatar

zakk

circa 6 anni fa - Link

perchè non per ipad? :-(((((

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 6 anni fa - Link

funziona anche su iPad! inoltre su iPad ci sono già le mappe in elettronico, fighissime http://itunes.apple.com/us/app/enogea-wine-maps-verduno/id434350462?mt=8

Rispondi
avatar

Carlin

circa 6 anni fa - Link

Ma il vecchio "Atlante delle Vigne di Langa" di Slow Food Editore scritto dal mio omonimo e da Gigi Piumatti è passato di moda? A me pare sempre splendido, indispensabile e insostituibile.

Rispondi
avatar

Leonardo

circa 6 anni fa - Link

Confermo, una delle migliori pubblicazioni di sempre su Barolo e Barbaresco. Assolutamente necessaria come punto di partenza, anche per i dettagli storici. Le mappe del masna aggiungono comunque una precisione e un dettaglio altrettanto indispensabili se uno cerca una conoscenza approfondita dei singoli cru.

Rispondi
avatar

James Tont

circa 6 anni fa - Link

ce l'ho anchio, ma il mio non reagisce se ci clicco sopra. il tuo?

Rispondi
avatar

Elisabetta Nucci

circa 6 anni fa - Link

Notevole. Veramente un bel lavoro. Noto con piacere che nel settore una fresca ventata di tecnologia sta venendo incontro a tutti noi utenti e appassionati. Credo che siano validi strumenti per chi come me sta iniziando a conoscere meglio questa realtà e ad apprezzarne tutti i risvolti. Recentemente ho anche apprezzato l'App DegustaVino per iPhone.

Rispondi
avatar

massimo

circa 6 anni fa - Link

Ciao ,volevo sapere se esiste una zonazione o simile sulla Valpolicella , nel Veronese qualcuno ha notizie...? Grazie

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.