Emergenza Covid19: annullato il Mercato dei Vini dei Vignaioli Indipendenti di Piacenza

Emergenza Covid19: annullato il Mercato dei Vini dei Vignaioli Indipendenti di Piacenza

di Antonio Tomacelli

Pochi minuti fa è arrivata la notizia in redazione: anche il Mercato dei Vignaioli FIVI, a causa dell’emergenza Covid19, ha rinviato al 2021 il Salone di Piacenza .

Ecco il comunicato stampa:

La decima edizione del Mercato dei Vini dei Vignaioli Indipendenti a Piacenza è stata rimandata al 2021 a causa dell’aggravarsi della situazione emergenziale legata al Covid-19. La decisione della Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti è stata presa, in accordo con Piacenza Expo, considerando l’attuale aumento dei contagi e il periodo in cui si sarebbe svolto il Mercato.
Domenica 29 novembre tuttavia, data in cui avrebbe dovuto tenersi la manifestazione a Piacenza, la Federazione dei Vignaioli ha indetto l’iniziativa Una domenica dal Vignaiolo: una giornata in cui i Vignaioli Indipendenti aderenti ospiteranno nella propria cantina i colleghi di altre zone d’Italia e apriranno le porte ai visitatori.
“La voglia di non arrendersi – afferma la presidente FIVI Matilde Poggi – e di dare un forte segnale di ripresa ci ha spinto questa estate a confermare le date di novembre 2020 del Mercato dei Vini. Dopo lunghe e sentite riflessioni ha prevalso però la convinzione che in questo momento la sicurezza e il buonsenso debbano avere la priorità. Facciamo la nostra parte evitando gli assembramenti, ma non rinunciamo alla possibilità di creare occasioni alternative di incontro con sostenitori e appassionati più sicure e contenute”.

Le voci giravano da tempo ma tutti speravano che il Salone dei Vignaioli si sarebbe tenuto. Oggi la conferma con l’appuntamento al 2021.

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi e Stefano Caffarri il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

3 Commenti

avatar

Viva Roddolo

circa 2 settimane fa - Link

C'era da aspettarselo...che tristezza. Arrivederci al 2021!!

Rispondi
avatar

landmax

circa 2 settimane fa - Link

Si sa nulla, invece, di Vini di Vignaioli? Guardando sul sito ufficiale sembrerebbe tutto confermato per l'1-2 novembre, seppure in una diversa collocazione (non più Fornovo ma Berceto). Credo comunque che sarà difficile che la manifestazione si svolgerà.

Rispondi
avatar

Paolo

circa 2 settimane fa - Link

PEr ora è tutto conermato. Il sindaco di Berceto ha scritto un lungo post per spiegare l'accordo che permette di evitare l'annullamento dell'edizione 2020. In ogni caso l'organizzazione "ai sensi di legge" al momento prevede la prenotazione e l'ingresso contingentato, come da sito: https://vinidivignaioli.com/

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.