Dove comprare subito i Tre Bicchieri 2017 del Gambero Rosso? Facile, su Tannico: ecco i link [parte 1]

Dove comprare subito i Tre Bicchieri 2017 del Gambero Rosso? Facile, su Tannico: ecco i link [parte 1]

di Intravino

Come ogni anno il Gambero Rosso lascia trapelare, poco alla volta, l’elenco dei suoi vini trebicchierati (premiati con i Tre Bicchieri, per i residenti fuori dalla galassia). E come ogni anno l’elenco dei premiati catalizza il dibattito. Abbiamo letto e riletto chi si rallegra, chi festeggia, chi mugugna e dice vabbé.

Adesso facciamo di meglio: siccome si dice prima provare poi giudicare, avete la possibilità di pescare nel vasto catalogo di Tannico i vini premiati con i tre bicchieri dalla Guida ai Vini d’Italia del Gambero Rosso 2017. Tra un confronto e l’altro, magari uno si diverte pure.

E cominciamo con le prime cinque regioni svelate.

Sicilia.
I rappresentanti siciliani spaziano dai classici immortali (Ben Ryé di Donnafugata) ai fulgidi rappresentanti della new wave, come il rosso di Arianna Occhipinti. C’è l’etneo pre-filossera e c’è Firriato. Tradotto, ce n’è per tutti i gusti.

Cerasuolo di Vittoria Classico DOCG “Dorilli” 2014 – Planeta
Sicilia Rosso IGT “SP68” 2015 – Arianna Occhipinti
Faro DOC 2014 – Le Casematte
Passito di Pantelleria DOC “Ben Ryé” 2014 – Donnafugata (0.375l)
Etna Rosso DOC “Prephylloxera – La Vigna di Don Peppino” 2014 – Tenuta delle Terre Nere
Terre Siciliane Rosso IGT “Tripudium” 2013 – Cantine Pellegrino 1880
Terre Siciliane Bianco IGT “Favinia La Muciara” 2014 – Firriato
Etna Rosso DOC “Prephylloxera – La Vigna di Don Peppino” 2014 MAGNUM – Tenuta delle Terre Nere
Sicilia Nero d’Avola IGT “Sosta Tre Santi” 2010 – Nicosia

Puglia.
Il primitivo è il vitigno obbligatorio per amare la Puglia, secondo Tannico. Anzi si sono fatti in quattro.

Primitivo di Manduria DOC “Passo del Cardinale” 2014 – Paolo Leo
Gioia del Colle Primitivo Riserva DOC 2013 – Cantina Tre Pini
Primitivo di Manduria DOC “Raccontami” 2014 – Vespa Vignaioli
Gioia del Colle Primitivo DOC “17” 2013 – Polvanera

Sardegna.
Due bianchi e tre rossi per non scontentare nessuno. I trebicchierati sardi in casa Tannico sono pure alternativi quanto basta, ma recuperano con un classico per tutte le stagioni, il Torbato by Sella&Mosca.

Alghero Torbato DOC “Terre Bianche” Cuvée 161 2015 – Sella & Mosca
Vermentino di Sardegna DOC “Stellato” 2015 – Pala
Isola dei Nuraghi Rosso IGT “Buio Buio” 2013 – Mesa
Isola dei Nuraghi Rosso IGT “Falconaro” 2011 – Cantine di Dolianova
Carignano del Sulcis DOC “6Mura” 2011 – Giba

Toscana.
E qui i numeri salgono: su Tannico ci sono al momento 15 vini (tutti rossi). Non domandateci quale preferiamo, è un po’ come chiedere se vogliamo più bene a mamma o a papà. Decidete voi.

Chianti Classico Gran Selezione DOCG “San Lorenzo” 2013 – Castello di Ama
Brunello di Montalcino DOCG 2011 – Le Ragnaie
Brunello di Montalcino DOCG 2011 – Poggio di Sotto
Bolgheri Rosso Superiore DOC “Sapaio” 2013 – Podere Sapaio
Brunello di Montalcino DOCG 2011 – Le Chiuse
Toscana Rosso IGT “Siepi” 2013 – Mazzei, Castello di Fonterutoli
Bolgheri Rosso Superiore DOC 2013 – Grattamacco
Bolgheri Sassicaia DOC “Sassicaia” 2013 – Tenuta San Guido
Montecucco Rosso Riserva DOC “ColleMassari” 2013 – Castello ColleMassari
Vino Nobile di Montepulciano Riserva DOCG 2012 – Tenute del Cerro
Vino Nobile di Montepulciano DOCG 2013 – Dei
Chianti Classico Riserva DOCG 2013 – Castello di Volpaia
Toscana Rosso IGT “I Sodi di San Niccolò” 2012 – Castellare di Castellina
Val d’Arno di Sopra Merlot DOC “Galatrona” 2013 – Petrolo
Maremma Toscana Rosso IGT “Saffredi” 2013 – Fattoria Le Pupille

Campania.
Che ha da dire Tannico sulla Campania trebicchierata? Falanghina, fiano, insomma grandi bianchi. Abbiamo letto le schede, e sono riusciti a non scrivere mai, da nessuna parte, “vulcanico”.

Falanghina del Sannio DOC “Janare” 2015 – La Guardiense
Fiano di Avellino DOCG 2014 – Ciro Picariello
Fiano di Avellino DOCG 2015 – Colli di Lapio
Falanghina del Sannio DOC “Svelato” 2015 – terreStregate
Falanghina del Sannio Taburno DOC 2015 – Fontanavecchia

[Post sponsorizzato da Tannico.it]

16 Commenti

avatar

Excellence

circa 4 anni fa - Link

Caro Tannico.... mi sa che a sto giro di bottiglie nn ne compro nemmeno una!

Rispondi
avatar

Sergio

circa 4 anni fa - Link

strano 'sto post ... Mi pareva non foste dei fans dei trebicchieri

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 4 anni fa - Link

Lo sponsor sì, e chi siamo noi per contraddirlo? ;-)

Rispondi
avatar

Massimo

circa 4 anni fa - Link

Imponente il lavoro grafico e di editing: siete fortunati ad avere sponsor con così basse pretese:)

Sei simpatico, mandaci il curriculum e vediamo che sai fare. Per il resto, ultimo commento OT. Grazie. [F.]

Rispondi
avatar

Massimo

circa 4 anni fa - Link

Non so fare quasi nulla tranne eccedere in sarcasmi involontari. Non volevo essere scortese però, mi sono solo permesso di dire, con una punta di invidia, che lo sponsor non ha preteso un'impaginazione personale o più appariscente. Torno a leggervi silentemente, scusate se mi sono permesso.

Rispondi
avatar

Sergio

circa 4 anni fa - Link

ma perchè, ci sono commenti calzanti per uno sponsor post? se sì, ci provo io con una domanda: "tirano" ancora a livello commerciale i tre bicchieri? in modo quantificabile? (vabbè, alla fine le domande sono 3..,.)

Rispondi
avatar

Alessandro

circa 4 anni fa - Link

Ti rispondo per l estero (o meglio, per la Germania). Si, i 3 (ma pure i 2) bicchieri tirano eccome. Non credo ci sia bottiglia che li abbia meritati e non riporti la cosa con un apposito collarino. In Germania i 3 bicchieri sono LA VERITA VERA.

Rispondi
avatar

Antonio

circa 4 anni fa - Link

Tutti draghi dietro la tastiera... Che noia!! Intravino quotidianamente sforna post, alcuni molto interessanti, altri divertenti, magari anche qualcuno poco brillante ma a voi che vi costa? Io ringrazio per i 10 minuti quotidiani di svago leggendo di vino e delle persone del vino, e grazie anche allo sponsor che me li rende gratuiti. Saluti
Devi per forza essere un troll al contrario, altrimenti non si spiega. Comunque grazie della sintesi assai pertinente. Che il commento sia libero non significa che ci si debba sentire in diritto di rompere le palle per forza. Infatti, probabilmente, nei prossimi sponsor post del genere chiuderemo direttamente i commenti così chi ha qualcosa di interessante da fare lo fa e chi invece no si dedica ad altro. Ciao, Antonio. [ale]

Rispondi
avatar

vinogodi

circa 4 anni fa - Link

... gli sponsor (e relativi sponsor post) sono indispensabili per l'economia di un sito e per chi debba , appunto, finanziare le proprie attività editoriali o di altro tipo. E' assolutamente disdicevole la sorpresa o l'indignazione (di cosa , poi?) . Non capisco proprio . PS: per non incorrere in cattivi pensieri di alcuni lettori, non ho nessun interesse con Intravino ma parlo in generale. .. E' così difficile da comprendere? ... e non c'entra niente con la passione di chi scrive o di chi piace comunicare di vino : un sostegno economico non è solo importante ma necessario per attività strutturate come un sito tematico ...

Rispondi
avatar

wine princess

circa 4 anni fa - Link

Personalmente mi piace tanto classificare i vini con la seguente simbologia... 3 sputacchi, acetoni e similari - 2 sputacchi, legnoni e similari - 1 sputacchio, pisciatine e similari. 1 rutto, bono, mi è piaciuto - 2 rutti, bonissimo, da ricomprare subito - 3 rutti, bono un casino, più ce n'è meglio è. Quando invece devo valutare i maschi di razza umana sostituisco le pernacchie agli sputacchi ed i bacetti ai rutti e il gioco è fatto, tutto molto semplice e genuino, direi... Bonsoir.

Rispondi
avatar

vinogodi

circa 4 anni fa - Link

..l'etilismo è una brutta cosa; così come scrivere in stato di chiara alterazione. Princess, quando sei alticcia t ritengo splendida ma hai bisogno di decoder per una corretta interpretazione di quel che scrivi...

Rispondi
avatar

Cristiana Lauro

circa 4 anni fa - Link

Oggesú, ma senti questa cosa scrive. Detesto chi non regge l'alcol.

Rispondi
avatar

sergio

circa 4 anni fa - Link

Non c'è nessuno che non abbia toni bassi e toni alti nelle cose che dice o che scrive, e quindi anche Wine Princess non sfugge a questa regola. Ma sono pochi quelli che hanno gli acuti di lei. Io seguo questo blog per leggere anche i commenti di chi scrive. Cerco di mettermi in sintonia con il suo mondo interiore, anche se parliamo di vino. E questa commentatrice è tra le mie preferite. E'sicuramente una commentatrice scomoda ma arricchisce, secondo me, il dibattito. Non so se questo mio commento è OT. Ma anche quello di Vinigodi allora lo era. E l'ho trovato brutto.

Rispondi
avatar

Montosoli

circa 4 anni fa - Link

Ogni individuo che ha gia degustato questi vini durante il passato Vinitaly....si puo fare un facile idea di come vengono assegnati I 3 Bicchieri...

Rispondi
avatar

Stefano Pedrelli

circa 4 anni fa - Link

Ma che bella cosa che una guida prende partito! Super partes o Super Pecunia? Certo che a guardare il bilancio 2015 (oltre 14 ml di perdite su 7,5 di fatturato) e l'andamento di borsa degli ultimi 12 mesi (da 1,60 a 0,46) è comprensibile cercare un po di denaro, comunque venga ...

allora un paio di cosine. 1) qui ormai la piega OT e' inarrestabile e io non so piu' come dirvelo. e che fatica.
2) stefano qui non si parla del gambero, delle sue partes della sua pecunia e della borsa. cioe' qui non e' il GR che vende alcunche', e' TANNICO. e che fatica/2 [F.]

Rispondi
avatar

David

circa 4 anni fa - Link

Tannico....mi piace, prende un vino da 10 €, lo mette a 14 poi hop....magia, lo sconta del 20% ed il vino viene "in super-mega-offerta" 11 €..Che affarone!! Vedi SP68 a 15 e passa euri, oppure il 6MURA... Ma per piacere!

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.