Di che segno sei? Ecco il tuo oroscopo del vino

Di che segno sei? Ecco il tuo oroscopo del vino

di Pietro Stara

Qualche sera fa ero con un amico. Si beveva vino, e si parlava del futuro. Che è sempre incerto, oscuro, e pieno di insidie. L’amico era talmente sperduto che mi diceva “ormai credo pure all’oroscopo, pur di capirci qualcosa”. E ribevendo e ripensando al futuro, e all’oroscopo, ho cominciato a pensare ad un oroscopo per quelli come lui.

ARIETE
Avete passato il periodo della malolattica con inusitato slancio. Ora che siete ben disacidificati potete rilassarvi un po’ nella botte grande. Mercurio e Venere nel vostro segno e Marte in trigono vi garantiranno salubrità e poca solforosa prima dell’imbottigliamento. Sarete bevibili dopo l’estate. Frase del mese: “La forza sconvolgente del vino Ariete penetra l’uomo e nelle vene sparge e distribuisce l’ardore”. Tito Lucrezio Caro (98/96 a.C. – 55/53 a.C.)

TORO
Siete esitanti, un po’ trattenuti ma senza grandi pericoli di riduzione. Venite da un periodo di lunga fermentazione in botti scolme. Non dovete preoccuparvi! Dalla seconda metà del mese recupererete il vostro solito slancio floreale. Frase del mese: “E voi dove vi piace andate, acque turbamento del vino Toro, andate pure dagli astemi: qui c’è il fuoco di Bacco”. Gaio Valerio Catullo (84 a.C. – 54 a.C.)

GEMELLI
Brillanti, estroversi, all’insegna dell’amabilità, dello spasso e della gioia come le vostre bolle fini. Ma siete solo agli esordi di un periodo grandioso che vi vedrà rifermentare col fondo tra aprile e maggio. Il passaggio di Mercurio e Venere vi assicurerà una brillante capacità comunicativa e una buona digeribilità. Frase del mese: “Nel vino Gemelli voglio soffocare i dolori, al vino Gemelli chiedo che faccia scendere negli occhi stanchi, consolatore, il sonno”. Albio Tibullo (54 a.C. Circa – 19 a.C.)

CANCRO
Siete poco inclini ad aprirvi e, in alcuni momenti, i tannini aggressivi potranno affacciarsi alla vostra mente. O rischierete di oziare pigramente in piccole barrique al grido di “le ammine biogene fanno male!”. Passerete indenni alle ristrutturazioni della cantina o all’acquisto di nuove macchine etichettatrici. Frase del mese: “Il vino Cancro prepara i cuori e li rende più pronti alla passione”. Ovidio (43 a.C. – 17 d.C.)

LEONE
La brezza primaverile sfiorerà i vostri antociani: i magnifici trigoni di Mercurio, Venere e Marte vi catapulteranno in un tourbillon di degustazioni alla cieca, fiere campionarie e serate a tema con una velocità e un tenore alcolico rigeneranti per il cuore e per l’erotismo di coloro che vi sorseggeranno. Frase del mese: “Lo splendore della luna, colla sua luce, ha dilacerata la veste della notte; bevi vino Leone, ché un momento simile non è possibile trovare; sii lieto e pensa che molti splendori di luna verranno l’un dopo l’altro sulla faccia della terra”. ʿOmar Ḫayyām (1048 – 1131)

VERGINE
Avete dalla vostra parte Plutone, Saturno e Giove e scusate se è poco. Ma il vostro lato oscuro, quell’incompiuta fusione tra massa e tensione, tra luminescenza e profondità minerale vi porterà ad essere un po’ inquieti. Poi, come d’incanto, le vostre energie fluiranno vigorose e potenti. Sdrammatizzate con gli altri vini, soprattutto della Bilancia. Frase del mese: “Sia benedetto chi per primo inventò il vino Vergine che tutto il giorno mi fa stare allegro”. Cecco Angiolieri (1260 – 1312 circa)

BILANCIA
Avete alcuni pianeti in opposizione: Mercurio e Venere in particolare. Capita e non c’è assolutamente da disperare. Siete comunque cultori del bello, del buono e, non di rado, anche del giusto. Vi agghinderete in abiti classici e di spille impreziosite da fantasie fruttate e babà al rhum sapientemente corredati da accessori all’altezza: lieviti indigeni vintage e frizioni rosa cipria. Frase del mese: “L’amore inespresso è come il vino Bilancia tenuto nella bottiglia: non placa la sete”. George Herbert (1593-1633)

SCORPIONE
In questo periodo siete un vino quotidiano e sappiamo bene entrambi che la cosa non vi va particolarmente a genio. La vostra vera sfida sarà quella di trovare lo straordinario nell’ordinario: vino quotidiano non significa in alcun modo vino di scarso valore. Un buon invecchiamento vi permetterà di riacquistare crediti apparentemente perduti. Frase del mese: “Troppo vino Scorpione o troppo poco: se non gliene date, non può trovare la verità; se gliene date troppo, neppure”. Blaise Pascal (1623 – 1662)

SAGITTARIO
Siete al top dei segni in questo momento: forma psicofisica esilarante. Respingerete ogni attacco dei batteri aerobi e anaerobi come se si trattasse di una passeggiata in riva al lago. Spunto lattico e acescenza vi faranno un bel baffo; per non parlare di girato, amarore e filante: una risata li seppellirà! Frase del mese: “Un pasto senza vino Sagittario è come un giorno senza sole”. Anthelme Brillat-Savarin (1755 – 1826)

CAPRICORNO
Siete stanchi, ma non fatevene un cruccio. Gli zuccheri non fermentati saranno la vostra terapia dolce, il vostro massaggio ayurvedico, la vostra catarsi organolettica. Essenziali e abboccati ritroverete il vostro centro di gravità permanente. Frase del mese: “Gettiamo via gli affanni! Scorri vino Capricorno in un fiume di schiuma in onore di Bacco, delle muse, della bellezza”. Aleksandr Sergeevič Puškin (1799 – 1837)

ACQUARIO
Non dovrei essere io a dirvelo, ma le rincuoranti geometrie di Mercurio e Venere, più il sestile di Marte, vi daranno un’importante carica fenolica da altezze appassionate, infuocate e lussuosamente colorate. Siete in abbinamento con quasi tutto, ad eccezione dei soliti carciofi. Approfittatene! Frase del mese: “La felicità, come un vino Acquario pregiato, deve essere assaporata sorso a sorso”. Ludwig Feuerbach (1804-1872)

PESCI
I soliti cambi di stagione, che patite leggermente, così come soffrite inopportune ingerenze esterne vi stanno dando qualche lieve scocciatura. Ma Il resveratrolo di cui siete abbondantemente forniti, in un battibaleno, grazie al suo effetto antimutageno, all’inibizione della funzione iperperossidasica nell’attività della cicloossigenasi (COX) e all’induzione degli enzimi “phase II”, vi farà tornare più forti che mai. Frase del mese: “Il vino Pesci sa rivestire il più sordido tugurio d’un lusso miracoloso e innalza portici favolosi nell’oro del suo rosso vapore, come un tramonto in un cielo annuvolato”. Charles Baudelaire (1821 – 1867)

[Crediti immagine]

avatar

Pietro Stara

Torinese composito (sardo,marchigiano, langarolo), si trasferisce a Genova per inseguire l’amore. Di formazione storico, sociologo per necessità, etnografo per scelta, blogger per compulsione, bevitore per coscienza. Non ha mai conosciuto Gino Veronelli. Ha scritto, in apnea compositiva, un libro di storia della viticoltura, dell’enologia e del vino in Italia: “Il discorso del vino”.

3 Commenti

avatar

Emanuele

circa 6 mesi fa - Link

Vai in mona. Io le frizioni rosa cipria non me le faccio.

Rispondi
avatar

Vincenzo busiello

circa 6 mesi fa - Link

Sono cancro. Ho capito poco del mio segno. Ma quel poco non sono io.

Rispondi
avatar

Federico

circa 6 mesi fa - Link

Solo del tuo segno?

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.