Così tu vuoi essere un wine blogger | Elementi musicali che ispirano un creativo digitale eno

di Fiorenzo Sartore

Fare il wine blogger è divertente, ma è il genere di divertimento che richiede impegno. La parte facile, come dovrebbe essere ovvio, è aggirarsi per fiere, rassegne e cantine e assaggiare, conoscere, e magari comprare vino (i wine blogger comprano vino, un fatto inusitato per molti). La parte difficile, invece, è riversare contenuti in rete, in un italiano decente, o perlomeno leggibile. Soprattutto, è difficile trovare sempre un’ispirazione originale. L’ispirazione creativa alcuni ce l’hanno a comando, beati loro. Altri, come me, hanno bisogno di stimoli ed evocazioni.

Per esempio, quando ho un po’ di assaggi interessanti sottomano, ascolto musica. Mi aiuta a settare la composizione in modo originale. Ma siccome non tutta la musica è uguale, questa va dosata e scelta in base agli argomenti: scrivere di enologia biodinamica non è la stessa cosa che descrivere una maison di Champagne, e nemmeno raccontare le meraviglie dell’ultima cantina ideata dall’archistar per la solita industria enologica. Ecco una possibile playlist, motivata.

Prodigy live at Phoenix Festival e il caos primigenio

Il bellissimo live di Phoenix, che su YouTube è disponibile completo, mi serve quando non ho ancora un’idea precisa sul topic – oppure, nel caso il topic sia identificato, non so ancora come metterlo giù. (Per dire, questo post è nato ascoltando Skylined). La scossa fracassona ed energetica dei Prodigy, in sostanza, serve ad evitare ogni possibile svolgimento banale e/o rassicurante, siccome il wine blogger dovrebbe essenzialmente sovvertire i canoni comunicativi, nel modo che gli è più consono: facendo casino.


Hasta Siempre Comandante – Buena Vista Social Club e Critical Wine


Serve ad accompagnare le composizioni che riguardano le fiere bio-vinoveriste, con forti influenze ideologiche (tipicamente, le rassegne del tipo Critical Wine). Evoca la resistenza contadina, l’alternativa di sinistra. Anche la vaga assonanza folk mi ricorda il mondo rurale, insomma un sottofondo suggestivo.


Karma Police – Radiohead e la revisione del testo


Sapete perché Karma Police si chiama così? Pare che i Radiohead, come ogni gruppo che si rispetti, in studio a volte discutessero animatamente su un arrangiamento sbagliato. Allora, per evitare rotture, si invocava la Polizia del Karma che riportava la pace. Quando un post è scritto ma è ancora grezzo, magari contiene qualche scazzo di troppo o, semplicemente, è in un italiano improbabile, ascolto Karma Police per trovare il taglio definitivo, che generi armonia, karma, e scacci i flamer.


Marlene Kuntz – Impressioni Di Settembre e gli appunti di degustazione


Quando metto ordine tra i geroglifici dei miei appunti, e soprattutto cerco di riportarli in un modo scorrevole, senza trombonismi, ascolto questo vecchio pezzo della PFM rieditato da (i) Marlene Kuntz. Credo che della canzone mi piaccia il tentativo – appunto – di descrivere sentimenti profondi, personali, con parole comprensibili. Insomma, ci piacerebbe fare uguale.


Abba – Take A Chance On Me e il Vinitaly


La fiera di Verona è un tale classico, così old fashioned ma sempre sulla cresta dell’onda, che ogni volta che scrivo di Vinitaly ascolto robe sul genere Abba. Take a chance on me è un fulgido esempio. Per evitare una piega orrendamente mainstream nella stesura del post, consiglio l’ascolto comparato di una variante irrituale al punto giusto: questa qua sotto.


Erasure – Take a Chance On Me e il Vinitaly (2)


Il fatto è che a bloggare di vino bisognerebbe sempre essere capaci di vedere ogni aspetto, anche da un punto di vista totalmente diverso. Anche se le cose sembrano in un modo, serve avere una prospettiva ampia, e magari spiazzante, per raccontare quel che è già noto a tutti in maniera follemente originale. Poi basta.

[Crediti | Immagine: Whyblog.it]

avatar

Fiorenzo Sartore

Vinaio. Pressoché da sempre nell'enomondo, offline e online.

2 Commenti

avatar

Sola come un Kane

circa 7 anni fa - Link

Mi chiedo cosa ascoltino quelli che scrivono su Endovinosa.

Rispondi
avatar

Tommaso Farina

circa 7 anni fa - Link

Musica, questa sconosciuta.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.