Connessioni spaziali nei profumi del sauvignon. Quello di Borgo del Tiglio, per esempio

Connessioni spaziali nei profumi del sauvignon. Quello di Borgo del Tiglio, per esempio

di Graziano Nani

Lo spazio puzza. Almeno secondo alcuni. Diversi astronauti, al ritorno dalle missioni, tolta la tuta hanno avvertito questo odore pungente difficile da descrivere. Qualcosa vicino alle esalazioni che si sentono durante una saldatura, allo zolfo, al metallo caldo. Altri studi, invece, lasciano sperare che l’universo non sia poi così puzzolente. Alcuni astronomi in particolare hanno sottolineato che se si potesse annusare l’immensa nuvola di particelle al centro della nostra galassia, questa saprebbe più o meno di lampone. La spiegazione sta nella presenza del Formiato di Etile, un estere che tra le altre cose è responsabile del profumo tipico della bacca rossa.

In attesa di fiutare i piccoli frutti del cosmo, mi sono buttato sugli agrumi del Sauvignon di Borgo del Tiglio. Pompelmo, subito. Poi pesca, erbe aromatiche, fiori. In bocca ha una vitalità che ti spara da Cormons nell’iperuranio andata e ritorno, con riverberi vegetali, grande tipicità in versione 3d e una persistenza di 7 trilioni di anni. Nel frattempo, a qualche anno luce da qui, gli studi sul sentore dello spazio proseguono. C’è chi parla di metalli, chi di polvere da sparo… un momento: e se qualcuno stesse per scoprire finalmente il significato di “minerale”?

SAUVIGNON 2012
Provenienza: Collio DOC
Produttore: Borgo del Tiglio
Uve: 100% sauvignon
Prezzo: 31 euro

borgodeltiglio

Illustrazione di Francesco Grandazzi

avatar

Graziano Nani

Frank Zappa con il Brunello, Hulk Hogan con il Sassella: per lui tutto c’entra con tutto, infatti qualcuno lo chiama il Brezsny del vino. Divaga anche su Gutin.it, il suo blog. Sommelier AIS, lavora a Milano ma la sua terra è la Valtellina: i vini del cuore per lui sono lì.

3 Commenti

avatar

Sergio

circa 2 anni fa - Link

sei coraggioso! ci andrei cauto sui profumi dei Sauvignon friulani, di questi tempi....

Rispondi
avatar

vinogodi

circa 2 anni fa - Link

...perdonatemi la correzione : quella volta che feci una orizzontale di Montrachet sulla luna di Saturno (ma erano presenti iscritti AIS di Urano e anche di Nettuno) , la tendenza prevalente, che rimase anche al ritorno sulla terra , era soprattutto di C13-norisoprenoidi . Questo per la precisione ...

Rispondi
avatar

Andrea

circa 2 anni fa - Link

ho per le mani un sauvignon 2012 di nando che pensavo fosse andato, perduto...e poi...cambio luna...meraviglioso...senza essere troppo seducente...e pensare che il nostro ha espiantato il sauvignon...basta...ll collio è un serpente!!

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.