Confesso, ho peccato

di Fiorenzo Sartore

SevenArte, signori: i sette peccati capitali interpretati in altrettanti scomodissimi bicchieri, secondo Kacper Hamilton. Noi giochiamo ai vini che rappresentano i vizi: lussuria? Amarone. Superbia? Brunello Riserva. Invidia? Château Pétrus. Ci sarebbero ancora avarizia, gola, ira, ed accidia.

avatar

Fiorenzo Sartore

Vinaio. Pressoché da sempre nell'enomondo, offline e online.

9 Commenti

avatar

Dan Lerner

circa 11 anni fa - Link

My point of view...se le regole del gioco le detta Wikipedia con le sue definizioni di ciascun vizio. Se Superbia è sfoggio della propria superiorità rispetto agli altri, Monsieur le Pinot Noir nelle sue massime espressioni. Avarizia intesa come mancanza di generosità (ma in origine indicava la tendenza all'accumulo eccessivo ed ingiustificato, la tesaurizzazione), beh, magari uno dei rossi di Yellow Tail che infestano i supermercati, diciamo il merlot, accumulo eccessivo ci sta... Lussuria, dedizione al piacere e al sesso: per quanto mi riguarda torno volentieri a Monsieur le Pinot Noir, ma si può anche andare a pescare qui, tra le cuvées de prestige. Invidia: desiderio malsano verso chi possiede qualità, beni o situazioni migliori delle proprie. Qui si può concordare con te, magari pensando ai produttori ancor più che al prodotto... Gola (abbandono ed esagerazione nei piaceri della tavola) mi richiama alcuni ghiotti passiti che ti ammaliano con le loro dolcezze e il cui eccesso può stroncare nel dopo i gaudenti viziosi. Il lasciarsi facilmente andare alla collera, l'Ira insomma, la associo all'Accidia (la pigrizia, l'ozio, la poca voglia di fare, l'apatia, il disinteresse verso gli altri, verso se stessi, e verso la vita) di alcuni produttori, e mi prende quando bevo vino cattivo, malfatto, inutile.

Rispondi
avatar

Franco Ziliani

circa 11 anni fa - Link

Lussuria = Amarone? Ma mi faccia il piacere, direbbe Totò! La Lussuria é sempre e comunque un grande Barolo, anche se devo dire che certi rossi e persino alcuni rosati pugliesi che sto gustando in questi giorni agevolano niente male la libido...

Rispondi
avatar

Fiorenzo Sartore

circa 11 anni fa - Link

Nah, resto del mio parere :D

Rispondi
avatar

Dan Lerner

circa 11 anni fa - Link

Mi scusi, Esimio Tiratore, ma dissento: le austere complessità del grande nebbiolo richiamano senz'altro il massimo godimento, ma portano seco un'aura di stupito rispetto. Diverso è l'obnubilamento lussurioso. Per dire pane al pane e vino al vino... ;-)

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 11 anni fa - Link

in realtà recenti studi indicano che le fiorentine che bevono almeno due bicchieri al giorno di vino rosso hanno una vita sessuale più felice e a Firenze non si trova nè Amarone nè Barolo, quindi direi Sangiovese e belleeffatta finiha...

Rispondi
avatar

Simone e Zeta

circa 11 anni fa - Link

Quindi visto la freddezza delle fiorentine, direi che vanno a sprite!

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 11 anni fa - Link

simone non ho detto fiorentine di nascita...vanno bene pure d'adozione

Rispondi
avatar

Francesco Fabbretti

circa 11 anni fa - Link

Accidia = Chardonnay Barique old style da dovunque vengano (immobili e pesanti). Avarizia = Nebbiolo: non ti "regala" niente, devi saperltelo meritare Gola = un sangiovese della conca d'oro (Flaccinaelllo, Anfiteatro etc. etc.) Invidia = Haut Medoc Bordeaux Cru Classè: fai come tipare ma non li superi (e rosichi...) Ira = Etna Rosso: come individuare un terreno meraviglioso specularci sopra a rischio della qualità Lussuria = un qualsiasia 1er cru (meglio "grand") a scelta tra Vosne Romanèe e Gevrey-Chambertin Superbia = solo chi è inarrivabile se la può permettere e siccome tutto è mutevole non lo assegno anche se la tentazione è quella di Yquem

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.


 

Editore: Antonio Tomacelli.
Senior Editor: Fiorenzo Sartore, Alessandro Morichetti.
Editor: Andrea Gori, Jacopo Cossater, Leonardo Romanelli, Emanuele Giannone, Sara Boriosi, Thomas Pennazzi, Massimo Maria Andreucci, Gianluca Rossetti, Graziano Nani, Salvatore Agusta, Andrea Troiani, Giorgio Michieletto, Samantha Vitaletti, Alberto Muscolino, Tommaso Ciuffoletti, Lisa Foletti, Elena di Luigi, Alessandra Corda, Angela Mion, Francesco Oddenino, Nicola Cereda, Simone di Vito, Massimiliano Ferrari, Denis Mazzucato, Vincenzo Le Voci, Leone Zot,
Contributi: Fabrizio Pagliardi, Vittorio Manganelli, Federico Ferrero, Maurizio Gily, Adriano Aiello.
Privacy Policy - Cookie Policy - Supporto tecnico: Consolidati - © Intravino 2016