Cambiare l’acqua in vino. L’ultimo miracolo di Sgarbi a Salemi

di Massimo Bernardi

La platea di un teatro all'aria aperta riempita di vino. Capita a Salemi, la città siciliana dove è sindaco Vittorio Sgarbi

Con il progetto “Case a 1 euro” è riuscito a vendere le case diroccate dal terremoto del Belice perfino a Bill Gates. Aveva promesso che la sua cittadina sarebbe diventata famosa nel mondo, e ci sta riuscendo. Anche nel mondo dei gourmet, con il cuoco Fulvio Pierangelini assessore alle “mani in pasta”. Ma qualsiasi cosa abbiano voluto dirci il sindaco di Salemi Vittorio Sgarbi e l’assessore alla creatività Oliviero Toscani trasformando la platea di un teatro in piscina, però mettendo il vino al posto dell’acqua, per favore spiegatecelo voi. Poi, si fa presto a dire vino. Quale vino? [Immagini: Repubblica]

9 Commenti

avatar

Stefano Tesi

circa 11 anni fa - Link

L'idea iniziale di Sgarbi era di trasformare in piscina pubblica quel teatro assurdo che, affacciato su un panorama spettacolare, era stato invece pensato per tenere gli spettatori infossati in una buca. Il recente interesse (interesse politico/amministrativo, non tecnico) del sindaco per il vino, interesse che aldilà delle posizioni trovo giustificatissimo, visto il contesto agricolo ed economico in cui la città si trova, spiega il perchè della trovata di riempire di vino, anzichè di acqua, il teatro-piscina. Mi pare del tutto coerente, piaccia o meno, con la campagna di visibilità e di valorizzazione che Sgarbi sta conducendo per Salemi. In quest'ottica è importante sapere con che tipo di vino è stata riempita la piscina? Direi di no. Trattandosi di un gesto dimostrativo, con contenuto a perdere, spero di vino pessimo! Ma è l'operazione che conta e che io trovo geniale.

Rispondi
avatar

burde

circa 11 anni fa - Link

geniale pure per e se i chiari di luna rimangono questi mi sa che copieranno in tanti l'idea :-(

Rispondi
avatar

Simone e Zeta

circa 11 anni fa - Link

Il vino per irempire le piscine non manca di certo, con tutte le vasche ancora piene che ci sono prima della vendemmia...riempiamo anche S.Siro.

Rispondi
avatar

Totò

circa 11 anni fa - Link

Io questo pomeriggio ci sarò. Ci vediamo?

Rispondi
avatar

dansan

circa 11 anni fa - Link

A Cison di Valmarino (provincia di Treviso, a pochi km da Conegliano e dall'abitazione dell'onnipresente min. Zaia; ma . potessimo esser veramente italiani - rammenteremmo certo più volentieri l'inquilino di Pieve di Soligo: il sommo A. Zanzotto!!!) l'acqua di tutte le 5 fontane del paese, verso la fine di settembre, si trasforma in vino (rosso e, stranamente, non prosecco: e mi dicon che sia pure più che bevibile...) da ormai, credo, più d'un decennio. :-) buon we a tutti

Rispondi
avatar

Il Fermentatore

circa 11 anni fa - Link

Anche a Poggio a Caiano (PO) a metà settembre per due giorni (e solo qualche ora) la fontana butta vino.

Rispondi
avatar

Totò

circa 11 anni fa - Link

Come è strana la vita. Non sapevo dell'iniziativa di Poggio a Caiano. Sono un Salemitano. Lavoro nel settore vinicolo. Ho deciso di trasferirmi con la mia famiglia in Toscana. Andrò a vivere proprio a Poggio a Caiano.

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 11 anni fa - Link

ehi poggio a caiano sta a 10 minuti dalla mia trattoria, passa di qua e fatti riconoscere che ti offro un bella bottiglia di benvenuto in Toscana!

Rispondi
avatar

Totò

circa 11 anni fa - Link

A bello cuore! Spero di riuscire a farti tastare un arrivederci Sicilia di 15 anni ma non ti prometto nulla.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.