Benvenuto Brunello 2020: la 2015 non unisce ma regala superlativi

Benvenuto Brunello 2020: la 2015 non unisce ma regala superlativi

di Andrea Gori

Il Montalcino è come Raffaello secondo Vittorio Sgarbi o un territorio che parla secondo Federico Buffa, lo storyteller d’eccellenza scelto dal Consorzio per raccontare questo vino sempre più protagonista dell’immaginario collettivo: tutti e due i termini di paragone hanno bisogno di superlativi e la 2015 si è prestata molto bene finora all’occasione. Pur essendo ben consci che la 2016 sarà migliore, l’hype costruito su questa annata in uscita è stato ben architettato e su basi piuttosto solide. Dopo la difficile 2014 si vede la luce con un’annata calda e vigorosa che premia ancora una volta i versanti nord e le giaciture più fresche dei vigneti ma rispetto ad altre annate torride del recente passato la bravura dei produttori evita una presenza eccessiva fenomeni di eccesso di alcol, maturazioni eccessive e tannini aggressivi e immaturi. Nelle zone più calde i terreni i suoli e il particolare equilibrio che dimostra il sangiovese in queste condizioni ha fatto piccoli miracoli ma come sempre, gestione del vigneto ed età media delle piante hanno giocato un ruolo fondamentale così come la gestione di macerazione, estrazione e affinamento in legno che oggi prevede protocolli sempre più differenziati versante per versante.

Clicca qui per rivedere la presentazione di Vittorio Sgarbi

Dicevamo dei superlativi e in effetti ci sono vini superlativi tra quelli (tantissimi perchè le aziende stanno moltiplicando le selezioni di vigna preferendole in molti casi alla Riserva) assaggiati nel Chiostro durante Benvenuto Brunello 2020 ma non si può parlare di annata storica o eccezionale. Una qualità media piuttosto alta per un millesimo che non passerà alla storia come alcune recenti come la 2010 o la 2001 (o la futura 2016) ma che offre vini spesso già piuttosto pronti da bere con qualche slancio intrigante per i prossimi 10 o 15 anni. La celebrazione è stata importante con tanto di cena firmata da Enrico Bartolini, bravissimo nella cena di gala nel chiostro di Sant’Agostino a regalare una esperienza stellata di livello assoluto in condizioni non certo vicine a quelle di un ristorante classico. I superlativi e le attenzioni non sono mai troppe se si vuole accompagnare la crescita di un vino che dalle 6 milioni di bottiglie della difficile 2014 arriverà alla piena produzione della 2019 con quasi 14milioni di bottiglie con l’intenzione di non calare sui prezzi già piuttosto cresciuti negli ultimi anni. Se qualcuno poi si stupisce ancora che gli occhi degli investitori siano fissi qui non sappiamo proprio cosa altro aggiungere…

La serie di assaggi è stata condotta dal sottoscritto e da Leonardo Romanelli con alcune sovrapposizioni di vini assaggiati da entrambi in modo da offrirvi pareri diversi sullo stesso prodotto.


Brunello di Montalcino d.o.c.g. – Annata 2015


Albatreti susine mature lamponi e dolcezza molto pronunciata, bocca con confettura e amarene, spezie e cacao, saporito e piccante anche il sorso di bellissima lunghezza e armonia , un piccolo gioiello. 95
Altesino fruttato solare energico e fine, lavanda mirto lamponi rossi e ribes nero, sorso che si espande molto bene a ondate di frutto. 92
Altesino Montosoli roccioso, pimpante, energia rossa e cassis, palato e concentrazione con fittezza tannica più che adeguata a reggere il carico, grande intensità. 97
Caparzo grazioso, floreale rosa e viola, bocca dolce e con traccia calorica che esalta frutto, tannino guida e conduce verso piacevolezza allontando pesantezza. 92
Caparzo Vigna la Casa vetiver e ribes rosso, cannella e lamponi, sorso con grip tannico deciso, misura, stile e rigore. 95
Argiano solare e carnoso, more di rovo, senape, oliva, bocca con dolcezza e sale, note iodata e tannino fitto ma mai invadente. 93
Argiano Vigna Il suolo pesca, susina gialla e prugna, sontuosa gamma balsamica e di piccantezze, sorso terremotante di pienezza armonia e dolcezza con sapidità e lunghezza. 97
Armilla floreale viola, rosa, agrumi, sorso asciutto sassoso con rimandi balsamici intriganti, eleganza e signorilità. 95
Baccinetti Saporoia intensità di amarene, visciole, ginepro, sorso con qualche eccesso di maturità ed estrazione. 87
Banfi classicissimo, frutta sotto spirito e ciliegie, sorso solido, sapido con fragola e speziatura leggera, bella dinamica al palato. 90
Banfi Poggio alle Mura amarena, sandalo, nocciola, palato di concentrazione e intensità, bellissima lunghezza. 95
Barbi macchia mediterranea e balsamico, sorso importante, carnoso e fruttato con acidità e tannino ben colti e profondi. 91
Barbi Vigna del Fiore cardamomo e vetiver, ribes nero, bocca molto carica e decisa, con energia e controllo delicati. 94
Baricci prugne, amarena, piccantezza, sapidità, carattere nordico ben riempito dalla maturità, scattante, sinuoso femminile, lunghezza e rigore, bellezza. 95
Beatesca maturità molto intensa, bocca con amarena, pepe nero e tannino in distensione, grip saporito che intriga e rilancia. 91
Bellaria arioso, speziato, piccante di pepe rosa, zenzero, sorso non lunghissimo ma piacevole. 89
Bellaria Assunto balsamico, piccantezza, sandalo finocchietto e anice, sorso di bella importanza e armonia. 93
Belpoggio amarena, pepe, liquirizia, torrefazione, sorso importante ma ben ritmato da balsamico e floreale piccante, piacione ma con brio. 92
Bonacchi floreale, frutta sotto spirito molto classica, sorso di bella piacevolezza e gusto, fragole, pepe e ribes rosso, tannino solido. 91
Bottega intenso, mela rossa, lamponi rossi, ribes, sorso ferroso, ematico ma con spinta tannica precisa e gentile. 90
Camigliano calore ed energia, macchia mediterranea, finocchietto, anice, sorso piacevole e saporito. 91
Camigliano Paesaggio inatteso, dolce candito e stuzzicante, struggente con finale in crescendo tra note allegre solari ma sempre fresche intimamente. 96
Campogiovanni iodio, sale e arancio rosso, ribes rosso, lamponi e menta, sorso vetiver e sandalo, pepe rosa, zenzero, sorso energico, piacevole e ritmato, sudista ma con convinzione. 93
Canalicchio di Sopra presenza scenica importante, dolcezza di amarena, carrube, ginepro, mirto, alloro e pepe nero, sorso ricco godereccio ben punteggiato di freschezza e sapidità, tannino che stuzzica benissimo. 95
Canalicchio di Sopra LA Casaccia carnoso ed ematico, ginepro, lamponi rossi e sensazioni di pepe e cayenna, bocca esplosiva fine e gustosissima. 97
Canneta maturità e note calde, speziatura di sotto bosco, sorso un poco chiuso da tannino. 88
Cantina di Montalcino lavanda, rose, visciole, sorso succoso è pieno di rimandi a frutta matura, susina e olive, tocco tannico delicato ma presente. 90
Capanna intensità di rosa bulgara e cola, sorso splendido ammantato di grazia e piccantezza, chiude lunghissimo con energia e piacere di beva. 96
Capanne Ricci spezie e macchia mediterranea, aneto e visciole, poutpourry floreale, sorso di piacevolezza sapida e bella energia. 90
Caprili vetiver e durone, pellame nobile, bocca molto più vitale e pulsante tra fragole fresche, pepe nero e note ematiche, sorso in debito di bottiglia ma che invita al bicchiere successivo. 94
Carpineto serio e compassato, fragole in confettura e susine, sandalo e anice, sorso piacevolmente ricco. 92
Casa Raia floreale di campo, erbe aromatiche, lentisco, sorso con tratti piccanti e solari, frutto molto vivo, tannino con qualche ruga. 89
Casanova di Neri intenso e dolce, prugne, visciole, mandorle, sorso di energia, mirtillo, ribes nero e sapidità tambureggiante. 94
Casanova di Neri Tenuta Nuova sontuoso affresco di gioia pura, ribes rosso e nero, lamponi in confettura, cannella, mallo di noce, sorso di marasca viva, tannino affilato ma dolcissimo, annata tenuta a freno con maestria. 99
Casanuova delle Cerbaie erbe aromatiche, senape e sandalo, scossa bella al palato tra ferro, sale e lamponi, bella la lunghezza. 93
Casisano squillante, aggraziato, pepato e minerale, pompelmo rosa, melograno, amarene, sorso piccante, salino, profondo, grande scossa di energia e misura rispetto alle annate precendenti per la prima condotta in toto dai Tommasi. 93
Castello Romitorio ricco e luminoso, squillante floreale, mandarino e pepe, bocca agile, sottile e di bella eleganza, fitto il tannino. 93
Castello Romitorio Filo di Seta macchia mediterranea, anice, mirto e ginepro, sorso elegante appuntito con dolcezza struggente e lunghezza che appaga. 96
Castello Tricerchi minerale e ferroso, poi ciliegia durone, anice e incenso, bocca che spinge e richiama la salivazione, roccioso e lunghezza importante. 93
Castello Tricerchi AD 1441 incenso, rosa damascata, prezioso bouquet di spezia orientaleggiante e ferroso, sorso di eleganza, nitore ed energia, bevibilissimo eppure solenne. 97
Castiglione del Bosco bosco e umbratile poi pompelmo rosa e fragole, sorso di polpa e godereccio. 92
Castiglione del Bosco Campo del Drago visciole, ribes neri e rossi, cassis e sandalo, bergamotto e musk, sorso con energia, calore e vigore tannico adeguato. 94
Cava d’Onice ricchezza e sontuosità, sorso compatto e solido, amarene e arancio rosso, tannino di bella progressione. 90
Cava d’Onice Colombaio speziato ed etereo, lacca e sandalo, bocca che spinge molto, intensità e fittezza. 92
Celestino Pecci grazioso floreale, piccante e scandito, ritmo e sapidità, misura di piacevolezza ed energia ben colta. 91
Celestino Pecci Poggio al Carro nota di bella maturità, mela rossa e fragola in confettura, sorso ricco e ben scandito in debito di bottiglia ma con allungo felice. 93
Cerbaia maturità e intensità, mirtilli e more di rovo, sorso con croccantezza e polpa, bella lunghezza. 90
Ciacci Piccolomini d’Aragona iodato marino, zenzero cayenna, melissa e ginepro, sorso delicato con fittezza di aromi fruttati, composto e rigoroso e anche felice sulla chiusura. 93
Ciacci Piccolomini d’Aragona Vigna Pianrosso croccantissimo, piacevolmente fresco,arancio rosso e candito, speziatura gentile, misurato e calmo a tratti, travolgente e ricchissimo in altri, una gioia da bere. 98
Col di Lamo piacione e ruffiano ma con gentilezza sempre mitigata da freschezza, sorso agile piccante, pepato, di soddisfazione. 90
Poggio il Castellare durone di menta, maturità di frutto e senape, sorso non scorrevolissimo. 88
Col D’Orcia arancio rosso sanguinella, ribes rosso, fragole, lamponi, sorso croccante, animato e ricco ma sempre elegante. 91
Collemattoni piccantezza, anice e pepe, vetiver e ginepro, bocca con tannino appena aggressivo. 88
Cordella anice, menta, cola e amarena, lavanda, sorso intrigante, scattante di sapidità e piacere scuro ma brillante che si esalta a più ondate nel bicchiere. 94
Corte dei Venti visciole, lavanda, rosa rossa, mirtillo pieno, pienezza di palato e fittezza di tannino e giusto fruttato, bel finale. 95
Corte Pavone tamarindo e fieno, rosa e sambuco, bocca dolce e delicata, sapida e croccante, bel ritmo e maturità. 92
Corte Pavone Fiore del Vento viola rosa e uvaspina, cannella e ciliegia, sorso fitto e sapido, molto asciutto e piccante. 93
Corte Pavone Campo Marzio solido. pietroso. floreale, amarena e timo, sorso importante con agrumi e salvia, finale dolce e saporito. 92
Corte Pavone Fior di Meliloto balsamico, erbe officinali, aneto e pepe, spezia, senape e roccioso quanto basta, finale che allunga alla grande e appaga. 95
Cortonesi la Mannella viola, tamarindo e mallo di noci, amarene e pepe, sorso distinto e potente balsamico bello e affascinante. 93
Cortonesi Poggiarelli intensità fruttata, amarena e mandarino, sorso placido e netto, da affinare ma esuberante. 94+
Cupano sontuoso frutto tra lamponi, fragole, pomodoro in confettura, tamarindo e cola, grande interpretazione dell’annata e chiaroscuro giocato benissimo. 97
Donatella Cinelli Colombini viola e ribes rosso, piccante e deciso, dolcezza di fruttino di bosco, bocca tumultuosa ma di bell’impatto. 93
Donatella Cinelli Colombini Prime donne rubino affascinante, grafite e tostature, fragole, lamponi, amarena e tocchi di ginepro, sapidità freschezza e frutto scuro, materia ricca e tratteggiata. 95
Elia Palazzesi Collelceto fiore di campo, anice, viola, sambuco, sorso con qualche ruga ma classica rusticità che piace. 88
Fanti ammantato di grazia e stiloso, amarena, pepe, aneto e timo, sorso di bella eleganza e candore. 92
Fanti Vallocchio canfora, pepe nero, amarene e succo di giuggiole, sorso importante, un po’ esagerato. 89
Fattoi lavanda e glicine, amarene e pepe, sorso che occupa il palato, molto energico un po’ arrembante ma che cresce in definizione e si acquieta sorso dopo sorso. 91
Ferrero menta, mallo di noce e cola, grafite, in bocca ha dolcezza e ritmo fruttato scuro molto pieno e ricco tra mirtillo e ribes nero, chiude su cassis e sapidità. 92
Fornacella erbe aromatiche, amarene sotto spirito, tratto alcolico, bocca un poco pesante. 88
Fornacina fragola e pomodoro datterino, arancio sanguinella, bocca spigliata rocciosa con bella riserva di energia, chiude balsamico e floreale. 94
Fossacolle arancio e fragole, pepe, lieve ematico, bocca con bella densità e polpa. 90
Franco Pacenti saporito, rotondo e ricco, venature minerali e ferrose, sorso con qualche nervosismo per adesso. 89+
Franco Pacenti Rosildo ricco, denso pieno e saporito, rotondità ferrosa al palato dove scorre su binari saldi e ricchi. 93
Fuligni saporito, ricco, classica eleganza sopraffina, arancio, lamponi, ribes rosso e nero, sorso imponente ma dotato di grazia e levità innate. 98
Gianni Brunelli Le chiuse di Sotto eleganza, misura stile e rigore, note appena selvatiche poì tanta amarena, ribes rosso, sorso con arance candite, susine e tannino ben domato. 92
Giodo cangiante, rose di rovo, iris, tabacco dolce, vaniglia e amarena, lamponi ribes nero, arancio sanguinella, intenso e ricco ma con una vena sapida che lo elettrizza e rende piacevolissimo e gustoso, infinita la persistenza. 97
Greppone de’ Mazzi note mature, sapidità e dolcezza in buona alternanza, tannino fitto che rilancia amarena fichi e mandorle. 91
Il Marroneto susine mature, amarene e piccantezze, ferro ematico, elicriso e nocciole, sorso splendido e dinamico con una lunghezza che lascia felici e tannini fitti e dolci. 96
Il Marroneto Madonna delle Grazie sublime susina e amarena, coriandolo e brigidino all’anice, incenso rosa e sagrestia, erbaceo, finocchietto, complesso e sensuale, sorso levigato con energia del frutto sottesa indomita ad occupare il centro bocca da dove non si sposta più per dei minuti, finale ampio, profondo e balsamico tra sandalo vetiver e macchia. Masterpiece. 100
Il Pino Fattoria del Pino senape, vetiver e more di rovo, sorso serrato e deciso. 88
Il poggiolo e Terra Rossa “Il Poggiolo” visciole, menta e ribes rosso, bocca piacevole con qualche ruga di tannino. 89
Il Poggiolo e Terra Rossa “Terra Rossa” agrumi, pepe e zenzero, beva spigliata, finale agrumato e delicato con rilancio di solarità carnosa. 92
Il Poggione resina, ribes rosso, energia e sapore intrigante, sorso di dolcezza e resine, ricco, caldo con tostatura ma rinfrescato da vena agrumata e balsamica bellissima. 95
La Colombina terroso e speziato, brodo di giuggiole, beva semplice e accattivante. 88
La Fiorita ricco, intenso e sfacciato di frutto scuro ma bocca si tiene bene insieme tra rimandi damascati e piccanti, tannino con asperità ma movimenta bene il vino. 93
La Fiorita “No” femminile e delicato, dolce e sensuale, sorso di bella agilità, sapidità granitica, lavanda, viole e chiude in crescendo molto dark. 96
LA Fornace floreale, lavanda e rose, pepe, salvia e rosmarino, sorso di amarena e mirtilli, succoso. 93
La Fornace “Origini” assolato e floreale di campo, pesca gialla e menta, bocca contratta su frutto ricco e tannino denso. 89
La Fortuna ematico e pepato, lavanda e ribes nero, bocca con asperità ma estratto dolce. 88
La Fortuna “Giobi” acqua di colonia, pepe nero, mirto, bocca delicata e sottile con bello spunto agrumato finale che rilancia la beva intensa e penetrante. 90
La Gerla ricco, pepato, maschile, sandalo e carrube, sorso deciso, anche troppo. 88
La Lecciaia visciole ed ematico, peperoncino e salvia, bocca ariosa, divertente, speziata e con sottile vena acido sapida che lo tiene vitale e godureccio. 93
La Lecciaia Manapietra dolce e gentile il naso, rotondo intenso e terremotante al palato, grande persistente e gusto sapido. 95
La MAgia lavanda, pepe, ribes, lamponi e sapidità, sorso importante, carnoso e dark. 91
La Magia Ciliegio etereo e balsamico, canfora cannella e ciliegie, andamento sinuoso al palato con allungo divertente e gentile nonostante la tanta materia. 93
La Palazzetta succoso, ricco e denso, bocca con dinamica limitata ma molto fresca. 88
La Poderina dolce Pan di zenzero, curcuma e prugna, bocca animata e pulsante, finale dolce, ricco un poco stucchevole ma da bere subito notevole. 90
La Rasina lieve selvatico ferroso, bocca con tracce non profumatissime, rustico il naso ma bocca più compiuta e intrigante, lunga e dinamica. 88
La Rasina Persante ematico e torrefatto, bocca molto intensa e candita, materia ma tutto molto soffocato da estrazione alta, da risolvere ma impressiona. 91
La Togata fruttino zuegg di bosco, pepe, resine, lamponi, salvia e aneto, bocca agile e semplice ma efficacissima. 90
La togata Carillon pepe, rose e elicriso, macchia mediterranea, sorso un po’ intrecciato e carico. 88
La togata Jacopus mirto, anice, salvia e cumino, bocca di sapidità e persistenza di frutto di bosco, bella la spinta. 91
La Togata dei Togati elegante, snello, arcigno e mentolato al palato, finale armonico e brillante con slancio nel futuro. 93
Lambardi classico floreale, stuzzicante, pulito, deciso e arioso, arancio rosso, pepe nero e salvia, gusto pulito e deciso. 94
Lazzaretti scarno e dimesso ma note floreali passite e frutta sotto spirito emergono, sorso pulito e preciso, semplice ma efficace. 88
Le Chiuse di Sotto ampiezza ma bilanciato da austerità, ribes rosso, vetiver, sandalo, polpa e cadenza lascia stria di mirtillo e more per minuti, poi cardamomo su tannino vivo e incantevole. 97
Le Gode non pulitissimo con note selvatiche, lamponi e ribes, bocca bizzosa con frutto sotto molto bello però. 87
Le Gode Vigna Montosoli ematico, floreale, ferroso, lamponi in confettura, bocca con intensità e energia della vigna però un poco imbrigliate da vinificazione. 90
Le Macioche Famiglia Cotarella bello e solare, scattante e imperioso, forza sapida, lampone rosso, more di rovo e di gelso, grande polpa e freschezza. 96
Le Ragnaie intenso, piccante, dolce ma elegante, energia e succo bellissimo, aggraziato dolce e con una freschezza tale che sveglia il frutto intenso. 96
Le Ragnaie VV tocco selvatico e ombroso ma pulitissimo, vinoso e ampio, bocca di dolcezza struggente, elegante e ricco  con una persistenza particolare, raffinata e speziata. 96
Le Ragnaie Fornace sapido e sferzante, frutto, agrumi, senape, more di gelso, piccantezza al naso e in bocca, rilancia in sapidità e cuore per molti secondi. 95
Le Ragnaie Casanovina Montosoli su galestro e macigno e tira fuori una noce di cola arancio e ferro bellissimi, alloro e amarena, cardamomo e vetiver, bocca terremotante che affascina e rapisce. 97
Piancornello Podere del Visciolo mela rosso fragola, lampone e ribes nero, sorso con tannino fitto e deciso. 91
Pian delle Vigne pepato ricco e intenso, scuro di ribes more di rovo e mirtillo. 92
Pietroso roccioso floreale, salvia, ginepro e lentisco, aperto e comunicativo il palato, sconquassante di frutto ricco scuro che permane per tanto al sorso. 96
Piombaia croccante, saporito, intenso, bocca molto tellurica in evoluzione ma piace e convince. 90
Podere Brizio ricchezza, spezia orientale, canditi, mallo di noce, alloro e floreale di viola, bocca sublime carezzevole rotonda ma con piccantezza e sapidità giusta, armonia di sensazioni persistente e raffinatissima. 96
Poggio Landi maturo, mallo di noce, sandalo, pepe, lavanda, pepe nero, ricchezza e sapidità, irruento ma con stile. 92
Podere Martoccia visciole, ribes, amarene, selvaticità al palato ma scorre discreto. 88
Podere Le Ripi La Magia intenso e potente, senape, mallo di noce, prugna e camemoro, intnesità al palato stupendo e roccioso, lunghezza che esalta 97
Poggio Antico salino, sapido, croccante di fragole e lamponi, bocca sapida e intrigante. 92
Poggio Antico Altero maestoso e imponente, sorso ricco e materico con spunti balsamici ricchissimi. 95
Poggio dell’Aquila senape e visciole, menta e ribes rosso, lamponi in confettura, sorso lievemente arido. 88
Poggio di Sotto stupendo e immaginifico maestoso e saporito, lunghezza stupenda, fascino e austerità controllata su tappeto dolce cangiante e speziato. 98
Roberto Cipresso esotico e more di gelso, mirtillo e prugna, carrube, lytchees, viole, pesca gialla, sorso di intensità e sapore profondo, roccioso saporito e lunghezza al palato incredibile. 95
San Polino Impulso aromatico e balsamico primigenio, piccante e saporito, senape, menta, prugne e salsedine, intensità e visciole, dinamica selvaggia ribelle ma incanalata su binari di piacere. 95
Tenute Silvio Nardi Manachiara gessoso, pietroso, lampone, ribes rosso e nero, sorso che rilancia appaga e stuzzica, lunghezza e sapidità, tensione ed energia. 95
Tenute Silvio Nardi Poggio Doria stuzzicante. floreale rosa, lavanda, mirto, resina, cardamomo e cumino, bocca tridimensionale umami, rocciosa con frutto nitido di amarena, visciola, giuggiola e arancio. 97
Mastrojanni rosa e lavanda, piccantezza rosa e rossa, mela rossa e lamponi in confettura, sorso completo, ricco con rilanci continui di freschezza e sbuffi balsamici. 94
Mastrojanni Vigna Loreto fruttato, squillante, rotondo ricco, senape e vetiver, in bocca ha presenza scenica e grandiosa dinamica, ricco e sapido, sensazioni solari affascinanti e brezze quasi marine “tannino che prende ma non graffia” (cit. Giannone). 97
Poggio La Croce frutta sotto spirito, fresco ma intenso, lamponi e ribes, struttura e fermezza decisa. 88
Poggio Lucina intenso e carnoso, frutto scuro molto maturo, sorso più semplice con agrumi e senape, tannino che piace con note tostate e di liquirizia. 90
Querce Bettina molto fruttato, scuro, netto e pepato, arancio e oliva, sorso con qualche contrattura tannica ma disseta bene. 87
Quercecchio balsamico, anice, elicriso e sapidità, amarene e pepe, sorso sottile che conquista sorso dopo sorso. 91
Renieri ciliegia e mandorla, balsamico e mentolato, sorso di piacevolezza e struttura con molta più finezza di altri anni e rinnovate note speziate e fruttate leggiadre. 94
Ridolfi ampio, succoso ma non esagerato, sorso sottile, energico, canditi di agrumi, alloro, tabacco e lunghezza notevole, tannino preciso e finale roccioso. 95
Salvioni ricco, tagliente, sapido, energia ma anche ritmo e misura, bellissima dinamica in un sorso che è sempre lui. 97
San Lorenzo floreale rosso e tocchi erbacei piacevoli tra levistico e coriandolo, sorso ampio, carnoso, fitto e di freschezza sorprendente, godurioso e finissimo. 96
Le Potazzine succulento, amarena, sapidità, integrità opulenza ma bocca che rilancia su freschezza e piacere, ampio ma chiude sottile ferroso, ematico, marino, seducente e luminoso. 97


Assaggi di Leonardo Romanelli


Poggio La Croce  Rubino dai riflessi granati e limpido. All’olfatto è fresco, vivace, intrigante, frutti rossi compositi, erbe aromatiche come timo e nepitella. A gusto: austero, fresco, tannino bilanciato, fresca nota acida, finale pulito. 89
Poggio Lucina Dal colore decisamente rubino e solo l’unghia granata. Tabacco e cuoio accennati, quindi le more in confettura. Bocca salina, fresca, invitante, sempre appena asciutti i tannini. Il finale è saporito. 90
Querce Bettina Rubino e limpido. Molto concentrato sulla parte fruttata, ribes e mirtillo, anche lampone. Cremoso all’impatto ma slegato, tannino ruvido, non in sintonia, fresco ma con finale acidulo non elegante. 87
Quercecchio E’ il granato la parte più evidente alla vista, poi il bouquet aromatico appare timido, non si esprime al massimo. Frutti classici, appena note minerali, bocca asciutta e poco. Finale non esaltante. 86
Renieri Ottimo il colore, una sintesi di rubino e granato. La parte olfattiva gioca tra burro, cenni speziati, concentrazione di frutti di bosco, anche cassapanca. In bocca ha piena succosità, vivace, vero, gradevole, intenso. Finale delicato e cremoso. 93
Ridolfi Bel colore limpido, granato davvero accennato. Naso delizioso, frutti bilanciati, perfetto nella sua variegata presenza di erbe aromatiche. Bocca calda, lieve, rilassata, tannini integrati. Finale lungo e godibile con bella vena acida. 96
Il Marroneto Granato leggerissimo, impalpabile alla vista. Il naso viaggia tra carne cruda, accenni ematici, macchia mediterranea. La bocca ha calore, sapidità, levità, tenera e morbida, succosa. Il finale è piacevole e intenso nella sua persistenza. 97
Il Marroneto Madonna Delle Grazie Granato lieve per la parte visiva . Naso intenso, di frutti maturi, delicato. Spezia come pepe bianco, quindi frutti nitidi. In bocca ha pulizia, succosità, giusta densità. Finale lungo e complesso 98
Mastrojanni Granato è molto evidente alla vista. Antico e monumentale al naso, carne e sangue, fragole stramature, cuoio e tabacco. Bocca senza potenza eccessiva, tannini integrati, finale pulito e caldo. 93
Mastrojanni Vigna Loreto Granato di buon livello. Bel naso carnoso e caldo, invitante, prugna bella, poi spezie come anice e pepe bianco. In bocca ha polpa, sostanza, larghezza, tono efficace, teso. Finale lungo e intrigante. 92
Roberto Cipresso Granato leggero. Ostrica al naso, iodato, note minerali, frutto integro ma maturo, fresco, delicato. Bocca sapida, salina, integrata, gustosa e lunga. Finale saporito e dinamico , vivace, lunghissimo. 94
Salvioni La Cerbaiola Rubino, riflessi granati. Ematico , frutti notevoli e integri, prugna e ciliegia, poi bocca solida, elegante, nitida nei tannini. Finale saporito, succoso e gradevole. 96
San Giacomo Granato leggero appena conquistato. Frutto essiccato al naso, tra prugna e mora, quindi cassapanca. La bocca è lieve, morbida, tannini appena imperioso, succoso al punto giusto. Solo il finale lo trova compresso. 90
San Polino Ancora il rubino compare alla vista. Il naso esprime bene il frutto potente: sono mirtilli e ribes, ma poi la carne cruda si fa viva. Tannini un po’ sopra le righe, asciugante, ancora gestibile ma affaticato sul finale. 89
San Polo Bella la vista, luminoso nel suo essere granato classico. Bouquet aromatico che si sviluppa in maniera classica, con note fruttate semplici, sentori di foglie, poi erbe aromatiche. Finale succoso e caldo. 92
Sancarlo Rubino che si sposta sul granato. Bagaglio aromatico ipertradizionale, cassapanca, cuoio, frutti maturi, ciliegia. La bocca è calda, elegante soda, succosa. Nitida. Finale non immenso ma tranquillo. 91
San Lorenzo Bel colore pulito e nitido, granato intenso. Fresco il naso, alloro, poi terra, quindi mentuccia. Ciliegia ben definita. In bocca ha calore, succosità, tannini be definiti, classico succosità evidente. Finale in bella piacevolezza. 94
Santa Giulia Molto scarico il colore granato. Il naso ha buoni spunti antichi, da vermouth ed erbe officinali a frutti secchi ed essiccati in bella alternanza Al corpo appare sottile, piccolo lieve . Il finale lo trova gustoso non immenso. 90
Sassodisole Rubino con riflessi granati. Invitante il naso, fresco, gradevole, frutti di bosco, ancora giovane , molto ammaliante. Bocca viva, elegante, tannini fini, fresco e gradevole. Finale pulito e corposo. 94

Scopetone Granato dalla bella luminosità. Naso molto intenso, fresco, vivace, minerale, fruttato semplice. In bocca appare semplice poco incisivo, rilassato ma non potente e o duraturo. 89
Scopone Granato molto intenso. Il naso è evoluto in positivo, tutti frutti come Little Richard. Anche spezie come noce moscata e ginepro. La bocca è salda, succosa, calda, di corpo. Il finale integro e saporito. 92
Sesta Di Sopra Granato. Note fresche, minerale, frutti neri. Bocca sapida, elegante, pulita, ima scarso come struttura. Finale succoso asciugante, potente. Regolare il finale non immenso ma positivo. 90
Sesti Granato leggero. Bello il sangue e le note animali, la pelliccia e il cuoio. La bocca è calda, soda gustosa, tannini ben bilanciati. Finale appetitoso e in bello spolvero. 84
Solaria Patrizia Cencioni Il colore è granato leggero, il naso è speziato da panforte, con frutti bilanciati di ribes e mirtillo. Anche tabacco e cenni terrosi. Corpo solido e panciuto, godibile, rilassato, divertente. 92
Talenti Rubino con riflessi porpora. Note freschissime lievi, divertenti, gradevoli. Note speziate e piacevoli. Bocca fresca succosa, dinamica e piena. Finale lungo e complesso. 94
Tassi Di Franci Franca Granato leggero. Note evolute, frutti maturi, invitanti. Poche spezie più erbe aromatiche. Bocca tranquilla e leggera, piena e larga, soffice nei tannini. Finale pulito e gradevole. 92
Tenuta Buon Tempo Granato leggero. Naso fresco e deciso, frutti come prugna e mora, qualche nota fresca. Bocca calda ma secca tannini un po’ asciuganti. Finale medio. 87
Tenuta Croce Di Mezzo La parte granata della vista è limpida e pulita. Note fresche al naso, frutti piccoli un po’ evoluto non lineare nello svolgimento olfattivo. Bocca fresca, dinamica, pulita, potente. Finale succoso. 90
Tenuta Di Sesta Granato molto limpido e leggero. Naso invitante gradevole fiori secchi, ciliegia frutti di bosco spezie come ginepro. Bocca agile succos gradevole. Finale lungo. 95
Tenuta La Fuga Granato molto leggero. Finissimo la naso, elegante, frutti piccoli, gradevole. Boccapuluta ma diluita poco pesante, rilassat, non esaltante nerbo acido piccolo. Finale medio. 89
Tenuta Le Potazzine Granato di buona polpa. Carne sangue, fragole, erbe aromatiche frutto maturo senza eccessi. Bocca calda soda succosa, tanni cremosi, acidità evidente, elegante fresca. Finale lungo e complesso. 93
Tenute Silvio Nardi Rubino con riflessi porpora. Sangue accennato, conserva di pomodoro. Bocca calda e succosa, tannini fini, elegante. Bocca rigida, sontuosa, efficace. Finale appena asciugante. 92
Terre Nere Granato leggero. Tranquillo, fruttato, cenere, sangue. Bocca placida invitante e piena, succosa, regolare. Finale in buona evidenza. 90
Tiezzi Poggio Cerrino Granato leggero. Fresco, gradevole, intrigante, cenni floreali ed erbe aromatiche. Anche china, poi frutti maturi. La bocca è semplice e gustosa, lieve, finale semplice. 89
Agostina Pieri Rubino, riflesso granato. Naso di bei toni fruttati, eleganti, ciliegia, frutti di bosco. La bocca e lineare, sapida, piccola, vivace. Finae in buona succosità. 92
Aisna Granato limpido. Naso evoluto, cassapanca, chiesa incenso . Bocca semplice vocata, lieve, morbida. Finale cremoso, pulitissimo, essenziale. 90
Aisna Camponovo Granato di bella limpidezza. Naso evoluto, piacevole, frutti cotti come composta poi prugna essiccata. Bocca facile, agile setosa, elegante. Finale lungo. 92
Tornesi Rubino e riflessi granati in buona limpidezza. Fruttato, regolare succoso, elegante. Bocca calda e soda, succosa e piena compressa, uniforme e invitante. Finale pulito. 93
Uccelliera Granato leggero. La nota fresca e bilanciata di balsamico si lega a frutti nitidi come ciliegia e ribes. Rilassato l’ingresso in bocca succoso e solido. Il finale è lungo, gradevole, preciso. 95
Voliero Granato molto limpido e piccolo. Naso sincero, delicato, di frutti piccoli, poi balsamico accennato, minerale. Caldo, tannini suadenti non immenso 88
Val Di Suga Porpora, delicato alla vista. Bel frutto accennato, di bosco, poi note minerali, balsamico . Gustoso, potente, ricco, di bel nerbo, teso. Finale in crescendo. 94
Vasco Sassetti Porpora. Fragole e sangue sono il leit motiv, minerale, che fa spazio ad altri frutti poi pietra. La bocca: distesa, rilassata, facile gradevole, succosa. Finale lungo e gradevole. 95
Ventolaio Rubino con riflessi granati. Note fresche, di frutti piccoli, elegante. Bocca poverissima, scarico, finale non esaltante. 86
Verbena Granato leggero. Note potenti e forti, evolute frutti di bosco, poi note minerali, quindi cenni balsamici. Bocca carnosa, soda, gustosa, sapida. Finale in buona progressione positiva. 91
Villa Al Cortile Rubino con riflessi granati. Note speziate, cenni terziari. Poco elegante, cassapanca e cuoio. Tannino rigido, scomposto. Finale non elegante. 84
Villa I Cipressi Porpora, pulito. Il naso è fruttato deciso, potente. Molto pulito. La bocca è fresca , vivace, intrigante. Bocca delicata e succosa. Finale piccolo. 86
Villa Le Prata Granato molto leggero, luminoso. Naso di cassapanca, chiodi, cannella, pepe. Poi la bocca è morbida, suadente rilassata, piacevole. Il finale è lungo e succoso divertente, potente, appetitoso, 94
Villa Poggio Salvi Granato. Naso animale, non pulito. Bocca non esaltante, moscia poco reattiva. Finale piccolo. 84


Brunello Di Montalcino d.o.c.g. Selezione 2015
Assaggi di Leonardo Romanelli


Corte Pavone Fiore Del Vento Rubino con riflessi porpora. Animale, curioso, potente succoso. Bocca anche varia, un po’ in super maturazione. Cremoso e caldo. Finale medio. 90
Corte Pavone Campo Marzio Rubino con bei riflessi. Note intense al naso, vinose, incredibili con cenni appena animali, cuoio. Bocca morbida, succosa, tannini fini e delicati. Finale lungo e complesso. 92
Corte Pavone Fior Di Meliloto Ancora porpora alla vista. Freschissimo al naso, balsamico, note mentolate, poi ginepro, quindi frutti di bosco. La bocca è pulita, sapida, evidente intrigante. Il finale fresco e succoso. 93
Cortonesi Poggiarelli Rubino con riflessi porpora. Il naso è evoluto con note fresche e succose, poi più intense, quasi burrose. La bocca ha calore, sapidità, potenza e succosità. Tannini eleganti e cremosi, puliti. Finale in bella vitalità. 93
Donatela Cinelli Colombini Prime Donne Granato molto leggero e piacevole. Intenso il frutto sotto spirito come mirtillo e ciliegia, poi le note di spezia come ginepro, poi il pepe quindi a cannella. Prugna è il frutto. Bocca gustosa, appetitosa e lieve. Finale lungo e gradevole sufficientemente complesso. 93
Fanti Vallocchio Porpora, elegante. Frutto nitido, polposo, di ciliegi e succo deciso, melograno. La bocca è lieve, potente, decisa e fresca. Il finale lo trova piacevole e invitante. 91
Franco Pacenti Rosildo Granato, di un limpido quasi pauroso. Cassapanca, scatola di tabacco, canfora. Bocca pulita, notevole, succosa. Evidente nella nota vivace acidula. Finale in progressione positiva, netto e pulito, di lunga soddifsazione. 93
La Fiorita “NO” Il granato è intenso alla vista, con note piene. Poi il naso ha fiori secchi, pot pourri, quindi cenni di frutto pesante. La bocca: calda, soda succosa, tannini fini, non così evidenti, bilanciato. Il fnale è caldo e cremoso. 91
La Fornace Origini Rubino ancora vivo e vegeto. Cenni vegetali ed aromatici tradotto. Ciliegia sotto spirito, mirto quindi erbe come rosmarino e salvia poi chiodi di garofano. Tannini fini e definiti, freschezza bilanciata, acidità ben inserita. Finale positivo. 92
La Fortuna Giobi Rubino nella parte visiva che tocca anche il granato. Tabacco, cassapanca salotto della nonna, tabacco. Il corpo è solido, intenso, vivace forte. Potente nella parte alcolica, fresco e vivace, rustico senza grazia. 88
La Lecciaia Vigna Manapetra Rubino dai bei riflessi granati. Ciliegia matura quindi note di tabacco e cuoio, poi ancora ribes, e mirtillo. In bocca ha calore, potenza succosità, vivace, fresco e godibile. Tannini freschi e delicati. Finale succoso caldo e potente. 91
La Magia Ciliegio Rubino dai riflessi granati. Note intense al naso, di terziario evidente: chiodi di garofano, pelle, cuoio tabacco: la bocca è calda, soda, succosa, evidente piacevole e ricca. Il finale è intrigante e saporito vivace grip intirigante. 90
La Rasina Persante Rubino con riflessi granati. Il naso è pulito, gradevole, minerale, netto. Frutti piccoli, delicati, succosi,piacevoli. Bocca setosa, calda, soda, vivace, fresca e appetitosa. 96
Le Gode Vigna Montosoli Granato leggero. Naso di piena fruttosità, poi minerale roccia. Note balsamiche, minerali, roccia. La bocca ha calore, poi consistenza sodo, succoso. Finale pulito potente e intrigate. Finale deciso. 90
Le Ragnaie Vecchie Vigne Granato leggero. Naso minerale, caffè, frutto pulito, potente. La bocca sapida, pulita netta tannini bilanciati, succosa. Sapido sul finale con grip potente e di bella persistenza. 94
Le Ragnaie Vigna Fornace Granato pulito alla vista ancora luminoso . Freschissimo al naso, frutti pieni e ricchi, decisi, belli e sodi. Bocca calda e soda, bella, invitante e corposa. Finale medio. 93
Le Ragnaie Casanovina Montosoli Granato limpido e particolare. Sono note evolute di mandorla, cuoio, tabacco. Al gusto ha calore sapidità. poi prugna, sangue e conserva di pomodoro. Finale dinamico, saporito potente e ricco. Finale pieno. 96
Mocali Vigna Raunate Rubino con riflessi porpora, vivace. Naso intrigante e pieno, frutti di bosco, ciliegia, speziato, erbe aromatiche. In bocca ha calore e sapore, potente, succoso e godibile Finale in bella dinamicità. 94
Poggio Antco Altero rubino con riflessi granati. Naso intenso, potente, ciliegia, prugna poi note speziate di cannella e chiodi di garofano. Bocca pulita, soda intrigante, elegante, facile, potente: finale succoso e lungo. 92
San Polino Helycrisium Rosso rubino di bella luminosità. Freschezza invadente, di note balsamiche e mentolate, quindi ciliegia netta e croccante. Bocca sapida, evidente, gustosa, elegante e piena. Finale sapido, gustoso, elegante e pieno. 93
San Polo Pedernovi Granato evidente e potente. Freschissimo, frutti di bosco neri, poi note balsamiche. Bocca vivace, piena gustosa. Finale levigato, saporito potente e lungo. 93
Sassodisole Bruno Rubino e granato in divenire. Fresco, carne, sangue e conserva. Finale in progressione tannini asciutti. 90
Scopone L’olivare Rubino granato. Note evolute stanche frutti maturi, legno e cassapanca. Bocca calda e soda, gustosa, lunga. Finale piccolo molto tannico, frutto maturo, bello, delicato. 89
Solaria Patrizia Cencioni 30 Anni Rubino con riflessi porpora. Il naso ha bei profumi fruttati, eleganti fiori vivaci poi frutti di bosco. Il gusto ha struttura vivace, piena decisa. Finale medio. 93
Talenti Piero Rubino riflessi porpora. Naso invitante , deciso e potente Bocca calda e soda, levigata e piena. Finale lunghissimo. 94
Tassi Di Franci Franca Selezione Granato. Naso bello , invitante. Note confettura, tabacco, cuoio, solido, succoso. Bocca vivace e potente. Grassa cupa. 90
Tassi Franci Granato. Fresco vivace, lungo, potente. Ciliegia, frutti neri, more. Bocca calda e soda, succosa. Finale lungo. 92
Silvio Nardi Poggio Doria Rubino riflessi porpora, naso fresco, delicato, balsamico, frutti di bosco. Bocca sapida e potente. Finale lungo. 92
Tiezzi Vigna Soccorso Rubino. Note vinose e frutti piccoli, cenni macchia mediterranea. Bocca elegante e piena. Finale lungo. 91
Tornesi Benducce 570 Granato. Terziario piccolo, carne, sodo, sangue. Bocca piena, vivace, finale lungo. 91
Val Di Suga Poggio Al Granchio Rubino riflessi granato. Iodato, minerale, scoglio, salsedine. Bocca lineare, liscia e soda. Finale lungo. 93
Val Di Suga Vigna Spuntali Rubino, pulitissimo, limpido. Naso lineare, fresco e gradevole. Bocca succosissima. Godibile. Finale lunghissimo. 97
Val D Suga Vigna Del Lago Rubino. Sangue, frutti rossi spremuti, lungo vivace. Bocca viva e vegeta, succosa elegante e piena. Sapido appetitoso lungo. 92
Ventolaio Il Colle Del Fante Granato limpidissimo. Concentrato, sangue, fragole e ciliegie spremute. Bocca succosa, evidente, pulita, invitante e articolata. Finale in crescendo. 89
Verbena Le Pope Granato leggero. Fiori secchi, erbe officinali, antico. Potente ampio, semplice non intrigante, succoso. Finale medio. 90
Villa I Cipressi Zebras Rubino, Naso sporchetto e vecchio. Bocca calda e soda, succoso. Finale piccolo. 86
Villa Poggio Salvi Pomona Rubino, riflessi porpora. Naso elegante, preciso, potente, fruttato, minerale. Bocca solida e succosa. Finale medio. 93
Altesino Montosoli Granato, lieve. Minerale. Pulito frutti neri. Bocca finissima, lineare gradevole. Finale lunghissimo piacevolissimo. 94
Caparzo Vigna La Casa Rubino riflessi granati. Naso potente, fruto deciso, potente, prugna, ciliegia. Bocca sapida, potente calda, vivace. Finale lungo. 90
Argiano Vigna Del Suolo Granato. Iodio, ostrica intrigante, minerale, alga, cassapanca, succoso, antico. Bello, levigato. Finale invitante. 95
Banfi Poggio Alle Mura Fruttato antico. Minerale asciutto. Succoso. Lungo tannino fine. 92
Barbi Vigna Del Fiore Granato. Note floreali, fruttate semplici. Toniche tabacco e cuoio. Bocca saporita. Finale lungo. 91
Bellaria Assunto Granato. Animale e tabacco. Pelliccia e cuoio. Forte, succoso. Pesante, vivace. Tannini stanchi. 89
Camigliano Paesaggio Inatteso Rubino e riflessi granati. Note fruttatissime, invitante delicato, pieno anche spezie, forti. Bocca succosa, finale lunghissimo. 93
Canalicchio Di Sopra La Casaccia Rubino granato. Note potenti. Frutti piccoli,speziatio, balsamico. Bocca volitiva bella succosa lineare intrigante piena. 94
Casanova Di Neri Tenuta Nuova Rubino riflessi granati. Note freschissime, delicate, lievi, invitanti ,balsamiche, succose piene. Bocca gistosa e lunga. Delicata e piacevole. Finale lunghissimo. 98
Castello Di Romitorio Filo Di Seta Rubino potente e caldo. Note fruttate mature, piene succose, vivaci. Bocca ampia, elegante Finale lungo e potente. 91
Il Poggiolo Terra Rossa Rubino, potente. Sangue, caldo, sodo. Bocca fine, elegante,potente. Finale lungo e discreto. 89
Castello Di Tricerchi Ad 1441 Granato lieve. Fine sottile, minerale godibile. Bellissimo. Bocca lineare e succosa vivace. Bocca invitante. 95
Cava D’onice Colombaio Rubino. Fresco, minerale deciso. Notevole. Bocca lineare semplice succosa, bella invitante. Finale succoso 94
Celestino Pecci Poggio Al Carro Rubino, riflessi granati. Naso intrigante e pieno, prugna e sottobosco. Bocca sapida e suadente. Finale lungo. 92
Ciacci Piccolomini D’aragona Vigneto Pianorosso Rubino. Pulito, vivace, fresco, succoso, elegante e pieno. Finale invitante e pieno, gustoso, intrigante e succoso. 95
Podere Le Ripi Amore E Magia Fruttatissimo. Porpora, Bello succoso. Finale lunghissimo. 93
Tenuta Sangiorgio Ugo Al Forte Rubino e granato. Riflessi puliti. Bocca integra. 89

Andrea Gori

Quarta generazione della famiglia Gori – ristoratori in Firenze dal 1901 – è il primo a occuparsi seriamente di vino. Biologo, ricercatore e genetista, inizia gli studi da sommelier nel 2004. Gli serviranno 4 anni per diventare vice campione europeo. In pubblico nega, ma crede nella supremazia della Toscana sulle altre regioni del vino, pur avendo un debole per Borgogna e Champagne. Per tutti è “il sommelier informatico”.

11 Commenti

avatar

Paolo A.

circa 6 mesi fa - Link

Sgarbi e Buffa? Quanta fuffa... (copyright please).

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 6 mesi fa - Link

entrambi invece pregevoli e intriganti! puoi recuperare i video dalla pagina del consorzio su Fb e valutare di persona

Rispondi
avatar

Francesco Piantoni

circa 6 mesi fa - Link

Andrea, ho trovato solo il video di Sgarbi. Hai il link per Buffa? Queste panoramiche sulle nuove annate sono davvero utilissime per chi come me dall’estero non può assaggiare molto, grazie!

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 6 mesi fa - Link

grazie che ci segui! Per Buffa credo che non esistano riprese integrali perchè lo spettacolo integrale deve essere completato e sarà in prima a Montalcino il prossimo 11 luglio e poi in tour nei teatri italiani.

Rispondi
avatar

Paolo A.

circa 6 mesi fa - Link

Posso dire la verità? A me sta mania dello storytelling marketing ha rotto assai. Poi Sgarbi se lo si paga bene è in grado di ammaliare per ore raccontando delle relazioni fra detersivo e cultura figurativa italiana.

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 6 mesi fa - Link

si in effetti sentir parlare di storytelling è stancante ma nulla serve di più al momento per vendere meglio e a prezzo più alto il vino e qualsiasi altro prodotto. Inoltre le "stories" che stanno rivoluzionando il marketing del web contribuiscono ad aumentarne l'efficacia. Staremo a vedere se il fenomeno è qui per restare o se sarà soppiantato da altro: la gente per un po' le storie le ascolta volentieri, poi...

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 6 mesi fa - Link

Venendo a Sgarbi ha detto delle cose molto straight tipo che per lui Amarone o Brunello non sono vini che gli procurino godimento o piacere fisico ma solo intellettuale. L'unico vino con cui veramente gode è il lambrusco e lo ha ribadito molte volte. La lezione poi è stata molto sul vino in generale e pochissimo sul Brunello in specifico.

Rispondi
avatar

Paolo

circa 4 mesi fa - Link

Salve Sig. Gori, vorrei chiederle se ha avuto la possibilità di assaggiare il Brunello di Montalcino 2015 di Le Chiuse. Se si, le sarei grato per un suo commento in merito. Grazie.

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 4 mesi fa - Link

mi è piaciuta moltissimo, leggi qui https://www.intravino.com/primo-piano/lannata-2010-a-montalcino-non-ha-ancora-finito-di-parlare-le-chiuse-riserva-diecianni/

Rispondi
avatar

Tommaso

circa 4 mesi fa - Link

Ciao, Andrea complimenti per i tuoi giudizi ormai seguo e acquisto anche grazie a te da anni, comunque volevo chiederti se hai assaggiato il brunello di montalcino 2015 dell'azienda la torre perché me lo hanno consigliato ma non lo conosco per niente, grazie.

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 4 mesi fa - Link

Ciao Tommaso! alle anteprime non l'ho mai incontrata ma può darsi che sia valida, tanti piccoli hanno lavorato benissimo in questa annata "tosta"

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.