Anteprime toscane 2017. I migliori Chianti della vendemmia 2016

Anteprime toscane 2017. I migliori Chianti della vendemmia 2016

di Leonardo Romanelli

Il Chianti presenta la vendemmia 2016 in anteprima, e non sono pochi a dire che la tipologia annata sia quella che meglio rappresenti un vino che gode di buona salute, sia in campo nazionale che internazionale. Quello che il consumatore immagina, nel momento in cui compra un Chianti, è trovare qualità e freschezza, senza gradazioni alcoliche imponenti, con una piacevolezza immediata che lo fa gradire alle persone più diverse. La 2016 è la classica annata che viene dopo una vendemmia celebratissima come la 2015, e rischia di non essere apprezzata come dovrebbe. All’assaggio si scopre che nel Chianti è stata generalmente ben gestita, soprattutto per quanto riguarda la componente tannica, mai sopra le righe, a privilegio di una freschezza che rende i vini di ottima bevibilità. Materia presente, tanto che sarà interessante capire come diventerà la Riserva.

Schermata 2017-02-12 alle 18.43.05

CAMPOCHIARENTI
Bel colore rubino, potente, limpido. Naso felicissimo, bel mix di frutti rossi e fiori, in grande equilibrio. Bocca sostanziosa, caldo, di bella evidenza, con nerbo acido integrato e lunga godibilità. 87

CAMPERCHI
Bel porpora intenso al colore. All’olfatto aromi freschi fruttati di ciliegia, netta ed erbe aromatiche come timo e maggiorana. In bocca è invitante, fresco, tannino ben inserito, lieve con finale succoso, lungo e invitante. 86

CASTELLO DI GABBIANO
Porpora deciso ala vista. Il naso è colpito da sentori di frutti di bosco variegati, eleganti e seducenti. Bocca succosa e lieve, pulita, elegante ed in armonia. Finale in crescendo gustativo. 86

FATTORIA BETTI
Porpora quasi brillante alla vista poi all’olfatto colpisce per i sentori di mora e mirtillo, con note floreali accennate e sentori quasi balsamici. Bocca soda gustosa, piena, vivace, lungo il finale. 86

CASTELVECCHIO
Porpora, deciso all’esame visivo. All’olfatto rivela sentori di ciliegia, mora e cenni mentolati. In bocca buon attacco, anche sapido al centro, con finale appetitoso e persistente. 86

PATERNA
Rubino alla vista, molto integro. Al naso, piace l’insieme di sottobosco unito ad una ciliegia che si staglia nitida. La bocca è vivace, tannini integrati, buona amalgama generale e finale. 86

POGGIOTONDO
Colore rubino di bella limpidezza. Naso ben equilibrato, tra frutti rossi, cenni floreali e sfumature di erbe aromatiche come l’alloro. Buona la persistenza unita ad un volume ricco e gustoso. 86

AGRICOLA TAMBURINI
Bella la vista, di un rubino intenso. Sorprende il naso un fruttato di bella varietà che si staglia imperioso e deciso. Bocca ampia, succosa, gradevole, di buona densità. Finale rilassato e docile. 86

FATTORIA PETRIOLO
Porpora alla vista, deciso. Il naso è classico, ciliegia e sottobosco, uniti a cenni di salvia e rosmarino. Al gusto la bocca è soda e grintosa, vivace, beverina sul finale lungo e rilassato. 86

VILLA TRAVIGNOLI
Esame olfattivo di buona complessità, fruttato variegato tra ciliegia e frutti di bosco. La bocca è gustosa ed intensa, bell’amalgama generale. Finale lungo e complesso. 86

AZIENDA AGRICOLA MARINI GIUSEPPE
Porpora, pallido, lieve alla vista. Naso intenso, di frutti come ribes e mirtillo, poi cenni di viola, qualche nota di menta. Bocca esile, sincera, poco pronunciata. Finale non lungo ma fresco e piacevole. 85

CONTE GUICCIARDINI
Porpora, brillante all’esame visivo. Naso fresco e vivace, fruttato elegante di ribes, floreale, pulito. Bocca docile e fresca, nerbo acido intenso. Finale potente. 85

BALDI GIANLUCA WINEMAKER
Porpora, deciso. Naso fresco, intenso, vivace, ribes, mirtillo, fragola e cenni speziati. Bocca calda e di buona larghezza, gentile, tannini misurati, sapido. Finale in crescendo. 85

CASA DI MONTE
Porpora, deciso. Naso semplicissimo, lineare, tranquillo, di frutti di bosco. Bocca docile, serena, fresca in acidità, gustosa. Finale in crescendo. 85

LA QUERCE
Porpora alla vista. Naso complesso e deciso, con note fruttate potenti. Bocca calda e soda, gustosa, lieve, con finale sapido e prolungato. 85

LA TORRE
Rubino, cupo alla vista. Naso vinoso ed ematico all’inizio, poi cenni di prugna e mora. Bocca calda e soda, gustosa, piena, dai tannini fini e sottili. Finale lungo e complesso. 85

MALENCHINI
Rubino all’esame visivo. Frutti eleganti, piacevoli come ribes e lampone. Bocca calda, fresca e soda, tannini eleganti. Finale lungo e piacevole. 85

MELINI  RE CHIANTI
Porpora alla vista. Naso con cenni di frutti maturi, poi qualche nota di erbe aromatiche come timo. Bocca soda, invitante e piena, tannini misurati. Finale in crescendo. 85

CASTELLO DEL TREBBIO
Rubino, deciso all’esame visivo. Potente al naso, ben strutturato, con frutti e note di macchia mediterranea, vivace. Bocca solida e gustosa, semplice e lineare. Finale lungo. 85

COLOGNOLE
Porpora, deciso alla vista. Naso fresco e deciso, vegetale, frutti neri come mora e prugna. Bocca vivace, fresca, acidula. Finale potente. 85

FATTORIA UCCELLIERA
Bel porpora alla vista. Elegante, fruttato, al naso, tutto ben calibrato. Bocca solida e gustosa, tannini integrati. Finale in crescendo. 85

avatar

Leonardo Romanelli

“Una vita con le gambe sotto al tavolo”: critico gastronomico in pianta stabile, lascia una promettente carriera di marciatore per darsi all’enogastronomia in tutte le sfaccettature. Insegnante alla scuola alberghiera e all’università, sommelier, scrittore, commediografo, attore, si diletta nell’organizzazione di eventi gastronomici. Mescolare i generi fino a confonderli è lo sport che preferisce.

3 Commenti

avatar

Montosoli

circa 5 mesi fa - Link

Grazie.. Ma si tratta di campioni di botte...?

Rispondi
avatar

Gurit

circa 5 mesi fa - Link

Se va be, tra due settimane se gli riassaggi sono completamente diversi.

Rispondi
avatar

musigny69

circa 5 mesi fa - Link

Tutte valutazioni tra l’85 e l’86 (pardon c’è un 87!). Un racconto che alla terza riga parte il primo sbadiglio.
A cosa serve fotografare un’annata in anteprima in questo modo? C’è davvero bisogno queste banalità?
Ai posteri l’ardua sentenza.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.