Aggiudicata

di Antonio Tomacelli

France Wine Auction

Rimarrà in Francia la preziosa bottiglia di Cognac Clos Du Griffier del 1788. L’anno dopo scoppiò la Rivoluzione Francese, per dire. Se l’è aggiudicata Raphael Zier, un ricco imprenditore che ha battuto Russi e Cinesi, offrendo 37.000 dollari durante l’asta di vino che ha svuotato le cantine del ristorante La Tour d’Argent. A la santé! Aggiornamento: qualcuno spieghi al Corriere che non è Champagne ma Cognac. Fail!

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

1 Commento

avatar

RAMPAVIA

circa 10 anni fa - Link

L'equivoco, anche se imperdonabile, nasce dal fatto che si tratterebbe di un "fine champagne" (anche Olivier Poels sulla Revue du Vin de France, pag. 17 del numero di dicembre, parla di Fine Champagne Clos du Griffier 1788), denominazione di origine controllata (AOC) che qualifica una miscela tra Cognac provenienti da Grande e Petite Champagne (zone vinicole vicino alla città di Cognac).

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.