Nino Barraco e la Sicilia del vino new global

di Alessandro Morichetti

Oggi esageriamo, questo non è il solito video ma un vero cortometraggio. Quasi 9 minuti che regalano un viaggio in Sicilia, tra vigne di catarratto sferzate dal vento e bottiglie di Nino Barraco. Il mini-ducumentario ha passaggi commoventi e chi se lo perde è un pollo orgoglioso della sua pollità. A chi invece lo vede faccio una domanda. Parlare di torchio, salute, biodiversità, alberi-in-mezzo-al-vigneto, “vino naturale come digestione di un ragionamento su territorio e tradizione” è moda, attualità o futuro? Certo, vuoi mettere la fighitudine del raccontare “questa cazzo di idea che hanno di fare il vino perfetto”? Nota a margine. Avete solo venti secondi a disposizione e poco tempo per godere? Ascoltatevi la prima frase di Nino, è leggendaria.

[Cortometraggio ideato da Mauro Mattei; regia e montaggio di Cecilia Maggio]

avatar

Alessandro Morichetti

Tra i fondatori di Intravino, vendo vino su Doyouwine.com. Marchigiano, vivo nelle Langhe. Amo tutti gli animali e qualche umano.

12 Commenti

avatar

AZ

circa 7 anni fa - Link

complimenti a tutti per il bel filmato e grazie per la definizione di vini naturali

Rispondi
avatar

giovanni s.

circa 7 anni fa - Link

Nino Barraco è persona seria e si sente nelle sue parole orgogliose di produttore siciliano aperto a nuove esperienze e disponibile al confronto con altri suoi colleghi, cosa ormai sempre più rara. e i suoi vini sono espressione coerente del suo essere. complimenti nino!

Rispondi
avatar

Roberto Giuliani

circa 7 anni fa - Link

Grande Nino, nei prossimi giorni anche io parlerò di lui e dei suoi vini, ottimo video Alessandro, bravo!

Rispondi
avatar

Roberto Giuliani

circa 7 anni fa - Link

leggo adesso che c'è la "mano" di Mauro e la regia di Cecilia, i complimenti allora li estendo a tutti e tre.

Rispondi
avatar

Dan Lerner

circa 7 anni fa - Link

C'è chi sbuffa all'affermazione "i vini buoni assomigliano a chi li fa" e viceversa. Io mi ci ritrovo, invece, e la stima e la simpatia personali quasi sempre le ritrovo con stupore nel bicchiere, pur senza pregiudizi positivi. Grande Nino, una persona diritta, come le sue bottiglie: due passi indietro e lasciare esprimere il vitigno. Una grande mano non invasiva. E un applauso ai realizzatori.

Rispondi
avatar

gianpaolo

circa 7 anni fa - Link

bel video, l'ho veramente apprezzato. Non conosco i suoi vini, spero di colmare questa lacuna presto. Credo che il futuro contenga sopratutto la ricerca della propria personalita', al di la dalle classificazioni dei vini in naturali, convenzionali, ecc. Chi sapra' esprimere un carattere inconfondibile e territoriale avra' centrato il punto, chi rimarra' attaccato alle mode del momento se la passera' male.

Rispondi

Danilo Ingannamorte

circa 7 anni fa - Link

Ammazza Morichè, tu e Mauro bloggaroli 3.0! Complimenti!:) Secondo me la moda c’è e può essere pericolosa in quanto tendenza banalizzatrice. Mi sembra molto giusto porre l'accento sull'impegno verso la sostenibilità per definire il vino naturale e secondo me è anche un criterio abbastanza utile per discernere tra quelli appena saliti sul carro e quelli che hanno preso sul serio il concetto di naturale. Anche zero chimica non fa una piega, sia in cantina che in vigna, però mi chiedo: quanto siamo (sono) disposto a sacrificare in termini di piacevolezza? Nessuno cerca la perfezione, però ci sono vini che non si puliscono mai abbastanza nè al naso nè in bocca! Un goccio di solforosa prima dell'imbottigliamento non mi sembra un attacco alla salute mia e del pianeta, o è eresia? Non mi riferisco ai vini di Barraco che non conosco (immensa è la mia ignoranza, ma rimedio quanto prima!), ma ad assaggi vari e disparati. Sono antiquato? O solo un compagno che sbaglia?

Rispondi
avatar

Alessandro Di Rosa

circa 7 anni fa - Link

Nino: una persona pulita e preparata.

Rispondi
avatar

stefanoamerighi

circa 7 anni fa - Link

l'impegno è di andare oltre!!!... maniera bellissima di finire un splenda intervista che inizia con io sarò sempre nino barraco... caro nino non riesco a commentare se non dicendoti un abbraccio forte spero presto di rincontrarvi, magari in quei vigneti che ci hai fatto vedere. E complimenti ai realizzatori del corto..

Rispondi
avatar

Max Cochetti

circa 7 anni fa - Link

Ho conosciuto Nino ed i suoi vini a Fornovo: http://www.quintomiglio.com/images/2009/091101_fornovo/IMG_0554.jpg Non lo conoscevo e sono felicissimo di ritrovarlo qui su Intravino. I suoi vini hanno carattere da vendere e lui ha una determinazione non comune. La frase ad inizio video è proprio sentita :-)

Rispondi
avatar

Paolo

circa 7 anni fa - Link

19 settembre 2009 Di Sabbia e Sudore – La Terra Trema meet Nino Barraco Spesso partiamo per andare a trovare i vignaioli e i piccoli produttori che partecipano a La Terra Trema. Sono viaggi importanti che assecondano la voglia di trovare il luogo di sapori e di profumi assaggiati, di narrazioni ascoltate. Sempre torniamo a casa sazi, nella pancia e nel cuore, pieni di immagini, accenti e sensazioni nuove. Il più delle volte, per raccontarle, ci hanno aiutato preziose fotografie. Questa volta il mezzo è mancato, certo con rammarico. Abbiamo dovuto fare uno passo in più, appuntare, trascrivere, ricordare. Nino Barraco, quindi, lo raccontiamo a parole: http://www.laterratrema.org/2009/09/di-sabbia-e-sudore-la-terra-trema-meet-nino-barraco/

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.