Il fascino del nebbiolo raccontato da Anna Schneider

di Alessandro Morichetti

Anna Schneider è la più grande ampelografa italiana. In altre parole, pochi al mondo conoscono le varietà di vitigni come lei. Farsi raccontare l’uva nebbiolo è come parlare di etologia con Jane Goodal o di astrofisica con Margherita Hack: c’è da rimanere stesi e affascinati da ‘ste donne. Quindi, prima di avventurarci a parlare di annate, etichette, produttori, sfumature tanniche e vibrazioni acide, meglio partire dall’uva con qualche sana certezza della vita: il nebbiolo è no global, selettivo, vigoroso e affascinante. [l’intervista-video è di Francesca Ciancio, che cura tutti video della manifestazione Nebbiolo Prima]

avatar

Alessandro Morichetti

Tra i fondatori di Intravino, enotecario su Doyouwine.com e ghost writer @ Les Caves de Pyrene. Nato sul mare a Civitanova Marche, vive ad Alba nelle Langhe: dai moscioli agli agnolotti, dal Verdicchio al Barbaresco passando per mortadella, Parmigiano e Lambruschi.

2 Commenti

avatar

Andrea Roasio

circa 3 anni fa - Link

Buongiorno sono Andrea Roasio della Trattoria da Geppe Castagnole Monferrato Asti. Essendo appassionato di vini "veri" gradirei la vostra collaborazione. Grazie

Rispondi
avatar

Andrea Roasio

circa 3 anni fa - Link

Buongiorno sono Andrea Roasio della Trattoria da Geppe Castagnole Monferrato. Essendo appassionato di vini "veri", di territorio ..... gradirei una vostra gentile collaborazione. Grazie.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.