Garagisti di tutto il mondo unitevi

di Fiorenzo Sartore

GarageIl termine garage wine, vino da garage, identifica le microproduzioni. Bottiglie create in numero talmente esiguo, che basterebbe un garage per contenere la cantina. Di solito non è un complimento: si definiscono così le produzioni omeopatiche di aziende cult, spesso e volentieri premiatissime, ma introvabili. Irritante, per molti enofili.
Ebbene, questa volta i garage wine assumono un significato meno sgradevole: Luca Risso da qualche tempo, via Tigulliovino, intrattiene un folto pubblico accomunato da un’unica passione: farsi il vino in casa. Luca ha anche il suo canale Youtube, per chi desidera vedere come-si-fa. La folla di garagisti che segue l’esperienza di winemaking casalingo adesso ha un nuovo obbiettivo: un contest tutto per loro, nell’ambito della prossima rassegna Terroir Vino: Garage Wines Contest. I garagisti si mettono in gioco, e affrontano il duro responso dei terribili enocritici. Farsi il vino in casa, nuova frontiera della decrescita. E voi, mai provato a fare il vino in casa?

avatar

Fiorenzo Sartore

Vinaio. Pressoché da sempre nell'enomondo, offline e online.

11 Commenti

avatar

Lizzy

circa 11 anni fa - Link

Devo dire che Filippo ha avuto un'ideuzza niente male. Ho la cantina piena di misteriose (e anonime, tappoincoronate) bottiglie di garagisti. Finalmente so cosa farne, le porterò al contest, declinando fin d'ora ogni responsabilità per chi avrà il coraggio di stapparle e assaggiarle (dopo le prime, devastanti esperienze, io ho definitivamente rinunciato). :P L.

Rispondi
avatar

Luca Risso

circa 11 anni fa - Link

Benvengano Lizzy, purché non siano anonime però! Luk

Rispondi
avatar

Lizzy

circa 11 anni fa - Link

Sorry Luk, è una caratteristica dei garagisti delle mie parti. Tapo corona, bottiglia scura, niet etichetta. Così non sai con chi puoi prendertela se ti viene il mal di pancia. Tutte le bottiglie in mio possesso sono i classici vini da contadini e/o hobbysti che lo fanno per se medesimi...e adesso che ci penso, capisco perchè sono così spesso in ambulatorio da mio marito! :D E.

Rispondi
avatar

Luca Risso

circa 11 anni fa - Link

Eeeh, allora no! Il vero garagista ci mette sempre la faccia e risponde dei suoi reati! :-D Luk

Rispondi
avatar

VignereiManonPosso

circa 11 anni fa - Link

quella è la tua macchina fiore? l'ide a me piace e secondo me dovremmo dare un po' tutti una mano per organizzare la cosa

Rispondi
avatar

Luca Risso

circa 11 anni fa - Link

Bravo, ottima idea! :-D Grazie. Luk

Rispondi
avatar

Fiorenzo Sartore

circa 11 anni fa - Link

l'enosnob duro e puro ha la panda.

Rispondi
avatar

VignereiManonPosso

circa 11 anni fa - Link

come cernilli

Rispondi
avatar

Lizzy

circa 11 anni fa - Link

Io ho una Punto del '96. Perciò mi scuserete se questo giro passo la mano. :P L.

Rispondi
avatar

fabrizio scarpato

circa 11 anni fa - Link

Nelle Cinque Terre il garage è un cult, anche se inconsapevole. Molti produttori amatoriali, quelli con qualche piana di vigna, al di là delle considerazioni sulgli interventi in vigna, fanno vino e sciacchetrà (ahiloro), lo mettono e lo tengono nelle damigiane e lo conservano in cantina, che è poi un garage, dove non c'è la macchina, ma di tutto, dal motore della barca, alla nafta per farlo girare, dalla pittura per il rustico alle patate, dai detrrsivi ai pomodori. C'è aria, c'è umido nelle cantine: le damigiane spesso tappate con stoppa. Ossidazioni, spunti. Poi arriva sempre qualcuno che ti regala il suo vino delle Cinque Terre: e lì son dolori. Spero che l'iniziativa, che mi piace assai, non fosse altro dal punto di vista didattico, possa servire a considerare il vino come un miracolo prezioso, degno di cura e pulizia: sarebbe un bel passo avanti.

Rispondi
avatar

Filippo Ronco

circa 11 anni fa - Link

Solo il lavoro di selezione dei vari esperimenti che arriveranno a tigulliovino da qui al 9 maggio mi pare degno di sostegno. Grazie a Fio per la segnalazione. Ciao, Fil.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.