E adesso è morto | Mike Bongiorno, il grande comunicatore

di Andrea Gori

Discutiamo quotidianamente di comunicazione del vino, marketing… strategie, e nel frattempo, il grande comunicatore è morto.

Il suo ampio curriculum (presentatore, attore, giornalista…) lo aveva portato negli anni ’80 a fare anche il testimonial di una famosa grappa. Che manco a dirlo, aveva decuplicato le vendite grazie a quello spot. Riguardiamolo.

Mike Bongiorno R.I.P.

Andrea Gori

Quarta generazione della famiglia Gori – ristoratori in Firenze dal 1901 – è il primo a occuparsi seriamente di vino. Biologo, ricercatore e genetista, inizia gli studi da sommelier nel 2004. Gli serviranno 4 anni per diventare vice campione europeo. In pubblico nega, ma crede nella supremazia della Toscana sulle altre regioni del vino, pur avendo un debole per Borgogna e Champagne. Per tutti è “il sommelier informatico”.

2 Commenti

avatar

Tommaso Farina

circa 11 anni fa - Link

"Abbiamo qui un nonno, nonno Reolon! Da dove viene?" "Belluno" (Mike non capisce, perché il signore parla in modo rauco) "Come?" "Belluno!" "Ah. E' un po' raffreddato eh?" "Veramente ho subito un'operazione. Alle corde vocali". "Alle corde vocali! Ah, speriamo che adesso starà meglio!" "Son vent'anni signor Mike". Un eroe.

Rispondi
avatar

Francesco Annibali

circa 11 anni fa - Link

C'è in quella pubblicità il segno di una Italia più ingenua che non può non evocare nostalgia, ma fa specie che chi la ideò decise di legare il consumo della grappa a delle imprese sportive e non alla quotidianità. Altro che Poveri ma Belli: alle porte c'era Vacanze di Natale. E forse anche il berlusconismo.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.