Adua Villa, la “madrina” di tutte le battaglie

di Antonio Tomacelli

Adua VillaDovete assolutamente promuovere il tartufo nero di Canicattì o i formaggi pugliesi? Alla vostra Doc manca quel quid che la renda appetibile ai più? Insomma avete capito, la testimonial ideale per la vostra ProLoco è lei, Adua Villa, una donna che definire sommelier è riduttivo. Chiamatela con fiducia e lei magicamente alzerà lo share dei vostri prodotti o, come è successo a Gambellara, si infilerà nel torchio per spremere l’ultima goccia di Recioto. Le tariffe? Telefonare ore pasti, specificando se volete Adua nel torchio con o senza tacchi a spillo. Scollatura procace a discrezione della dott.ssa Villa (dipende dal clima). Astenersi perditempo, no anonimi.

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

14 Commenti

avatar

Luca Risso

circa 10 anni fa - Link

Nooooooo, nel torchio con i jeans, nooooo! Ma cosa pesta, le assi di legno? Luk

Rispondi
avatar

Franco Ziliani

circa 10 anni fa - Link

é bella, é brava, si fa benvolere da tutti, é foto/telegenica, é una sommelier di quelle preparate: cosa volere di più? Naturale che la nostra cara Adua (che oltre al physique du role" ha anche un nome particolarmente suggestivo ed esotico) sia tanto richiesta, suvvia!

Rispondi
avatar

gianpaolo

circa 10 anni fa - Link

Casa mia si chiama "Podere Adua", sto gia' in pole position, no?

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 10 anni fa - Link

Il solito "ragazzo fortunato". Nomen omen, hai proprio il marketing inside :-)

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 10 anni fa - Link

certo con Adua abbiamo di sicuro una spremitura soffice del recioto, immaginati se chiamavano Sabellico...

Rispondi
avatar

Ganascia

circa 10 anni fa - Link

Personalmente la trovo insopportabile e la maldigerisco ogni volta che appare

Rispondi
avatar

Riccardo Margheri

circa 10 anni fa - Link

Chi caspio è?

Rispondi
avatar

Davide Cocco

circa 10 anni fa - Link

Arrivo, in ritardo ma arrivo. Visto che Adua l'ho contattata e proposta io per la manifestazione di Montebello Vicentino (non Gambellara Antonio). Mi limito solo a riprendere, dopo averla conosciuta di persona, le parole di Ziliani: è brava, simpatica (molto) e pure bella, che non guasta mai. Il gioco del torchio è una cosa che si ripete ogni anno con il testimonial di turno e Adua, come tutti gli altri in passato, non si è tirata indietro. Le abbiamo fornito dei luccicanti stivaletti di gomma viola e l'abbiamo fatta pigiare i primi picai di recioto che sono stati inseriti nel torchio (niente assi di legno Luca ;-)). Alzerà lo share dei vini di Gambellara? Eccchilosà. Ne sarei contento. Certamente ha contribuito al successo della giornata, che ovviamente non si limitava solo a questo momento, ma c'era pure un convegno sul Vin Santo, con la partecipazione, fra gli altri, di Angiolino Maule e Franco Giacosa. Se proprio vi interessa trovate alcune foto qui http://www.fotocru.it/2010/01/11/prima-picai-montebello-10012010/. Vi aspetto per la prossima edizione. Magari invitiamo Gary Vaynerchuk. Prima però deve un po' limare la sua tariffa di 30.000 dollari per una comparsata. Ciao.davide

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 10 anni fa - Link

Non bastava un semplice calcolo per prenotare con largo anticipo il Vate di Borzano? Gli stivaletti di gomma viola si sarebbero rivolti verso la Caf-mobile autonomamente, con rispetto profondo e orgoglio. :-)

Rispondi
avatar

Davide Cocco

circa 10 anni fa - Link

Da Borzano a Montebello son circa 170 km. La tariffa per Stefano per quella fascia è di 5.000€+IVA. Un po' troppo per le nostre tasche ;-)

Rispondi
avatar

Franco Ziliani

circa 10 anni fa - Link

Davide, io vengo via meno di trentamila... Si segni il mio nome, anche se non ho l'appeal di Adua, per il prossimo anno... :)

Rispondi
avatar

Davide Cocco

circa 10 anni fa - Link

Solo se mi promette di entrare a pigiare i picai con gli stivaletti viola :-)

Rispondi
avatar

Franco Ziliani

circa 10 anni fa - Link

Davide, é come se li avessi già indossati, stivaletti viola, verdi o come vuole, promesso! E magari con una bandana arancione o verde sulla fronte...

Rispondi
avatar

giulia

circa 7 anni fa - Link

Personalmente detesto questa persona.....è piena di sé e fa sfoggio della sua presenza....qualcuno la definì una volgar snob...si atteggia tanto ma è solo una che ama mettersi in mostra....con ogni mezzo e in ogni modo.....a buon intenditore....

Rispondi

Commenta

Rispondi a giulia or Cancella Risposta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.