Addio Bepi Quintarelli

di Intravino

Gianpaolo Giacobbo ricorda per noi l’amico da poco scomparso.
Giuseppe Quintarelli ci ha lasciato. Lui che ha fatto conoscere l’Amarone della Valpolicella nel mondo, che ha fatto da apripista a molte generazioni di produttori, Romano Dal Forno in testa, è mancato ieri sera nella sua casa di Cerè. L’emblema della tradizione, dell’eleganza. Indiscutibilmente il grande Maestro per tutti. Lui, con il suo fare autoritario e nel contempo dolce e delicato. Rispettoso del suo vino già nella sua gestualità nel servirtelo.Non ha mai amato esporsi, nessuna pubblicità nemmeno la targa fuori dalla cantina e pure, alla parola Amarone, in tutto il mondo, la risposta è Quintarelli.

Sapevo che ultimamente non stava bene e mi aspettavo questa notizia, ma forse perché proprio venerdì ero a casa sua, non me l’aspettavo. Mi rimane il ricordo delle sue parole da cui trasudava l’orgoglio per ogni cosa fatta, mi rimane l’insegnamento del rispetto per il vino. “ Qualsiasi vino va rispettato perché dietro ad esso c’è il lavoro e la sofferenza di un’uomo” è stato uno degli insegnamenti che mi ha dato. Mi rimane il silenzio che venerdì scorso stranamente suonava dal terrazzo di casa su mentre guardavo le vigne cristallizzate nel freddo dell’inverno.

Gianpaolo Giacobbo

7 Commenti

avatar

Fabio Cagnetti

circa 8 anni fa - Link

Addio Bepi, che la terra ti sia lieve. Il nostro ricordo, per fortuna, è reso più vivido dai tesori in cui hai tradotto la tua terra.

Rispondi
avatar

cernilli

circa 8 anni fa - Link

Questa è veramente una notizia triste. Quintarelli era davvero uno degli ultimi poeti del vino.

Rispondi
avatar

Angelo Di Costanzo

circa 8 anni fa - Link

Onore a un grande.

Rispondi
avatar

GiacomoPevere

circa 8 anni fa - Link

Addio Bepi, è una triste giornata per il mondo del vino. Le tue creature parleranno ancora a lungo di te.

Rispondi
avatar

Lido Vannucchi

circa 8 anni fa - Link

Ciao Bepi che tu possa volare alto, i tuoi vini ti sapranno far ricordare.

Rispondi
avatar

Tommaso Farina

circa 8 anni fa - Link

Ho ancora in bocca la sensazione sontuosa e davvero cardinalizia di un 1993 da urlo.

Rispondi
avatar

Montosoli

circa 8 anni fa - Link

Condoglianze alla Famiglia. Triste e sadico inzio di anno, prima Giulio Gambelli e adesso Bepi Quintarelli.....

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.