Bottiglia di plastica e tappo a vite. Beaujolais antirecessione

di Fiorenzo Sartore

Archiviato il novello italiano, già tocca al Beaujolais nouveau. La catena di supermercati giapponesi Jusco combatte la recessione scendendo sotto i mille Yen (circa 7 Euro) per la bottiglia di nouveau di Boisset. Il Beaujolais destinato a quel mercato … continua »

La donna sommelier è mobile

di Antonio Tomacelli

Afflitti dall’annoso dilemma “abbinamento” vino-cibo? Tranquilli, la tecnologia è sempre in agguato, pronta a fornirci soluzioni per rendere un minimo decenti le nostre vite. Uno degli ultimi ritrovati è questo automated pairing, Nat Decants, un simpatico programma che … continua »

Alcol e guida. Definitivamente, non mixano assieme

di Fiorenzo Sartore

Schumacher, un barman italiano (“mamma mia!”) e un cocktail da miscelare in una Maserati. Mentre Michael guida.

Ideona di Bacardi per spiegarci (se ancora non fosse chiaro) che alcol e guida non mixano. Con buona pace degli interni della vettura.… continua »

“Io non bevo nessun ca**o di Merlot, chiaro?”

di Antonio Tomacelli

Ok, togliete gli asterischi e godetevi il resto. Il Merlot: 1) “Sa di pulmino scolastico di Los Angeles”. 2) “Non l’avranno nemmeno diraspato sperando in una parvenza di concentrazione”. 3) “L’hanno pressato con tanto di foglie e topi e hanno … continua »

Un vino a quattro dimensioni? | Castello di Ama 1999

di Alessandro Morichetti

Hugh Johnson la chiama “quarta dimensione”. E’ la qualità che distingue un grande vino da tutti gli altri, forse anche quella che divide il pubblico dei bevitori in veri appassionati (quelli che sanno aspettare che il liquido maturi) e tracannatori continua »

Sommelier pop/3 – Matteo Renzi e Chateau d’Yquem

di Andrea Gori

Anche gli uomini delle istituzioni, quando vogliono, sanno essere pop. Prendete Matteo Renzi, sindaco di Firenze, e mettetegli in mano un calice di Chateau d’Yquem 1996 (Wine Advocate del critico Robert Parker gli ha assegnato 95/100, per capirci). … continua »

Campagna acquisti | Slow Food ingaggia Luciano Pignataro

di Antonio Tomacelli

La campagna acquisti di Slow Food inizia col botto. Luciano Pignataro lascia la Guida Vini Buoni d’Italia per trasferirsi nella nascente squadra della chiocciola. “Big Luciano” sarà il coordinatore del team che degusterà i vini di Campania, Basilicata e Calabria … continua »

Afrodisiaco naturale | Il Moscato di Aldo e Milena Vaira

di Alessandro Morichetti

Dai Vajra Vaira di Barolo, allocati in una costola centro orientale della sala Kursaal del Kurhaus di Merano, ti aspetti grandi nebbiolo in ogni declinazione. Non importano gli appena 4 mesi di bottiglia di un infante e gagliardo Barolo Bricco continua »

Professione sommelier / 4: Luca Martini

di Alessandro Morichetti

Luca Martini, classe 1980, è titolare e maitre sommelier del ristorante Osteria Da Giovanna di Arezzo. Dopo aver accumulato esperienze tra Londra, Quebec e Australia, si laurea miglior sommelier di Toscana nel 2007 e vice campione d’Italia nel 2008. … continua »

Non si butta via niente. Il vino avanzato, per esempio

di Fiorenzo Sartore

Ogni anno nelle case inglesi finiscono nello scarico qualcosa come 470 milioni di Sterline in vino. Non sono assaggiatori insoddisfatti, che lavandinano un campione dopo un test andato malissimo. Sono solo consumatori pigri, un po’ spreconi, e definitivamente poco … continua »

Servono sempre nuovi comunicatori pop/2

di Fiorenzo Sartore

Adoro John Cleese. Amo tutto ciò che è, o è stato, Monty Python. La classe di Mr. Cleese applicata alla comunicazione enoica (qualunque cosa significhi) ha prodotto, nel 2004, un programma intitolato Wine for the confused – e già … continua »

Pensate anche voi che la Guida vini dell’Espresso sia inutile?

di Francesca Ciancio

Sentivate la mancanza di un’altra classifica dei migliori vini d’Italia dite la verità? Solo che con la presentazione della guida del Touring a Merano, il gioco anche per quest’anno  è chiuso. Sorry. Oppure potete consultare il tomone di oltre … continua »