Se io fossi il Presidente

di Fiorenzo Sartore

Pensa cosa deve essere: il potere. Quello serio, quello con la pi maiuscola. La valigetta con i codici di lancio dei missili intercontinentali. L’accesso all’Area 51, l’auto blu per andare in via Gradoli, insomma, ci siamo capiti: il POTERE. E … continua »

La frase del giorno

di Massimo Bernardi

Da un articolo di Licia Granello sulla guida Ristoranti d’Italia 2010 del Gambero Rosso, pubblicato oggi su la RepubblicaLink.… continua »

Bruciacervella. Un po’ horror

di Fiorenzo Sartore


Cocktail lievemente horror, in tempo per Halloween. Shakerate la vodka alla fragola gelata con il succo di lime. Aggiungete, facendo gocciolare da una cannuccia, la crema al whisky: questa a contatto con il lime raggruma, assumendo la forma che … continua »

Lambruschisti insieme, appassionatamente

di Jacopo Cossater

Che ci fossero molteplici spunti di riflessione era chiaro. Anzi, auspicato. Che però la tipologia provocasse reazioni così passionarie non era certo prevedibile. Che qui trattasi di credo religioso, praticamente.

Un piccolo passo indietro. L’idea nasce su Twitter (network sociale continua »

Terra, terroir, territorio: miti?

di Fiorenzo Sartore

Ora che anche la Geological Society of America smonta il mito del terreno, come elemento qualificante del vino, i dubbi si sommano. Aristide ne aveva parlato, eoni fa: “in che modo il suolo può influenzare la qualità?” – i … continua »

Metti il Cabernet Sauvignon in Maremma

di Andrea Gori

Non se ne parla tanto. Vorrei farlo io, per dirne tutto il bene che posso. Presentato al Critical Wine del Leoncavallo di Milano nel 2007, è una combinazione di cabernet e sangiovese che fanno a Aione (Magliano in Toscana, GR). … continua »

Assaggi di champagne in 140 caratteri. Con Gianni Fabrizio

di Francesca Ciancio

A volte è davvero comodo avere un amico vice-ambasciatore dello champagne. Grazie alla cena seguita alla premiazione di quel concorso  – invitata da Andrea Gori – ho conosciuto il responsabile del Centro Informazione Champagne in Italia, e sentito parlare di … continua »

Mamma Ais, è “conflitto di interessi” questo?

di Alessandro Morichetti

Leggo sul sito di Bibenda, la rivista dell’Ais diretta da Franco Ricci, di un ciclo di degustazioni dal titolo “In enoteca con…”, seguite dal nome della cantina o del distributore ospiti. Nomi interessanti, direi: Fontanafredda, Ampeleia, Cardetocontinua »

I peggiori. Commenti. Di sempre.

di Antonio Tomacelli

Era destino. Nemmeno il tempo di premiare il commento migliore di sempre e per la legge del contrappasso, ecco che arriva il peggiore. Certo, non ti aspetti che a firmarlo sia il direttore del Gambero Rosso, di solito meno pedante, … continua »

Borgogna dreamin’ a Mazzon, Alto Adige

di Alessandro Morichetti

Volete una bottiglia che racconti la magia del vino? Eccola, senza dubbi né prove d’appello: Südtiroler Blauburgunder Mazzon 2006 – Weingut Gottardi, che tradotto in italiano altro non è che il pinot nero di Bruno Gottardi sù ad Egna, … continua »

Voglio comprare una bottiglia, non tutta la cantina. Come dirlo a Slow Food?

di Antonio Tomacelli

Avete letto le ultime dichiarazioni del presidente di Slow Food, Roberto Burdese? Riassumo in due parole: niente voti. Proprio così, la guida dei vini che uscirà nel 2010—la prima che l’associazione pubblica senza lo snobbato Gambero Rosso—non avrà punteggi, scordatevi … continua »