Denominazioni | Chi sale e chi scende?

di Fiorenzo Sartore

L’immagine di certe denominazioni d’origine soffre terribilmente. Il motivo è la corsa verso il basso scatenata dall’industria pur di spuntare prezzi ridicoli. Ribassa oggi il prezzo, domani la qualità, l’immagine finisce sottozero.

Un esempio? L’Asti Spumante. Denominazione stritolata da due … continua »

Via Tornabuoni rosso Ferrari: degustazione di Montevertine Toscana IGT 2006

di Andrea Gori

Non è proprio una degustazione, anche se il vino lo abbiamo assaggiato eccome. Piuttosto è un messaggio di eccellenza, di gioia e moderazione insieme. E aspettiamo i soliti che si scandalizzano guardando le foto, adesso.

Per chi non lo … continua »

Metodi alternativi alla follatura

di Fiorenzo Sartore


Follatura, e che diavolo è? Tranquilli, si tratta della pratica enologica che consiste nel follare, cioè bucare, e rimescolare, il cappello di bucce che emerge nel tino durante la vinificazione. Kerry Newberry, scrittrice freelance, visitando un’azienda in Oregon (culla … continua »

Champagne e bollicine: the power of love

di Fiorenzo Sartore

Ieri sera guardavo Voyager, programma RAI assai scientifico. Spiegava che il mistero del triangolo delle Bermude era risolto: le navi e gli aerei sparivano, annichiliti da gigantesche bolle di metano che si sprigionavano dal fondo. Niente alieni grigi, niente … continua »

Questo o quello per me pari sono (G. Verdi, quasi)

di Antonio Tomacelli

Mica nelle etichette c’erano solo Hitler e Mussolini. No, vedete?, c’è pure Papa Wojtila. Par Condicio. Così, in sintesi, si è difeso il supermercato GS di Cuveglio, Varese, dalle accuse di una indignata turista francese. E puntando su questa … continua »

Sex & the Cosmo

di Massimo Bernardi

Non devo dirvi chi è Carrie Bradshow e nemmeno se finisce tra le braccia di Big. Chi è Big? Non. Devo. Rispondere. Okay, il Cosmopolitan è il cocktail feticcio delle protagoniste di Sex & the City, ma chi lo … continua »

Te lo dico subito: 3 bicchieri

di Fiorenzo Sartore

Io ne faccio anche una questione personale. Voglio dire, non è possibile: i Dissapori e gli Intravini vanno dicendo che i tre bicchieri non son più quelli di una volta, che ormai nell’era di internet le guide non sono più … continua »

La settimana dell’orgoglio prosecchista

di Alessandro Morichetti

1 – Non chiamatelo spumantino. L’alternativa gustosa e low-cost allo Champagne ce l’abbiamo noi. Il Prosecco.
2 – Eravamo tutti Robert Parker questa settimana. Il web ha reso democratica la critica del vino.
3 – Vi abbiamo consigliato i … continua »

Scheletri nell’armadio (del bar)

di Alessandro Morichetti

Al Sindaco di Milano Sig.ra Letizia Moratti. Veniamo noi con questa mia a dirvi, adirvi una parola…

Ispirati dal Suo assessore alla salute Giampaolo Landi di Chiavenna, che ha proposto di limitare l’aperitivo dei milanesi, ci pregiamo di consigliarLe … continua »

Tutti wine critics. La recensione democratizzata

di Fiorenzo Sartore

Un lungo articolo pubblicato su Slate.com merita la lettura approfondita. E’ il classico pezzo che definisco da fine settimana, assumendo con ciò che i lettori dispongano, nel fine settimana, di molto tempo libero quindi possano affrontare anche articoli assai … continua »

Professione sommelier / 3: Alessandro Pipero

di Alessandro Morichetti

Dal 2002 al 2007 Alessandro Pipero è il sommelier del ristorante Antonello Colonna di Labico. Nel 2005 è il “Miglior sommelier d’Italia” per la guida Ristoranti d’Italia dell’Espresso. Nel 2007 insieme a Simona Giordani ha aperto il ristorante Pipero ad continua »

Cheese 2009 | La birra scaccia il vino?

di Fiorenzo Sartore


La bella foto che vedete ritrae Teo Musso, Mr.Le Baladin, nel suo ruolo di guru della birra. Proviene dal Wall Street Journal. Un po’ allarmato un po’ no, l’articolo annuncia che il vino non è il default continua »