Riparbella nuovo terroir di frontiera: Tresor 2017 e tre mini verticali di Caiarossa, Duemani, PrimaPietra

Riparbella nuovo terroir di frontiera: Tresor 2017 e tre mini verticali di Caiarossa, Duemani, PrimaPietra

di Andrea Gori

Altitudine, ventilazione, escursione termica, il mare in lontananza e una conformazione dei suoli che esalta gli aromi dei vini senza cuocerli. Il terroir di Riparbella (provincia di Pisa)  viene spesso confuso con il vicino Bolgheri (provincia di Livorno) e con … continua »

Intravino e Babbo Natale, storia di rapporto difficile

Intravino e Babbo Natale, storia di rapporto difficile

di Redazione

Giuro, io una redazione più impallinata col vino di questa non l’ho mai vista! Ho provato a dirottarli sui mattoncini Lego o la casa di Barbie ma niente, questi qui, dopo un anno di sbevazzate, vogliono ancora vino, vino e … continua »

Io questo vino non l’ho capito

Io questo vino non l’ho capito

di Gianluca Rossetti

E poi accade di non capirlo, un vino.
Di questo si parla poco, quasi mai. Pubblicamente l’ho sentito dire forse mezza volta, o nessuna. “Proprio non lo inquadro, va per suo conto, che fastidio, sa un po’ di questo e … continua »

I Beastie Boys e quel misterioso sample sul vino

I Beastie Boys e quel misterioso sample sul vino

di Sara Boriosi

È quel momento della sera in cui le inquietudini si concentrano in un unico punto del cervello, come se fossero decine di cammelli intenti a passare tutti insieme trotterellando attraverso la cruna di un ago. Mi conosco: per riuscire a … continua »

Piazza Duomo ad Alba, la magia di Enrico Crippa

Piazza Duomo ad Alba, la magia di Enrico Crippa

di Andrea Gori

Cominciamo dalla leggerezza, di animo, dei sensi e della testa che si prova uscendo dal Piazza Duomo ad Alba. E poi ripensiamo a come siamo arrivati qui nella stagione magica del tartufo, quel momento in cui l’aria non sa solo … continua »

Andrea Arici, il Curtefranca controcorrente

Andrea Arici, il Curtefranca controcorrente

di Alberto Muscolino

“Curtefranca? Ma che è?” La reazione mediamente è questa ed è comprensibile perchè  in Franciacorta chi vuoi che ne parli del Curtefranca? Si battezza una zona con una tipologia e amen, tutti spingono quella fino allo sfinimento e il resto … continua »

Il Roero e un disciplinare affogato nel legno

Il Roero e un disciplinare affogato nel legno

di Michele Antonio Fino

DISCLAIMER: chi scrive non ha alcun ritegno nel dichiarare la propria viscerale parzialità riguardo al Roero. Sin dal tempo dell’obiezione di coscienza, spesa in comune a Canale dal 14 aprile 1998 al 12 febbraio 1999, l’irriducibile passione per la riva … continua »

I presidenti U.S.A. e il vino: una piccola storia

I presidenti U.S.A. e il vino: una piccola storia

di Elena Di Luigi

Prendendo spunto dalla minaccia dei dazi di Trump, per esempio sul vino europeo, viene da chiedersi quanto questo o quel prodotto usato come rappresaglia, sia rilevante nella vita personale di un capo di stato.

Donald Trump, tra le mille altre … continua »

Venissa e la forza delle isole fragili

Venissa e la forza delle isole fragili

di Graziano Nani

Approdo.
Arriviamo a Burano pochi giorni dopo l’acqua alta, tutto è fragile. Le tavole di legno davanti alle porte, incrinate dalla resistenza contro la forza dell’acqua. Il campanile sbilenco, un pinnacolo gracile proteso verso il cielo, ma neanche troppo. La … continua »

La tempesta Gelinaz: da Gorini io c’ero e vi racconto com’è andata

La tempesta Gelinaz: da Gorini io c’ero e vi racconto com’è andata

di Andrea Gori

Per qualcuno è l’ennesima e stancante pantomima di chef fighi in giro per il mondo che si atteggiano a trendsetter, per qualcun altro continua ad essere una trovata geniale ma, per i tanti che hanno affollato i 148 ristoranti … continua »

Dyletanci, la migliore carta dei vini di Varsavia

Dyletanci, la migliore carta dei vini di Varsavia

di Samantha Vitaletti

Chi ha amato David Bowie forse ricorderà il cupo e martellante adagio di “Warszawa”. Non mi sovvengono ora versi, prosa o immagini in grado di trasmettere meglio l’atmosfera e l’anima di quella che era la Varsavia degli anni ’80. Un … continua »

Giorni di vino e rose, amore e psiche

Giorni di vino e rose, amore e psiche

di Nicola Cereda

“They are not long, the days of wine and roses” (Ernest Dowson)

I giorni fuggono apparentemente inutili quando non dannosi. Calpesto di corsa il solito sentiero del weekend col cuore in gola tra gli spari di improbabili cacciatori d’animali domestici … continua »