Miss Vino è il concorso che fa per te. Per me, un po’ meno

di Fiorenzo Sartore

Cosa c’è di meglio di una donna che sa destreggiarsi abilmente tra calici di sangiovese e nebbiolo, profumi, colori e sentori? Prima che qualcuno pensi che io abbia definitivamente sbroccato, fatemi dire che l’incipit non è farina del mio sacco, ma è il testo che vi accoglie visitando missvino.it: tutto vero, qualcuno ha pensato sul serio a organizzare un concorso di bellezza tra enofile. Per non finire subito in caciara, i nostri precisano che non è solo un concorso di bellezza: “intelligenza, cultura competenza, professionalità sono tutti ingredienti di miss vino che stiamo vivendo, da spettatori e da protagonisti. Oltre ad una forte enfasi sui programmi di tutela del vino italiano, Miss Vino presenterà e promuoverà il buon Vino italiano nelle varie destinazioni nel mondo come ambasciatrice” (sic).

Certo, il momento non è esattamente ideale per i concorsi di bellezza. La presidente della Camera, Laura Boldrini, ha appena cassato Miss Italia, ma questo vetero femminismo non turba gli organizzatori di Miss Vino. Se volete partecipare non resta che consultare le condizioni per l’ammissione: dovete essere italiane (e parlare italiano), maggiorenni, e non dovete aver mai partecipato (“neppure come figuranti o comparse”) a spettacoli pornografici, “né essere mai state ritratte in pose di nudo, o comunque sconvenienti”. Soprattutto, dovete essere “di sesso femminile sin dalla nascita”. E infine, sì, serve “Buona conoscenza di base del tema sul tutto ciò che riguarda il nostro vino italiano” (sic, e due). Auguri.

Update del 12 ottobre: in home adesso appare una scritta successiva allo slogan principale: “I PARTECIPANTI (al maschile, sic) SARANNO VALUTATI , SOPRATTUTTO PER LA CONOSCENZA NEL SETTORE VINO”.

Update del 16 ottobre: i partecipanti sono diventati le partecipanti. Che però saranno valutati. Adesso manca solo di correggere anche il refuso candidtate nella riga sopra poi siete quasi a posto, potete farcela ragazzi.

avatar

Fiorenzo Sartore

Vinaio. Pressoché da sempre nell'enomondo, offline e online.

6 Commenti

avatar

Gasperuccia

circa 6 anni fa - Link

Preparata sono preparata, in quanto a bellezza non temo rivali... vado! E vinco!!

Rispondi
avatar

Rossano Ferrazzano

circa 6 anni fa - Link

Sarebbe utile sapere cosa ne pensa l'associazione Donne del Vino, che ha qui un'occasione propizia di dimostrare il proprio ruolo nel mondo del vino.

Rispondi
avatar

durthu

circa 6 anni fa - Link

Le stesse Donne del Vino che hanno dato il premio a Bruno Vespa? Mmh, la vedo dura....

Rispondi
avatar

simona

circa 6 anni fa - Link

buona conoscenza...di base...della serie "con cosa si fa il vino?" :D Trovo assurdo un po' tutto...e denigrante per chi invece nel mondo del vino lavora e ne conosce ogni sfaccettatura...speriamo solo non sia il teatrino delle banalità

Rispondi
avatar

claudia

circa 6 anni fa - Link

Questa mattina quando sono stata taggata nel post di Marilena pensavo ad uno scherzo. Per Miss ' Murlone' ( livido per i non romagnoli) sono pronta a candidarmi, poi ho visto i limiti d'eta' e mi sono scoperta una ottuagenario professionale. Detto questo tempo che le candidate ci saranno e come se ci saranno. Claudia

Rispondi
avatar

Nelle Nuvole

circa 6 anni fa - Link

Impossibilitata a partecipare causa punti 5) (sono stata ritratta, ahimé, in pose sconvenienti, seminari, conferenze, degustazioni.fiume) e 6) Idem come sopra, ho rilasciato e anche scritto spesso dichiarazioni sconvenienti non allineate. Il punto 3) non é un problema, sono stata scambiata alla nascita con una vecchia zia. PS nell'insieme mi sembra un'idea stupida, forse per questo avra' successo.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.