I Tre Bicchieri 2015 Marche del Gambero Rosso

di Antonio Tomacelli

Se dici Marche dici Verdicchio ma l’impressione che si ha leggendo questa pur nutrita classifica, è che manchi sempre qualcuno. Nomi celebri esclusi anche tra i rossi, ma questo è argomento per i commentatori.

Castelli di Jesi Verdicchio Cl. Crisio Ris. 2012 CasalFarneto
Castelli di Jesi Verdicchio Cl. Il Cantico della Figura Ris. 2011 Andrea Felici
Castelli di Jesi Verdicchio Cl. Villa Bucci Ris. 2012 Bucci
Il Pollenza 2011 Il Pollenza
Offida Pecorino Artemisia 2013 Tenuta Spinelli
Offida Rosso Barricadiero 2011 Aurora
Offida Rosso Grifola 2011 Poderi San Lazzaro
Piceno Morellone 2008 Le Caniette
Rosso Piceno Sup. Roggio del Filare 2011 Velenosi
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Capovolto 2013 La Marca di San Michele
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Il Priore 2012 Sparapani – Frati Bianchi
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Misco 2013 Tenuta di Tavignano
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Podium 2012 Gioacchino Garofoli
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Vecchie Vigne 2012 Umani Ronchi
Verdicchio di Matelica Collestefano 2013 Collestefano
Verdicchio di Matelica Jera Ris. 2010 Borgo Paglianetto
Verdicchio di Matelica Mirum Ris. 2012 La Monacesca

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi e Stefano Caffarri il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

47 Commenti

avatar

FP

circa 6 anni fa - Link

Vigna delle Oche 2012 ( etichetta arancione) secondo me è il vero assente. Grandissimo vino.

Rispondi
avatar

af

circa 6 anni fa - Link

condivido. con un rapporto qualità/prezzo strepitoso. sdegno parzialmente smorzato dalla presenza del collestefano (almeno...)

Rispondi
avatar

Stefano Menti

circa 6 anni fa - Link

Natalino è una persona molto carina che stimo molto. Il Vigna delle Oche però l'ho acquistato, bevuto e lo trovo un po' pesante, come tanti vini in questa lista. Per me vere assente La Distesa 2013, grande bevibilità e freschezza.

Rispondi
avatar

Alessio

circa 6 anni fa - Link

Anche per quanto riguarda La Distesa non sono stati inviati i campioni. :-)

Rispondi
avatar

Fp

circa 6 anni fa - Link

Appunto non vedo motivo per escluderlo. I verdicchio di razza non sono vinelli come molti pensano, prendete i villa Bucci degli anni '90 per credere. Ad ogni modo , magari , Natalino non ha inviato campioni come ha fatto Canestrari scelta tutt altro che sciagurata

Rispondi
avatar

Alessio

circa 6 anni fa - Link

Chi ha mai pensato che i verdicchi possano essere dei vinelli? Natalino Crognaletti ha inviato i suoi campioni (ribadisco: non inviarli è una scelta legittima che va rispettata), i suoi vini sono stati molto dibattuti (sempre bottiglie alla cieca) quindi, almeno sul lato della personalità, non sono vini che lasciano indifferenti al contrario di una marea di prodotti banali. Sarebbe facile fare una selezione regionale con le bottiglie scoperte e mandare, almeno in finale, ciò che il pubblico vuole o si aspetta. Si riuscirebbe potenzialmente a fare la guida perfetta.

Rispondi
avatar

FP

circa 6 anni fa - Link

Scusi Alessio ma lei colabora con la guida???

avatar

Alessio

circa 6 anni fa - Link

Possiamo evitare il lei, comunque sì e ho partecipato alle degustazioni per le Marche. :-)

avatar

Fp

circa 6 anni fa - Link

Ok ci sono 4 vini a mio parere " trascurabili": Tavignano Garofoli podium Umani Ronchi CasalFarneto Ed uno solitamente sopravvalutato: Andrea Felici( che però ancora non ho assaggiato in questo millesimo) Per i rossi non commento neanche perché a mio modesto parere non esistono vini rossi marchigiani bevibili.

avatar

Alessio

circa 6 anni fa - Link

Tavignano è stato semplicemente il 2013 che più ha convinto in batteria ed ha tenuto molto bene a bottiglie aperta, Podium ha avuto un primo giorno incerto ed è molto migliorato il giorno dopo (pronti e via era più convincente Tralivio 2012 per esempio). Buono ma non è una versione al livello del 2010 o del 2006, per dire due annate che mi piacciono. Umani Ronchi si è comportato bene, Casal Farneto non altrettanto ma ha convinto in finale. Il 2011 del Cantico non è la 2010 (davvero ottimo a mio giudizio) ma è una buona interpretazione dell'annata e anche questo in finale è andato molto bene. Per i rossi sicuramente è sugli scudi il piceno che allo stato attuale riesce ad avere un'identità ben delineata. Oltretutto sono rossi da aziende attente all'ambiente e al territorio, il Morellone in particolare è davvero un vino affascinante e di gran bella bevibilità. Poi per carità, se mi dici che compri barolo invece che rosso piceno non me la sento di rimproverarti. :-D

avatar

Luca

circa 6 anni fa - Link

vQuoto, grande Natalino ma il vigna Oche 12 è un po' troppo sbilanciato, grande struttura ma acidità abbastanza bassa. Grande invece il Campo Oche 10!

Rispondi
avatar

fra

circa 6 anni fa - Link

si ma in questa annata è un po' troppo "dolce" - ha zucchero residuo probabilmente.

Rispondi
avatar

fra

circa 6 anni fa - Link

mi riferivo alle Oche 12

Rispondi
avatar

roberto

circa 6 anni fa - Link

Tralivio di Sartarelli ; Grestio di Zannotti ; Zaccagnini.....ecc.

Rispondi
avatar

Pietro

circa 6 anni fa - Link

appena assaggiato Tralivio 2013 veramente sopra la media. anche Balciana 2012 grande vino. concordo su Vigna delle Oche 2012 grande assente.

Rispondi
avatar

Vignadelmar

circa 6 anni fa - Link

Una lista delle Marche senza Kurni e/o senza Kupra non è attendibile !!! ;-) Ciao

Rispondi
avatar

Alessio

circa 6 anni fa - Link

Kupra finalista, non ce l'ha fatta. :-)

Rispondi
avatar

il chiaro

circa 6 anni fa - Link

ci vuole del coraggio :-D

Rispondi
avatar

il chiaro

circa 6 anni fa - Link

E il kurni non ce l'ha fatta nemmeno ad andare in finale? :-D :-D

Rispondi
avatar

Alessio

circa 6 anni fa - Link

Ci vuole del coraggio per cosa? Kupra era per me nettamente il migliore tra i due ed è andato giustamente in finale. Kurni non ci è arrivato e fin'ora mi sembra che solamente Bibenda, tra i risultati ufficiali, abbia avuto una valutazione diversa.

Rispondi
avatar

Giacomo

circa 6 anni fa - Link

Pooopcooorn!

avatar

Fabio

circa 6 anni fa - Link

Senza Lucio Canestrari non è serio!

Rispondi
avatar

Alessio

circa 6 anni fa - Link

Il buon Lucio non ha inviato campioni. :-)

Rispondi
avatar

Alessio

circa 6 anni fa - Link

Per specificare: i vini di Coroncino non sono stati inviati perchè non pronti, non per disaccordo con il Gambero Rosso.

Rispondi
avatar

roberto

circa 6 anni fa - Link

Grande Vigna

Rispondi
avatar

Romeo

circa 6 anni fa - Link

Non gli avrei inviati neppure io i campioni ... Baldo docet .

Rispondi
avatar

Alessio

circa 6 anni fa - Link

Scelta rispettabile, ovviamente si specifica per chi lamenta questa o quella assenza. :-)

Rispondi
avatar

ilmoralizzatore

circa 6 anni fa - Link

Onore al GR per aver scovato tra tanto verdicchio un piccolo produttore come Sparapani di Cupramontana. Ottimo il suo priore 2012, vibrante di acidità e ricco di tutte le peculiarità del vitigno.

Rispondi
avatar

gp

circa 6 anni fa - Link

A rigore, la scoperta è di Slowine, che l'ha premiato tra i "Vini quotidiani" l'anno scorso e quest'anno. Visto che questa categoria comprende vini di notevole qualità e dal buon rapporto qualità/prezzo, il GR l'ha invece promosso di categoria, collocandolo tra gli eccellenti (il corrispettivo di Vini slow + Grandi vini di Slowine).

Rispondi
avatar

Pierpaolo Rastelli

circa 6 anni fa - Link

A rigore la scoperta è di entrambi: Gambero Rosso e Slow Food diedero, in una delle ultime coedizioni, il Tre Bicchieri al Priore 2006 sulla guida Vini d'Italia 2008. Da allora il vino ha subito alterne fortune produttive: in alcune annate è risultato molto buono (tipo la 2010), in altre meno. Almeno per quanto mi riguarda. Tornando al presente posso dire che la 2013, già in commercio, ha lo stesso passo delle migliori versioni.

Rispondi
avatar

Montosoli

circa 6 anni fa - Link

Finalmente il Grifola c'e l'ha fatta ....complimenti !!

Rispondi
avatar

Romeo

circa 6 anni fa - Link

Ma si , ma ormai chi guarda più queste guide ? Poi il gambero rosso ...

Rispondi
avatar

Alessio

circa 6 anni fa - Link

Infatti, allora il problema non sussiste. ;-)

Rispondi
avatar

Vignadelmar

circa 6 anni fa - Link

Alessio, al Kurni noi gli abbiamo dato solo 95/100....... . Ciao

Rispondi
avatar

Alessio

circa 6 anni fa - Link

Vigna sai benissimo che quel vino divide e ti assicuro che, per quanto mi riguarda, non c'è niente di ideologico dietro.

Rispondi
avatar

Vignadelmar

circa 6 anni fa - Link

Al Sig. Fp, che afferma di non trovare vini rossi marchigiani apprezzabili, voglio rivelare un grande segreto: spesso non sono i vini ad avere difetti, spesso i difetti le hanno le capacità di degustazione. . Ciao

Rispondi
avatar

FP

circa 6 anni fa - Link

Signor vigna del mar Da marchigiano che passa molto del.proprio tempo libero a ricercare un vino rosso marchigiano degno le chiedo mi dica lei i nomi, ma se mi dice qualcosa che inizia con K abbia la compiacenza di non arrabbiarsi quando le dirò che gli preferisco il passito di Ferrandes. Cmq speranzoso aspetto.

Rispondi
avatar

Vignadelmar

circa 6 anni fa - Link

Guardi Fp, le consiglio di passare il tempo libero in altra maniera. Non si cimenti ulteriormente nella ricerca di qualcosa che non potrà trovare perché non ha la minima idea di come riconoscerla una volta che l'avra' nel bicchiere. Potrebbe provare con i tanti e diversissimi the esistenti. Anche in quelli ci sono aromi, colori e sapori diversissimi fra loro. Magari ne trarrebbe maggiori soddisfazioni........ . Ciao

Rispondi
avatar

FP

circa 6 anni fa - Link

Lei a parte di non aver argomenti e sparare senza sapere con chi parla non ha dimostrato altro. Confermando di riflesso la mia teoria. Cmq per me si può bere tutta la produzione di Kurni e Kupra delle ultime 17 annate senza problemi, anzi si faccia dare la mia mail dalla redazione e la saprò dare dritte interessanti su dove trovare vecchie annate a prezzi ragionevoli. Saluti

Rispondi
avatar

EC

circa 6 anni fa - Link

FP, non sò chi le sia e quali referenze abbia, e tantomeno mi permetto di giudicarla se Oasi degli Angeli proprio non le va giù. Ma da qui a dire che in tutta la regione Marche, non sia trovabile un rosso BEVIBILE (non ha detto eccellente), ce ne passa...eccome se ce ne passa. E' molto dispregiativo e di cattivo gusto quel commento a mio avviso.

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 6 anni fa - Link

Ok però ora o abbandoniamo questo registro dei commenti o vanno tutti in moderazione. Rivediamo i toni e non riprendete il filo dei commenti qui sopra perché sono di una noia epocale. Vale il silenzio-assenso. Grazie.

Rispondi
avatar

FP

circa 6 anni fa - Link

Mi scuso se ho estremizzato. Volevo dire che a mio parere nessuno vale i soldi che costa. Poi se a qualcuno piacciono,figuriamoci, è libero di bere ciò che vuole ma da qui a dare dell' incompetente la strada è molta ma evidentemente lì educazione non cresce sugli alberi ma l' arroganza si.

Rispondi
avatar

matteo lupi

circa 6 anni fa - Link

Leggendo i commenti sembra che i nostri vini siano acqua sporca e che il nostro livello sia ancora arcaico. Vi posso assicurare è che chi deve veramente migliorare è chi valuta questi prodotti che assolutamente non è competente. Presto ne daremo dimostrazione pubblica.

Rispondi
avatar

Vignadelmar

circa 6 anni fa - Link

Alessio, anche per noi il Kupra quest'anno era migliore del Kurni. Però gli abbiamo dato 97/100........... . Ciao

Rispondi
avatar

gp

circa 6 anni fa - Link

Anche per la guida L'Espresso. Però gli hanno dato 17/20.......... (18/20 è il voto soglia dell'eccellenza per questa guida). L'importante è che le valutazioni corrispondano a un'estetica e siano argomentate. Che debba esistere un'estetica unica sono fortunatamente in pochi a pensarlo.

Rispondi
avatar

Ele

circa 5 anni fa - Link

Le Marche non è solo terra di Verdicchio, ma anche di Rosso Conero...il vero grande assente!!!

Rispondi
avatar

alberto

circa 5 anni fa - Link

niente fattoria Coroncino? incredibile. ma qualcuno ha bevuto il Bacco 2013...parlo del base..

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.