Questo post serve a dimostrare che in un titolo ci sta “Harlem Shake” e “vino”

di Fiorenzo Sartore

Harlem Shake è un tormentone internettiano in forma di video, nel quale un gruppo di persone interpreta una breve scenetta, accompagnato da un estratto della canzone “Harlem Shake”. In quanto meme il video è stato replicato da un sacco di gente, usando lo stesso concept, ed è diventato potentemente virale nel febbraio del 2013. Su Youtube ci sono ormai migliaia di video harlem shake. Ne so a pacchi, vero? No, in realtà ho appena tradotto Wikipedia.

Io ho un gran numero di amici addetti ai lavori nell’enomondo che vivono perennemente connessi. L’immagine tipica è il vigneron che mentre pota la vigna twitta i tralci potati dall’aifono o cose così. Ognuno di questi però è afflitto da qualche collega fenomeno che lo rimprovera: o fai il vino o stai su internet, come si fa ad avere il tempo per ‘ste robe (avete presente l’obiezione). Ecco, da oggi sentitevi meno in colpa: avete altri colleghi sparsi sul pianeta molto più zuzzurelloni di voi. Qualche esempio scelto tra 98.000:

Oppure questi, con tanto di disclaimer: “no animals or wine club members were harmed in any way with the making of this video”.

I più creativi poi riescono a mixare Gangnam Style (facciamo che non devo spiegare che cos’è) con Harlem Shake:

Ho fatto una veloce ricerca su cantine italiane, ma apparentemente nessuno ancora s’è cimentato. Nonostante tutto, voi vignaioli italici siete ancora serissimi, quindi mandate a quel paese chi critica i vostri eccessi social. C’è di peggio.

avatar

Fiorenzo Sartore

Vinaio. Pressoché da sempre nell'enomondo, offline e online.

2 Commenti

avatar

andrea aldrighetti

circa 6 anni fa - Link

Questi sono i Vignaioli del Trentino! httpv://youtu.be/GGHa9SkgwAg

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 6 anni fa - Link

ragazzi siete mitici! Vi si faceva più seri, eh felici di ricredersi!!!

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.