Puro d’Oro Gorditos Davidoff o della sostenibile pesantezza delle fumate moderne

di Andrea Gori

Forse il titolo è cattivo e un po’ fuorviante, ma serve a mettervi in guardia da una fumata troppo rilassata: questo sigaro è un piccolo mostro di concentrazione e ricchezza domenicana. In teoria nasce come sigaro di qualità per una mezz’ora di relax in mezzo alla giornata, e viene incontro alle esigenze dei giovani fighetti che non possono dedicare un’ora abbondante al piacere del fumo lento.

Questa vitola tecnicamente è uno short robusto, 2,2 cm. di diametro per 9,4 cm. in lunghezza. Ultimo nato nella linea Puro d’Oro Davidoff (dal 2010 punta di diamante nella produzione aziendale) si rivela lungo e appassionante, quasi raddoppiando i tempi di fumata per un ritmo di puff anche abbastanza sostenuto, rendendolo di fatto diverso dagli altri ma appunto dai tempi tecnici molto simili.

Il diametro elevato non lo rende adatto a tutte le bocche, e impone una certa dimestichezza con le aspirazioni, dal momento che porta un volume di fumata davvero enorme e intenso. Il gusto all’inizio arriva piano, con un primo tercio dedicato a dolci note di nocciole e pepe nero con spezie che poco dopo, nel secondo tercio, lasciano spazio anche a sensazioni fruttate intense e piccanti. In sottofondo riconoscimenti di ebanisteria e sottobosco lo percorrono con regolarità. Sul terzo si comincia davvero a faticare con le aspirazioni e la quantità di nicotina assorbita lo rende un poco indigesto, perlomeno ai neofiti, ma di certo appagherà gli amanti di sensazioni forti con un finale da applausi per compostezza ed equilibrio, su note di cacao e soprattutto caffè.

Nonostante le premesse è difficile vederlo come prima fumata del giorno o come pausa di mezzogiorno: meglio in un pomeriggio di relax in riva al mare o una serata in compagnia di qualche distillato. Nel primo caso consigliato un Bordolese anni ’90 (osate pure un Premier Cru Classé come abbiamo fatto noi, o un Bolgheri di pari età tipo Ornellaia 1994 se vi è rimasto in cantina) mentre se si fa sera ci sono poche alternative ad un grande Cognac come un Delamain Grande Champagne Pale and Dry.

Davidoff Puro d’Oro Gorditos

FORMATO: SHORT ROBUSTO
Numero di pezzi nella scatola: 4
LUNGHEZZA 94,00 mm
LARGHEZZA 23,00 mm
RING 58

Prezzo a scatola 64,00 €  (16 euro a pezzo).

Andrea Gori

Quarta generazione della famiglia Gori – ristoratori in Firenze dal 1901 – è il primo a occuparsi seriamente di vino. Biologo, ricercatore e genetista, inizia gli studi da sommelier nel 2004. Gli serviranno 4 anni per diventare vice campione europeo. In pubblico nega, ma crede nella supremazia della Toscana sulle altre regioni del vino, pur avendo un debole per Borgogna e Champagne. Per tutti è “il sommelier informatico”.

4 Commenti

avatar

Flachi10

circa 3 anni fa - Link

Chi in cantina non ha un Ornellaia '94!? :D

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 3 anni fa - Link

se per quello nemmeno io! Ma hai visto mai che ti càpiti...sai cosa fumarci insieme...

Rispondi
avatar

Giacomo

circa 3 anni fa - Link

Perchè un Mouton Rothschild '90 tu ce l'hai? :D

Rispondi
avatar

Gabriele

circa 3 anni fa - Link

Sicuramente i Puro d'Oro sono gran sigari ma 16€ per uno short robusto è davvero una fucilata...

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.


Inserisci un'immagine nel commento cliccando qui.