Progetto “Cantine che dovete visitare”/6. Una cosa molto simile a una guida turistica per enofili, a puntate

di Fiorenzo Sartore

Giunti alla sesta puntata dell’elenco crowdsourcing “cantine che non potete proprio perdervi” tocca a un altro wine blogger storico, Jacopo Cossater. Jac ci illustra con rapide pennellate tre delle sue aziende del cuore, che meritano la vostra visita. Siete già in partenza, vi vedo.

Cirò, ‘A Vita
Ci è voluta la mano di un architetto per farci scoprire tutte le potenzialità del gaglioppo, il vitigno calabrese per eccellenza. Quella di Francesco De Franco è infatti una sensibilità rara, perfettamente riscontrabile nei suoi vini, sempre caratterizzati da una finezza unica. Ad aprirvi le porte della piccola cantina lungo la S.S. 106, anche detta Jonica, lui o la moglie Laura. Accoglienza, quella vera.
S.S. 106 Km 279,8 – 88811 Cirò Marina (Kr) Tel. 329 0732473 – 333 5259647 – Link

Carso, Zidarich
È dentro la cantina scavata nella roccia di Benjamin Zidarich che si può toccare con mano, letteralmente, il Carso. Roccia e luce, l’altro elemento imprescindibile. Una luminosità che infatti attraversa anche i suoi vini e che è perfettamente riscontrabile nella Malvasia e nella Vitovska, i due bianchi che più caratterizzano questo piccolo lembo di terra alla fine dell’Italia. Poi, se è aperta, il consiglio è quello di fermarsi a cena nell’osmiza sopra la cantina. C’è energia positiva.
Loc. Prepotto, 23 – Duino Aurisina (Trieste) Tel. 040 201223 – Link

Montalcino, Il Paradiso di Manfredi
Mentre racconta il suo Brunello lo scorrere delle parole di Florio Guerrini assume un ritmo tutto particolare, scandito com’è da lunghe pause. Che siano necessarie lo si comprende però con chiarezza solo diversi minuti dopo, quando nella piccola sala degustazione, anche studio, ci si ritrova a contemplare le due o tre annate normalmente in commercio. Vini ricchi, sempre caratterizzati da un’acidità vibrante, sono tra i Brunello più appaganti si possano trovare nel circondario.
Via Canalicchio, 305 – 53024 Montalcino (SI) – Tel. 0577 848478 – Link

[Archivio delle puntate precedenti: prima parte, seconda, terza, quarta, quinta].

avatar

Fiorenzo Sartore

Vinaio. Pressoché da sempre nell'enomondo, offline e online.

4 Commenti

avatar

Fabio Pracchia

circa 7 anni fa - Link

Cantine azzeccate, bravo Jacopo. L'eloquenza di Florio è poesia della terra. Sono convinto che amplifichino il gusto dei suoi vini.

Rispondi
avatar

Jacopo Cossater

circa 7 anni fa - Link

Grazie mille Fabio.

Rispondi
avatar

Hazel

circa 7 anni fa - Link

Avrai sofferto per non aver incluso Collecapretta ,i suppose:)

Rispondi
avatar

Jacopo Cossater

circa 7 anni fa - Link

Sofferto? Mai, anche se è certo che quella di Terzo La Pieve è cantina capace di offrire un'accoglienza meravigliosa, sempre.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.