Oscar del Vino 2013 | Riccardo Cotarella miglior enologo (e ci dispiace per gli altri)

di Alessandro Morichetti

Questa è l’Italia dei calici raccontata dagli Oscar del vino 2013 di Bibenda. Un commento fulminante letto su Facebook, che manteniamo anonimo perché abbiamo terrore di Bibenda: “Per errore alcune agenzie hanno battuto le notizie sugli Oscar del vino del 1997”. Ecco, noi per la verità non pensavamo fosse una battuta, pensavamo fosse davvero andata così. E invece non è un errore delle agenzie, macché. Bentornati anni novanta, ci siete mancati. Ci manca solo che ci rimettiamo a stampare Lire, poi il capolavoro è completo.

Miglior vino bianco
Chàrdonnay 2010 Tasca d’Almerita

Miglior vino rosso
Doc Bolgheri Sassicaia 2009 Tenuta San Guido

Miglior vino rosato
Five roses anniversario 2011 Leone de Castris

Miglior vino spumante (ex aequo)
Franciacorta Gran Cuvée brut 2007 Bellavista
Gran Cuvèe XXI Secolo 2007 D’Araprì

Miglior vino dolce
Alto Adige Moscato Rosa 2010 Franz Haas

Migliore etichetta
Trebbiano d’Abruzzo Vigna Capestrano 2010 Valle Reale

Miglior vino di grande Qualita-prezzo
Franciacorta Cuvée Prestige Ca’ del  Bosco

Migliore azienda vinicola
Feudi San Gregorio con Fiano di Avellino Pietracalda 2011

Migliore olio raccolto 2012 (ex aequo)
Olio extravergine frantoio Muraglia
Olio extravergine Biologico Monterisi
Olio extravergine Raggiolo denocciolato Felsina

Miglior enologo
Riccardo Cotarella

Miglior ristorante
Ristorante La Parolina (Acquapendente – Viterbo)

Migliore enoteca
La Casa del Barolo (Torino)

Migliore scrittore del vino
Giovanni Negri

Migliore Innovazione nel Vino 
Cooperativa Agricola La Guardiense

Migliore Direttore Commerciale
Giovanni Lai di Saiagricola

avatar

Alessandro Morichetti

Tra i fondatori di Intravino, enotecario su Doyouwine.com e ghost writer @ Les Caves de Pyrene. Nato sul mare a Civitanova Marche, vive ad Alba nelle Langhe: dai moscioli agli agnolotti, dal Verdicchio al Barbaresco passando per mortadella, Parmigiano e Lambruschi.

35 Commenti

avatar

alessandro

circa 7 anni fa - Link

elenco un poco scontato, ma tant'è. Se sono i migliori...giusto cosi.

Rispondi
avatar

Luca Guannotti

circa 7 anni fa - Link

Bravi Tutti !!! Anche chi non ce l'ha fatta...

Rispondi
avatar

Sir Panzy

circa 7 anni fa - Link

Peccato per il San Leonardo 2007 (vino della madonna) Complimenti a Cotarella. Che colpe ne ha se è un enologo sveglio, lungimirante e sempre sul pezzo?? bah...

Rispondi
avatar

vincenz

circa 7 anni fa - Link

"è un enologo sveglio, lungimirante e sempre sul pezzo" Si,è sveglio,si,vede lontano si, . . .(non l'ho capita).

Rispondi
avatar

Sir Panzy

circa 7 anni fa - Link

stagli dietro un pochino poi vedi che capisci da solo ;)

Rispondi
avatar

Daniele R.

circa 7 anni fa - Link

Merito della capacità di rinnovarsi: conosco le realtà premiate ed ho avuto modo di riscontrare che non sono assolutamente ferme ai '90...

Rispondi
avatar

WineRider

circa 7 anni fa - Link

Più il tempo passa più mi accorgo che il mondo del vino è così prevenuto, da una parte enofighetti poco aperti a conoscere nuove realtà, nuovi prodotti; dall'altra enosnob che pensano che il vino lo possa fare solo il contadino e che la grande azienda o il grande enologo non possa fare vini autentici, siamo sicuri che questa contrapposizione abbia senso alcuno? C'è spazio per tutti, vini dei contadini autentici, vini dei contadini che fanno schifo, grandi vini di multinazionali, vini pessimi di multinazionali. Anche i vini mediocri delle grandi aziende hanno un loro senso, c'è molta gente che al contrario di noi beve un calice di vino in compagnia con amici, prestando attenzione al racconto delle vacanze e non al vino nel bicchiere..e molta gente ha un lavoro grazie a questo, poi del resto, mi spiegate come riuscirei ad ascoltare il racconto del viaggio in Grecia se davanti al naso ho un Substance Selosse??? Cosa centra il mio commento con l'articolo?!? Non lo so, voli pindarici del martedì mattina..chiedo venia!

Rispondi
avatar

Paola

circa 7 anni fa - Link

c'entra si scrive così, con l'apostrofo.

Rispondi
avatar

Filippo

circa 7 anni fa - Link

Fa piacere vedere premiati tanti vitigni italiani. :D

Rispondi
avatar

maurizio

circa 7 anni fa - Link

ecco spiegato il concetto di CASTA applicato al vino

Rispondi
avatar

Vale

circa 7 anni fa - Link

Che bello vedere che i migliori vini italiani sono da vitigni internazionali!!!!

Rispondi
avatar

Il chiaro

circa 7 anni fa - Link

Ma Cotarella ha vinto "l'Oscar Giannino del vino"?

Rispondi
avatar

Il chiaro

circa 7 anni fa - Link

Cioè, a 16,20 € (credo di sbagliare di poco) + IVA il prestige di cà del Bosco è un bel Q/P. Apperò!!

Rispondi
avatar

petitbogho

circa 7 anni fa - Link

no, un grande Q/P.

Rispondi
avatar

Filippo

circa 7 anni fa - Link

Sul panettone è buonissimo :D

Rispondi
avatar

Giulio

circa 7 anni fa - Link

Allora il Vigna di Gino è un vino Epico Q/P.

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 7 anni fa - Link

Scusate, mancava un premio che trovo ora nella lista ufficiale: Premio speciale della giuria (che non ho ben capito da chi sia formata, ma avrò letto di fretta): Bruno Vespa.

Rispondi
avatar

Enzo Pietrantonio

circa 7 anni fa - Link

Adesso mi sento meglio...

Rispondi
avatar

Cinzia

circa 7 anni fa - Link

incredibile il miglior addetto commerciale non è mai stato direttore di nulla ed è direttore commerciale da 6 mesi di un'azienda che ad oggi perde il 30%..........

Rispondi
avatar

Vincenzo Filì

circa 7 anni fa - Link

http://www.intravino.com/primo-piano/mamma-ais-e-conflitto-di-interessi-questo/ ... Mi ricordava qualcosa.

Rispondi
avatar

Michele

circa 7 anni fa - Link

cara cinzia quanta precisione nelle percentuali..... Michele

Rispondi
avatar

Davide

circa 7 anni fa - Link

EVVIVA GLI OSCAR DEL VINO

Rispondi
avatar

Cinzia

circa 7 anni fa - Link

...documentata

Rispondi
avatar

Elisabetta

circa 7 anni fa - Link

ragazzi il San Leonardo ieri sera ..... semplicemente strepitoso!!!!

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 7 anni fa - Link

Cara Elisabetta, o Davide, o Michele, facciamo che commentare per tre volte con la stessa mail ma con nick diversi non rientra nella policy dei commenti che ci piacciono. Però, visto che a quanto pare c'eri, se hai piacere di raccontarci qualcosa di interessante della serata sappi che ci fa piacere leggerlo. Ti chiedo solo, cortesemente, di glissare sul colore dei capelli di Franco Ricci perché lo stavo vedendo in streaming sul pc dal Tg2 e ho temuto che il Mac stesse quasi per autoesplodere :D. Grazie della comprensione.

Rispondi
avatar

Filippo

circa 7 anni fa - Link

Giusto una nota sul San Leonardo visto che è così buono (altro vino assolutamente autoctono :D ). Peperone ? Altri ortaggi ? Legno ?

Rispondi
avatar

Attilio

circa 7 anni fa - Link

Elisabetta, Davide e Michele tirano la volata, zio Franco premia con la maglia rosa, mentre prozio Riccardo da gli ordini sull'ammiraglia... Attilio

Rispondi
avatar

RobertoBardelli

circa 7 anni fa - Link

Sembra la riedizione enoica della situazione politica italiana: dopo 15 anni sempre gli stessi nomi,magari hanno ancora dei numeri,ma sinceramente hanno un po' stufato e ,soprattutto,forse in questi 15 anni qualche interessante novita' degna di menzione si sarebbe anche affacciata. Che dire poi di quella giovine speranza,tal..Bruno Vespa! Anche qua pote' di piu' il richiamo della politica..(quella che ci ha fatto venire la barba lunga).

Rispondi
avatar

Davide G.

circa 7 anni fa - Link

ma l'etichetta che ha preso il premio qualcuno l'ha vista? io si...

Rispondi
avatar

Massimo

circa 6 anni fa - Link

Ringrazio BIBENDA di tenere alto il nome del vino italiano e del mondo numeri 1 grazieeee

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.