Oggi brindiamo alla Grande Bellezza con il Martini “on stage” di Emma Thompson

di Antonio Tomacelli

Gli americani lo sanno: tra il Golden Globe e l’Oscar c’è una grande differenza, l’alcol. Se la notte degli Oscar è sostanzialmente sobria — non girano drink tra le poltroncine del Kodak Theatre — quella dei Golden è rallegrata dal frullare di camerieri del Beverly Hilton Hotel che, durante tutta la serata, smazzano ai tavoli delle star cocktail e Champagne come se non ci fosse un domani. L’attrice Emma Thompson, ad esempio, si è presentata sul palco scalza in compagnia del suo inseparabile Martini e, a giudicare dalla performance, non era che l’ultimo di una lunga serie. Poi, per fortuna, la classe ha fatto il resto e il suo show si è concluso senza incidenti.

Il Premio Sobrietà della serata, invece, se lo aggiudica il regista italiano Paolo Sorrentino che ha vinto anche la statuetta per il miglior film straniero, “La grande bellezza”. Esemplare la lucidità con la quale ha ringraziato amici, parenti e giurati e speriamo che almeno dopo, si sia sbronzato dalla felicità. Prosit!

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

2 Commenti

avatar

Gianni Ruggiero

circa 5 anni fa - Link

Era un mio cliente e amico Umberto Contarello(il più illuminato dei sceneggiatori)ora lo è di Sergetto,vabbe' me ne farò una ragione

Rispondi
avatar

Mirko

circa 5 anni fa - Link

Emma Thompson è una versatile attrice. Fantastica pure nelle serate successive nonostante la mancata nomination all'Oscar di migliore attrice. Una nomination che spero solo rimandata.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.