Le Donne del Vino eleggono Bruno Vespa uomo dell’anno 2013. Ok, saltiamo direttamente al 2014

di Antonio Tomacelli

“L’Associazione  Nazionale Le Donne del Vino vuole quindi premiare un personaggio italiano che si è veramente distinto nel riuscire, in maniera assolutamente professionale, elegante, precisa e profonda, a spaziare fra informazione e cultura, passando da quella strettamente informativa e giornalistica a quella letteraria, musicale, gastronomica ed enologica.”

Tu leggi cotanto profilo e pensi che finalmente abbiano premiato Sandro Sangiorgi e invece, scorrendo il comunicato stampa, scopri che l’Uomo dell’Anno per le donne del vino è Bruno Vespa. Fammelo ripetere che ancora non ci credo: Bruno Vespa.

Ora non so voi, ma a me la notizia ha fatto lo stesso effetto del gessetto che fischia sulla lavagna: brividi e stridor di denti.

Capisco la disperata fame di visibilità che c’è dietro a una simile scelta ma mi chiedo, citando Milton Berle: “Perché festeggiamo quest’uomo? Abbiamo finito gli esseri umani?”. Oh, intendiamoci, non che Vespa non lo sia, ma eleggerlo Uomo dell’Anno mi pare un’esagerazione, considerando che l’informazione enologica che il nostro propina è ferma a un paio di ospitate dell’amicone Franco (Maria) Ricci sui comodi divani di Porta a Porta e se questa è informazione allora io sono Luca Maroni.

Solo un filo più grasso.

P.s.: qualcuno su Facebook ha tentato un anagramma con tragici risultati: “donne del vino è diventato “divo delle nonne”. Io faccio finta di non aver sentito ma voi, in cambio, la prossima volta mi eleggete un nome a scelta fra Armando Castagno (figo), Beppe Palmieri (+figo) o Federico Graziani (fighissimo). Ci conto, eh?

 

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi e Stefano Caffarri il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

16 Commenti

avatar

Marco Grazioli

circa 7 anni fa - Link

E' un peccato semplicemente constatare che le donne del vino sono tutte berlusconiane! Avrebbero fatto meglio a votare Rocco

Rispondi
avatar

francesco

circa 7 anni fa - Link

Lo dice Vasco Rossi in questo video : httpv://youtu.be/ZXSGzEbTQiI cosi' è per i sommelier, per i finti cuochi, ecc. BASTA POCO

Rispondi
avatar

francesca ciancio

circa 7 anni fa - Link

io propenderei per fiorenzo sartore

Rispondi
avatar

durthu

circa 7 anni fa - Link

Si potrebbero avere nomi e cognomi di chi faceva parte del comitato che lo ha eletto? Cosi', giusto per orientare le mie prossime scelte commerciali...

Rispondi
avatar

francesco

circa 7 anni fa - Link

Come dire che guarderai da altre parti ?? Se fai una ricerca in internet non dovrebbe essere troppo difficile trovare chi ne faceva parte

Rispondi
avatar

durthu

circa 7 anni fa - Link

Mi pareva che non ci fosse bisogno di spiegazione: come dire che magari evitero' i loro vini: sono libero di basare le miei scelte su quello che pare a me, spero. E se volevo fare una ricerca su internet non scrivevo qua, ti pare? Se faccio una ricerca, lo so solo io, se mi rispondono qua e' un'informazione fruibile da tutti.

Rispondi
avatar

Borgogna Mon Amour

circa 7 anni fa - Link

27 settembre - Hotel Four Seasons a Milano. ci sarò

Rispondi
avatar

Pasquale Porcelli

circa 7 anni fa - Link

A questo punto mi chiedo chi elegerebbero come donna dell'anno: la Belen o la Minetti? certo c'è da scegliere, ma lasciamo questi giochetti a che crede ancora in queste cose.

Rispondi
avatar

Giuseppe

circa 7 anni fa - Link

Io properrei per Savanna Sampson che al vino ( e non solo) ha dato tanto ;-))

Rispondi
avatar

Giuseppe

circa 7 anni fa - Link

Proporrei sorry

Rispondi
avatar

Max C

circa 7 anni fa - Link

PRESIDENTE: ELENA MARTUSCIELLO VICE PRESIDENTE: MARIA CRISTINA ASCHERI VICE PRESIDENTE: DONATELLA CINELLI COLOMBINI CONSIGLIERE: MARILISA ALLEGRINI PIA DONATA BERLUCCHI PAOLA LONGO MICHELA MARENCO DANIELA MASTROBERARDINO CINZIA MATTIOLI TIZIANA MORI MARINA RAMASSO NADIA ZENATO questa la struttura organizzativa delle Donne del vino, magari la prossima volta che scegliamo una bottiglia pensiamoci...

Rispondi
avatar

Vincenzo Geminiani

circa 7 anni fa - Link

Mica votano solo presidenti e consigliere. O si?

Rispondi
avatar

Max C

circa 7 anni fa - Link

Così mi è sembrato di capire da amicizie di donne del vino su fb non proprio contente...

Rispondi
avatar

Davide

circa 7 anni fa - Link

E che c'entra? Alla fine la scelta è adottata o no dall'associazione? Leggo dal sito dell'associazione: Nei suoi programmi dedica molta attenzione alla salvaguardia dei prodotti, dei produttori e del territorio. Tiene, su varie testate importanti, rubriche di enogastronomia. E’ grande appassionato e cultore di vino, ma pure di musica classica, tanto da far parte del Consiglio di Amministrazione dell’Opera di Roma. L’Associazione Nazionale Le Donne del Vino vuole quindi premiare un personaggio italiano che si è veramente distinto nel riuscire, in maniera assolutamente professionale, elegante, precisa e profonda, a spaziare fra informazione e cultura, passando da quella strettamente informativa e giornalistica a quella letteraria, musicale, gastronomica ed enologica. Apperò ...

Rispondi
avatar

bettino

circa 7 anni fa - Link

beh...io mi impegno a non comperare mai più un prodotto sfornato da un'azienda facente capo ad una di questa sconsiderate "Donne del Vino".

Rispondi
avatar

Essere Umano

circa 7 anni fa - Link

Scusate tanto, ma il vino lo bevono solo quelli di sinistra ?

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.