La festa di Intravino. Una bella rosicata per chi non c’era

di Alessandro Morichetti

È iniziato con 45 minuti di ritardo (13:45) e finito con 20 minuti di anticipo (14:40), sono arrivato al buffet quando avevano già tolto la tovaglia per assalto da cavallette ma chissenefrega. L’Intravino Meeting è stato bellissimo nella sua terribile e rumorosa normalità. Persone del vino da ogni parte e con ogni ruolo che si incontrano per un saluto e un bicchiere, senza schema né canovaccio. Salto nel vuoto della relazione senza scopo, in cui il valore è un prodotto editoriale e l’umanità che questo porta con sé.

Ho riguardato il video di Mauro Fermariello almeno 20 volte perché è fatto bene e poi perché sono un amante di volti sereni, Charlie Mingus e sorrisi. Ho ricontrollato attentamente: niente teste di minchia, giornalisti disturbati, produttori farlocchi, lettori interessati e investitori patinati. Gente sana, sorrisi schietti, interessi spassionati. Sono di parte, e me ne vanto pure. Come quel giovane e simpatico lettore biondino che ha aspettato 20 min con la fidanzata accanto per salutare l’autrice che più lo diverte. Il suo confessore saprà espiare ogni peccato in materia, ne sono certo!

Però, alla fine di tutto, è anche vero che mia madre, rivedendo il video, non ci capisce un bell’accidenti per cui devo un attimo aiutarla nell’associare nomi e visi. In casi come quello di Maurizio Gily, direttore di Millevigne (min 0:22), avrei evitato volentieri. E Giovanni Corazzol? Lo riconoscete? Ma comunque:
– min 0:02. Lucia La Gatta, Andrea Gori, Leonardo Romanelli, Antonio Tomacelli, foto di gruppo.
– min 0:04. Michelangelo Tagliente (a sinistra, blogger) ed Elisa Mazzavilani (produttrice).
– min 0:13. Armin Kobler, produttore.
– min 0:15. Maurizio Silvestri (Porthos e Slow Wine) e Filippo Polidori (“pr” di Josko Gravner e Sassicaia).
– min 0:26. Slawka Scarso, autrice.
– min 0:37. Jeremy Parzen (blogger americano, comunicatore, chitarrista, basettone, traduttore: insomma, parla italiano meglio di me).
–  min 1:00. Francesca Ciancio.
–  min 1:19. Cristiana Lauro.
–  min 1:24, Riccardo Baldi, verdicchista.
– min 1:28. Gianpiero Nadali, alias Aristide, wine blogger della prima ora.
– min 1:33. Corrado manunmerumpeerca Dottori, verdicchista.
– min 1:36. Gianfranco eramegliotuamoglie Fino, produttore.
– min 2:02. Armando Castagno.
– min 2:12. Nelle Nuvole.

È stato bello anche ritrovare gli amici del Gambero Rosso (nonché blogger su Tipicamente), Antonio Boco, Paolo De Cristofaro e Pierpaolo Rastelli. In mezzo a loro, col bicchiere, Mauro Mattei.

Al di là di tutto, escluse le 10 facce sopra, il bello vero sono quei lettori che si avvicinano timidamente e ti dicono: “Ciao, vi leggo sempre, siete forti”. E tu, immediatamente, percepisci una visione condivisa che ha senso di essere alimentata. E un po’ sei felice.

Grazie alla Regione Puglia, alle Masserie Didattiche per il cibo, ai sommelier Ais per il servizio del vino e a Tonia Papagno per il prezioso coordinamento. È stato bello. Chi ha commenti da fare, parli ora o taccia per sempre, alla faccia di chi non c’era, tié! E anche questa è andata. Idee per il prossimo anno?

[Video: Winestories.it]

avatar

Alessandro Morichetti

Tra i fondatori di Intravino, enotecario su Doyouwine.com e ghost writer @ Les Caves de Pyrene. Nato sul mare a Civitanova Marche, vive ad Alba nelle Langhe: dai moscioli agli agnolotti, dal Verdicchio al Barbaresco passando per mortadella, Parmigiano e Lambruschi.

26 Commenti

avatar

michelangelo

circa 6 anni fa - Link

Bellissimo.....adesso mi monta la saudade...

Rispondi
avatar

leo

circa 6 anni fa - Link

Ma che pancia hai messo, Morichè ? ;-) vuoi far concorrenza al Gori e al Toma ? Certo che le belle Ciancio e Lauro sembrano due rose in un orto di carciofi o, metaforizzando in tema, due champagne in una cantina di Barolo e Primitivo invecchiati :-)

Rispondi
avatar

Elisa Mazzavillani

circa 6 anni fa - Link

Grazie ragazzi per questo spazio simpatico ed informale, all'interno di Vinitaly, una sola parola: bravi!!

Rispondi
avatar

Antonio Boco

circa 6 anni fa - Link

Inaccettabile che non si parli della mia giacca

Rispondi
avatar

maurizio gily

circa 6 anni fa - Link

sarai bello tu, che ti gratti i pidocchi dalla nuca, fornendo prova tangibile della teoria di Darwin.

Rispondi
avatar

sir panzy

circa 6 anni fa - Link

io sono uno dei rosiconi perchè ero a casa con tanto di virus.. Bravi, bella festa!

Rispondi
avatar

Lorenzo

circa 6 anni fa - Link

Bello, sembra di esserci stato!Complimenti a Mauro Fermariello e all'idea di mettere la legenda dei nomi...non aiuta solo tua mamma... Morichè, però non la stessa camicia del giorno prima a Cerea, prendi esempio dall'ampio guardaroba della Lauro per organizzarti le valigie.... (lettore timido che si è avvicinato per dirvi che vi legge sempre)

Rispondi
avatar

Cristiana Lauro

circa 6 anni fa - Link

Sì, hai perfettamente ragione. Peraltro lo vedrei benissimo con qualche capo dei miei. È sul portamento che mi perplimo... @Francesca Ciancio, :D anch'io voglio le giacche di Boco e, possibilmente, con dentro Boco...Possibilmente è la parola chiave :-)

Rispondi
avatar

Francesca ciancio

circa 6 anni fa - Link

Lettera aperta alle giacche del Boco: vi voglio!

Rispondi
avatar

Adriano Aiello

circa 6 anni fa - Link

Alcolisti

Rispondi
avatar

silvia

circa 6 anni fa - Link

Spero che sia detto scherzosamente, non ti conosco, altrimenti sei un bigotto, bacchettone e moralista spietato che vorresti impedire alla gente di divertirsi un po', fanatico!

Rispondi
avatar

Tommaso Farina

circa 6 anni fa - Link

Gli uomini? Stilisticamente un po' andanti, con qualche eccezione.

Rispondi
avatar

Eleutherius Grootjans

circa 6 anni fa - Link

L'anno prossimo ci sarò. Voto Tommaso Farina art director - slash - Petronio Arbitro.

Rispondi
avatar

alessandro bocchetti

circa 6 anni fa - Link

bravi tutti a gozzovigliare mentre si lavorava... Bravi! @ Boco, bella giacca... Piano, piano ti avvicini, ma hai di strada da fare per il look :D ciao A

Rispondi
avatar

Antonio Boco

circa 6 anni fa - Link

Ale, sei inarrivabile. Non posso fare certo la corsa su di te. E comunque con lo spot di Cristiana io sono a posto almeno per 5-6 anni...

Rispondi
avatar

marco

circa 6 anni fa - Link

Da "osservatore" devo dire che anche in video la sig.ra Cristiana ha veramente classe da vendere. E non poteva essere altrimenti considerando le cose che scrive...

Rispondi
avatar

Adriano Aiello

circa 6 anni fa - Link

1:56 - Francesca Ciancio tiene il bicchiere in un modo inaccettabile. Bocciata!:)

Rispondi
avatar

francesca ciancio

circa 6 anni fa - Link

ho pensato la medesima cosa, ma solo un rompiballe come te poteva scriverlo ( TVB)

Rispondi
avatar

Stefano Cinelli Colombini

circa 6 anni fa - Link

Gente simpatica e gran bella bevuta ma poco da mettere sotto i denti. La prossima volta fate un fischio, dalla nostra norcineria e dal nostro caseificio vi porto qualcosa di buono. In quantità adeguata.

Rispondi
avatar

maurizio gily

circa 6 anni fa - Link

Stefano, Antò, so che sputo nel piatto in cui ho mangiato e me ne scuso, ma diciamo la verità, quando c'era slow food alla Puglia si mangiava meglio. Dillo a Nichi Vendola.

Rispondi
avatar

Antonio Tomacelli

circa 6 anni fa - Link

Sarà per questo che il buffet è volato via in trenta secondi? :)

Rispondi
avatar

Marco De Tomasi

circa 6 anni fa - Link

Si, però l'anno prossimo fatelo di lunedì, ché la domenica son sempre in Villa Favorita ...

Rispondi
avatar

Gianluca Zucco

circa 6 anni fa - Link

Complimenti per il video (Mingus compreso), grazie al quale ho avuto il piacere di conoscere la maggior parte.

Rispondi
avatar

armin kobler

circa 6 anni fa - Link

non dimentichiamo a min 0:20 e non solo lì liliana zanellato.

Rispondi
avatar

Gianpaolo Giacobbo

circa 6 anni fa - Link

Bellissimo il video veramente e bella la situazione che si legge, bella anche la pancia di Morichetti purtroppo non ce l'ho fatta mi spiace un sacco. Confido nella prossima a tutti editors! Giampi.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.