Intravino intervista Massimo Bottura il 23 febbraio a Lecce. Suggerimenti ben accetti

di Antonio Tomacelli

Massimo Bottura è un grande chef, forse il migliore che sia mai apparso tra i fornelli italiani. Quello che in molti non sanno è che Bottura è anche un finissimo intellettuale nonostante abbia scritto finora un solo libro: “Vieni in Italia con me”. Il resto del suo pensiero, della sua filosofia e della sua cultura è scritto nei suoi piatti, nelle sue azioni e nel suo moltiplicare gesti che si ripetono da secoli.

Dietro una cosa apparentemente semplice come il cibo, infatti, si nascondono millenni di cultura, sovrapposizioni, aggiustamenti, mondi che si incontrano e pomodori che attraverso l’oceano, destinazione ragoût alla bolognese.

Dietro Bottura c’è tutto questo e noi di Intravino lo intervisteremo sul palco del Castello Carlo V di Lecce.

L’appuntamento per tutti è per Lunedì 23 Febbraio 2015. L’ingresso è libero.

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

Nessun Commento

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.