Il meglio della settimana in cui “L’unica razza che conosco è quella umana” (Albert Einstein)

di Alessandro Morichetti

I post più letti degli ultimi sette giorni.
1 – Il suicidio social mediatico di Fulvio Bressan tra razzismo, boicottaggio e gogna all’italiana.
2 – A Venezia è possibile non scandalizzarsi per 4 caffè e 3 amari a 100 euro.
3 – I 7 vezzi da degustazione più disgustosi. Finalissima: “La narice alternata” vs “Lo sputo del lama”.
4 – 3 vini/produttori italiani che spaccano le folle: Valentini, Kurni e Barbacarlo.
5 – Ciao, mi chiamo Armin Kobler (e il mio Chardonnay 2012 è proprio un bel vino).
6 – La Ribolla nel Collio e Visnjevik, centro di diffusione del vitigno. 23 assaggi a casa di Valter Sirk.
7 – Le dieci notizie che non abbiamo dato questa settimana perché eravamo tutti impegnati a fare altro.
8 – Ne accendeva 10 al giorno, lui: Romeo Y Julieta Churchills. Con aroma di ciliegie (urka!).
9 – Progetto “Cantine che dovete visitare”/9. Una cosa molto simile a una guida turistica per enofili, a puntate.
10 – Domande da panico: qual è il prosecco di Valdobbiadene con il miglior rapporto qualità/prezzo?

[Immagine: Campagna Benetton]

avatar

Alessandro Morichetti

Tra i fondatori di Intravino, enotecario su Doyouwine.com e ghost writer @ Les Caves de Pyrene. Nato sul mare a Civitanova Marche, vive ad Alba nelle Langhe: dai moscioli agli agnolotti, dal Verdicchio al Barbaresco passando per mortadella, Parmigiano e Lambruschi.

3 Commenti

avatar

Nelle Nuvole

circa 6 anni fa - Link

Tutto benissimo, correttissimo, meravigliosamente ed edulcoratamente polemico quanto basta. Ma io c'avrei messo la foto del bacio di Cary Grant e Ingrid Bergman in Notorious, così, tanto per sparigliare :)

Rispondi
avatar

DarioSpezza

circa 6 anni fa - Link

il 10 post quello del prosecco è vecchio di un anno, why?

Rispondi
avatar

Antonio Tomacelli

circa 6 anni fa - Link

Perché internet non è la carta stampata. Tutti i nostri articoli sono disponibili in ogni momento e, complice Google, capita che qualche post venga letto anche a distanza di tempo.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.