Al Soda di Alba ingresso sconsigliato a chi indossa pellicce. Clicco Mi Piace e condivido

di Alessandro Morichetti

Come sempre succede quando si parla di animali e rispetto dell’altro, gli animi si scaldano facilmente. Se volete pimpare la vostra bacheca Facebook ormai stantìa, dimenticata da Dio e dagli uomini, fate come me. Linkate la foto sopra e subito sarà un tormento di notifiche.

Siamo ad Alba e i ragazzi del Soda – un eccellente cocktail bar con cucina vegetariana che ha fatto della selezione naturale una cifra distintiva – si dividono tra locale e casa-canile. Il messaggio suggerito ai clienti è perfettamente in linea col loro modo di essere ma finisce, almeno davanti alla tastiera, per polarizzare le opinioni.

C’è chi lo intende positivamente come un input di sensibilizzazione rivolto al cliente e chi, invece, scorge in esso un convincimento personale che viene imposto ai clienti: “E se, ad esempio, l’ingresso fosse sconsigliato ai cattolici osservanti?”, chiedono i critici che sentono puzzetta di discriminazione. Io, di mio, sono ancora in mezzo al guado ma questo suggerimento non mi infastidisce, anzi lo trovo interessante.

Concludo: il Soda di Alba era e rimane un posto cogli attributi (leggi qui), ora però scusatemi se non seguo i commenti ma devo andare ad accogliere Serafino ché stasera ci facciamo un cocktail. Serafino è quello in foto.

avatar

Alessandro Morichetti

Tra i fondatori di Intravino, enotecario su Doyouwine.com e ghost writer @ Les Caves de Pyrene. Nato sul mare a Civitanova Marche, vive ad Alba nelle Langhe: dai moscioli agli agnolotti, dal Verdicchio al Barbaresco passando per mortadella, Parmigiano e Lambruschi.

33 Commenti

avatar

Il chiaro

circa 5 anni fa - Link

Mah, ognuno faccia quel che crede e poi c'è scritto "sconsigliato" non proibito. Il vero limite lo vedo nell'essere un rist. Vegetariano, soprattutto x uno come me che si rifiuta di mangiare cose verdi.

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 5 anni fa - Link

Tranquillo, è un cocktail bar in cui si può anche mangiare ma era e nasce come cocktail bar di ottimo livello quindi mentre io mangio cose verdi tu puoi sbronzarti e pagare il conto :-)

Rispondi
avatar

Il chiaro

circa 5 anni fa - Link

Ops, lo "sconsigliato" non è sul cartello, ma è nel pezzo del Morichetti. Fa niente vegetaiani rimangono

Rispondi
avatar

ale

circa 5 anni fa - Link

figo pero' la prima frase del cartello è un puntiglio, potevano ben farne a meno e solo dire che non volevano le pellicce, non per forza giustificarlo dicendo che sono veggie e che sostengono la onlus..perchè così sembra che un normale ristorante non abbia diritto di schifare le pellicce....

Rispondi
avatar

Marco

circa 5 anni fa - Link

Non indosso pellicce, ma se un locale fa discriminazioni di quel genere, le faccio anch'io - verso di loro.

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 5 anni fa - Link

Ma dal tuo punto di vista, se la percepisci come discriminazione fastidiosa, fai bene. E agli interessati probabilmente fa piacere che sia così quindi tutti felici. Insomma, privarsi dei cocktail migliori della Granda è un diritto bello e buono :-)

Rispondi
avatar

Angelo Cantù

circa 5 anni fa - Link

Amo gli animali, detesto la caccia, eppure un cartello come questo mi infastidisce non poco e mi farebbe passare la voglia di entrare in quel locale. Le forzature di questo tipo rischiano di avere un effetto negativo perché sanno di discriminazione. Al limite anche uno con un paio di scarpe fatte con qualsiasi tipo di pellame animale si dovrebbe allontanare, questo per dire che un discorso del genere non porta da nessuna parte (a parte allontanare qualche cliente!).

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 5 anni fa - Link

Angelo io invece penso - e l'ho ripreso di proposito - che dovremmo contestualizzare il dove e il cosa, perché "a freddo" sembra tutto ben più bianco/nero di quel che è. Trattasi di locale ottimo che ha fatto della scelta vegetariana un marchio distintivo, che non discrimina proprio nessuno. Se poi uno ha piacere di manifestare ancor di più il proprio essere nel suo locale, che male c'è? La cosa delle scarpe, o della cinta, o del portafogli, è banalmente una forzatura visto che non si deve allontanare proprio nessuno. Non da oggi - col crescere della sensibilità - le pellicce sono simbolo di qualcosa che puzza di vecchio: loro l'hanno scritto.

Rispondi
avatar

Fabrizio Pagliardi

circa 5 anni fa - Link

A me la cosa che infastidisce, tu pensa, è la richiesta di rispetto in quanto loro ospiti. Semmai rispettami tu perché sono un cliente. Comunque a me stanno sul cazzo le restrizioni di qualsiasi genere e i dresscode nei locali pubblici in generale. E questa come le altre.

Rispondi
avatar

fabiopanicco

circa 5 anni fa - Link

in un lounge bar di un hotel mi chiesero di inserire la camicia nei pantaloni, pena l'esclusione dal bar, anche se ero ingiacchettato a dovere almeno il dress code del soda ha un senso, condivisibile o meno, e il non seguirlo non porta all'impossibilità di restare a cena. non vedo lo scandalo

Rispondi
avatar

tom

circa 5 anni fa - Link

lo trovo poco simpatico, ma oh, mica ce l'hanno con i gay o gli ebrei, per cui se i cocktail sono buoni, chi se ne frega!

Rispondi
avatar

Pietro

circa 5 anni fa - Link

Sono bresciano, anzi Valtrumplino, lavoro presso un fornitore della Beretta (il cui proprietario produce Franciacorta...), sono cacciatore da quando mi portava mio nonno e avevo 6 anni, vivo in un paese che vive di armi e di caccia. Non ho una pelliccia (però ho tante cose di pelle), ma ce l'ha mia moglie, le mie figlie e sorelle e mia mamma di 80 anni. Io i cani li ho perché li uso a caccia. Appena sarò da quelle parti le porterò tutte in quel bar, ordinerò loro di indossare le pellicce, e poi voglio vedere... Così mi rifarò di tutte le volte che i loro compari ci vengono a rompere i coglioni quando siamo a caccia e persino quando facciamo lo spiedo (rigorosamente con uccellini) alle sagre di paese...

Rispondi
avatar

fabiopanicco

circa 5 anni fa - Link

"ordinerò loro di indossare le pellicce"? ah ah, così a disagio non ci saranno solo quelli del soda... in ogni caso, buon divertimento!

Rispondi
avatar

Nic Marsél

circa 5 anni fa - Link

A me invece danno terribilmente fastidio i vegetariani/vegani che per il puro egoismo di nutrirsi e godere della sua sudditanza e obbedienza assolute, tengono un cane che vegetariano non è. Vantandosi tra l'altro di quanto gli vogliano bene. Soprattutto se il loro schiavo mangia in 7 giorni la quantità di carne che io mangio in 7 anni.

Rispondi
avatar

ale

circa 5 anni fa - Link

ahhahahah, grande!

Rispondi
avatar

Emanuele Cattani

circa 5 anni fa - Link

Come e quanto quoto!!!!

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 5 anni fa - Link

A me invece sembra proprio una associazione di idee della minchia. I SODA non hanno un cane tanto per fare i fighi ma una onlus con 20-30 cani in casa a cui badano loro: non ci vedo nessun egoismo semmai l'esatto contrario ma capisco che informarsi un attimo prima di sparare sentenze sia costoso e poco conveniente. Tra l'altro esistono diete vegetariane per cani, non ne so molto ma non mi stupirei se i ragazzi facessero qualcosa del genere.

Rispondi
avatar

ale

circa 5 anni fa - Link

poveri cani....

Rispondi
avatar

ale

circa 5 anni fa - Link

che poi vivere con 20/30 cani in casa,,,,, oddio

Rispondi
avatar

Emanuele Cattani

circa 5 anni fa - Link

DIETE VEGETARIANE PER I CANI??? Ma stiamo scherzando spero, qui si rasenta l'indecenza e non si tratta di egoismo, ma di maltrattare gli animali nel pieno senso della parola...i cani non sono vegetariani e non hanno bisogno di diete vegetariane. Punto. Sono tutte c....e. Sì, poveri cani.

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 5 anni fa - Link

Sei un esperto di alimentazione o uno studioso di alimentazione animale che può supportare cotanto grassetto? Non credo, e il tema - come anche per gli uomini - è ampiamente dibatutto ma NON è l'argomento di questo post quindi calma e gesso. Per te è una fregnaccia, per altri magari no, qui si stava parlando di un locale e altre considerazioni sul tema dell'alimentazione animale non sono ben accette. Porta pazienza, grazie.

Rispondi
avatar

ale

circa 5 anni fa - Link

sepolti in casa animali

avatar

Emanuele Cattani

circa 5 anni fa - Link

Mah, la tua mi sembra più una presa di posizione un pò così, tanto per distinguersi. Comunque, se devo rientrare in tema, ti dico che molto spesso i vegani/vegetariani si comportano come gli unici detentori della grande verità, e in realtà risultano più intolleranti di tutti gli altri. Onestamente, quel messaggio all'ingresso di un locale mi sembra fuori luogo oltre che infantile.

avatar

Alessandro Morichetti

circa 5 anni fa - Link

Mi sembra il ragionevole tentativo di spiegare il punto di vista di chi per motivi del tutto rispettabili non sopporta l'utilizzo di animali per attività che non siano la ricreazione. Conosco molti più carnivori insopportabili che vegetariani insopportabili, non fa statistica ma si allinea con una generalizzazione noioso e logora.

avatar

Nic Marsél

circa 5 anni fa - Link

Morichetti, il mio commento non si riferiva al locale, quindi NON è una sentenza sul SODA, che sicuramente non fa parte della categoria, ma una generica divagazione. Fuori tema? Ok, sorry. Che invece sia un'associazione di idee della minchia, questa è una minchiata tutta tua: essere vegetariani è per me una bella cosa, essere vegetariani e avere un cane è un controsenso. Rinunciamo alla carne per motivi etici? E allora rinunciamo anche a possedere un cane che è solo un di più di cui si può fare a meno. Informati tu e dimmi la percentuale di cani nutriti con alimentazione vegetariana prima di sparare sentenze.

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 5 anni fa - Link

In UK se ne stimano 50.000, in Italia non so. Quindi registro che essere vegetariani e amare un cane, coccolarlo, farlo stare al caldo e felice è un contro senso: non serve sparare nessuna sentenza sul tema.

Rispondi
avatar

Nic Marsél

circa 5 anni fa - Link

Stima della questura? E su quanti milioni? Comunque prendi ad esempio un paese da sempre all'avanguardia sul tema. In Italia la maggioranza non distingue un vegano da un vegetariano, il resto pensa che i vegani siano extraterrestri. E vai di generalizzazioni noiose e logore. Ma tu continua pure a pensare di essere nel paese delle meraviglie. E se ti dicessi che sono vegetariano so che risponderesti che non lo faccio perchè amo gli animali ma perchè odio le piante.

avatar

Alessandro Morichetti

circa 5 anni fa - Link

Nic sono consapevolissimo della poca conoscenza sul tema ma non mi pare un buon motivo per prendersela con chi fa scelte decise e coerenti, e dire che vegetarianesimo e avere un cane è un controsenso mi sembra una fregnaccia :).

avatar

Nic Marsél

circa 5 anni fa - Link

Mica me la prendo con chi fa scelte decise e coerenti, anzi, se dico controsenso magari voglio indicare un certo livello di incoerenza (senza riferirmi ai protagonisti del post che non conosco). E se dico controsenso tu mi rispondi "minkiate" o "fregnacce". Hey, sarà mica meglio il tuo cane che non ti contraddice mai? ;-)

avatar

Indie

circa 5 anni fa - Link

Se i migliori cocktail della Granda sono fatti da dei cafoni andremo avanti a bere barolo

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 5 anni fa - Link

Cafoni di persone che non conosci se non per una semplice indicazione messa qui mi pare decisamente fuori luogo ed eccessivo. Un po' di contegno, graz.

Rispondi
avatar

fabiopanicco

circa 5 anni fa - Link

mammamia che tristezza di commenti... complimenti ad alessandro morichetti che ha la pazienza di riscrivere e rispiegare puntualmente cose che sembrano banali (e, quanto pare, invece purtroppo non lo sono). chi clicca mi piaece e condivide in mia vece (non partecipando a facebook?) grazie, CIAU

Rispondi
avatar

Hakluyt

circa 5 anni fa - Link

d'altronde se morichetti fa un post con quella notizia, dovrà pure difenderla anche a costo del ridicolo, no ?

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.