Valide alternative al Vinitaly cercasi. Astenersi perditempo

di Antonio Tomacelli

C’era una volta il Vinitaly. Oddio, la kermesse veronese c’è ancora ma da qualche anno ha perso il suo appeal di “unica” fiera del vino e gli appuntamenti per operatori e semplici appassionati nascono come i funghi. La parola d’ordine di queste fiere alternative è “specializzazione” e in genere si svolgono in luoghi a basso contenuto di stress. Nel week end scorso, ad esempio, si poteva scegliere fra la tensostruttura di Fornovo (vini di vignaioli) e l’hotel romano che ha ospitato Sangiovese Purosangue. Vuoi perderti questa settimana il Merano Wine Festival? Meglio di no ma sappi che tra il 21 e il 25 novembre ti aspettano ben due manifestazioni da non perdere: God save the wine al Teatro Eliseo di Roma e Vinology, il primo Expo del vino biodinamico che si terrà a Prato. Sarà il periodo ma di queste piccole, talvolta microfiere, ce n’è una a settimana e, francamente, saltare da una città all’altra come un matteorenzi qualunque non fa per me. Immagino che peggio si sentirà l’appassionato entry-level per cui la domanda che vi faccio è la seguente: nell’attesa che Intravino si doti di un calendario stabile, quale delle decine di appuntamenti sul vino consigliereste all’amico che vorrebbe affrancarsi dalla schiavitù della damigiana? E qual è la vostra fiera-del-vino-condominiale del cuore? Répondez, s’il vous plaît.

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi e Stefano Caffarri il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

68 Commenti

avatar

Alessandro Bandini

circa 8 anni fa - Link

Neanch'io mi sento portato per il nomadismo enofilo: pendolare per mestiere, almeno nel fine settimana lascio volentieri l'auto in garage(ad avercelo). Tra le fiere generaliste mi piace molto Terre di Toscana, organizzata ogni anno nel mese di marzo a Lido di Camaiore da l'AcquaBuona, mentre tra quelle specializzate sicuramente ho apprezzato molto la prima edizione di Sangiovese Purosangue organizzata lo scorso anno a Roma dall'Enoclub Siena, anche se mi sono perso a malincuore la seconda edizione, nello scorso fine settimana.

Rispondi

claudia donegaglia

circa 8 anni fa - Link

Buongiorno, se è per mettere in elenco altre due fiere, il prossimo fine settimana al Pala de Andrè a Ravenna c'è Giovinbacco'Sangiovese in Festa ' .Il fine settimana dopo a Faenza presso il polo fieristico, trovate Enologica. Ma la mia riflessione è un'altra. In un momento così social hanno ancora senso le fiere per i produttori? Costi,trasferte, lontananza dall'azienda per qualche giorno e altri sbattimenti. Con un clic , una foto raggiungi scarrabili di possibili clienti, non è meglio curare l'aspetto dell'enoturismo e delle visite in cantina? Questo è la mia visione di produttore ..la mia fiera del cuore è e rimane Merano PS Caro Tomacelli, fare un calendario stabile sarà praticamente impossibile claudia

Rispondi
avatar

Antonio Tomacelli

circa 8 anni fa - Link

Ci stiamo lavorando duramente :-)

Rispondi
avatar

gian piero

circa 8 anni fa - Link

Claudia, mi hanno riferito che a Merano c'erano praticamente solo Operatori. Dov'erano i Consumatori? 85 euro per entrare e poi chiedevano qualche euro per una fetta di prosciutto. DI questi tempi.....

Rispondi
avatar

Nic Marsél

circa 8 anni fa - Link

Come personale aspettativa, il mio natale enoico corrisponde con "La Terra Trema" (pero' purtroppo i vini non me li regala nessuno)

Rispondi
avatar

Marco De Tomasi

circa 8 anni fa - Link

Segnatevi la data: il 19 maggio 2013 (Maya permettendo, s'intende) c'è VIeNI IN VILLA (6^ edizione) a Isola Vicentina (VI) http://vitisblog.wordpress.com/vieni-in-villa-2012/ (lo so: è conflitto d'interessi, un po' spam, ma a domanda rispondo !) :-)

Rispondi
avatar

Maurizio Rusconi

circa 8 anni fa - Link

sono ovviamente di parte, ma dico ein prosit (http://www.einprosit.org/2012/)

Rispondi
avatar

gian paolo

circa 8 anni fa - Link

mercaro della FIVI a piacenza 1 e il 2 Dicembre , lo dico da produttore ma anche da bevitore ,atmosfera bellissima e buonissimi vini e poi la FIVI è la FIVI!ciao gp

Rispondi
avatar

m.m.

circa 8 anni fa - Link

E non scordiamoci della fivi e del suo mercato dei vini a Piacenza il primo week di dicembre, interessante per i nomi dei produttori , tra i quali W.Massa, Pieropan, Cavalleri non si trovano in nessun' altra fiera e per la formula che rende possibile l' acquisto del vino direttamente dai produttori. In assoluto la mia preferita resta Fornovo per nomi dei produttori e formula e dove finalmente i produttori " naturali" non sono divisi tra loro.

Rispondi
avatar

Rossano Ferrazzano

circa 8 anni fa - Link

Da appassionati ognuno sceglie la manifestazione che preferisce, per impostazione e per logistica. Io ad esempio prediligo quelle basate sul tipo di vino: una denominazione, un vitigno, una regione, una tipologia. Delle monografiche insomma. Possibilmente entro un paio d'ore di strada, massimo tre, preferisco comunque tornare a casa la sera. Per quanto riguarda invece i professionisti e il lavoro, almeno al momento Vinitaly è insostituibile. Bisogna esserci, sia da espositori sia da visitatori, e basta.

Rispondi
avatar

Roberto Giuliani

circa 8 anni fa - Link

come sempre più spesso accade è il portafoglio che decide...

Rispondi
avatar

simone

circa 8 anni fa - Link

Sarà perché ci vado dalla prima edizione... sarà perché é la più vicina a casa mia... sarà perché in quel capannone ho passato alcune delle più belle serate di gioventù... e ancora oggi é sempre bello tornarci... La Terra Trema... http://www.laterratrema.org

Rispondi
avatar

Isgrò

circa 8 anni fa - Link

1) Ein Prosit Tarvisio 2) Vini di Vignaioli Fornovo 3) CW Enodissidenze Torino 4) Vini del Mondo Spoleto 5) La Terra Trema Milano

Rispondi
avatar

luigi ardoino

circa 8 anni fa - Link

Dico TerroirVino a Genova!! Nel cuore però ho anche CriticalWine in quel di Montaretto di Bonassola, "pittoresco" ma unico e impareggiabile (che potrei consigliare @Nic Marsèl.. per la Pasqua). Poi c'è Enologica a Faenza, terra natia, che propone ogni anno un nutrito programma di incontri e degustazioni tematiche di contorno all'esposizione dei vini e dei prodotti tipici Regionali. Questo per ora nell'attesa di provare anche Merano.

Rispondi
avatar

Filippo Ronco

circa 8 anni fa - Link

Grazie! :) Ciao, Fil

Rispondi
avatar

il chiaro

circa 8 anni fa - Link

[mode spam on] la manifestazione migliore si svolgerà a Villa d'Adda martedì 13 novembre dalle 16 alle 21, gratuita e aperta a tutti.... una decina abbiondante di piccoli produttori, caves de pyrene e pretzhof in aggiunta. e ci scappa anche del cibo. Vi aspetto. dimenticavo: ci sarà Walter Massa, visto che non partecipa ad altre manifestazioni... [mode spam off] Da appassionato e da operatore del settore dico che Vinitaly nell'ultima versione (da domenica a mercoledì e con VIVIT annesso)è il top, però non ho mai fatto bordeaux e quella fiera teutonica di cui non ricordo mai il nome. Merano a quei prezzi quest'anno la salto, Fornovo ogni anno peggio (i vini, non l'organizzazione). Ottimo il benvenuto brunello itinerante.

Rispondi
avatar

connis

circa 8 anni fa - Link

ottima serata quella di Villa d'adda!!! un concentrato di qualità

Rispondi
avatar

Nic Marsél

circa 8 anni fa - Link

@il chiaro. E' piaciuta un sacco anche a me. Grazie della dritta ;-)

Rispondi
avatar

Il chiaro

circa 8 anni fa - Link

Grazie a voi. Ma ci siamo conosciuti o avete fatto tutto da soli? M.

Rispondi
avatar

connis

circa 8 anni fa - Link

@ il chiaro: io ero con un amico...ho parlato con qualcuno; tu chi sei? hai curato l'organizzazione dell'evento?

Rispondi
avatar

il chiaro

circa 8 anni fa - Link

io ho organizzato la cosa, aiutato evidentemente dal patron del ristorante.

avatar

Nic Marsél

circa 8 anni fa - Link

@il chiaro. Non avendo molto tempo, io e la mia compagna abbiamo saltato i convenevoli e ci siamo fiondati direttamente su Mario Zanusso, Arpepe e Walter Massa che ci ha piacevolmente intrattenuto per una mezz'ora buona (strepitosa la barbera sterpi 2002). Poi abbiamo chiesto a qualcuno dove fosse Oasi degli Angeli e saputo della loro assenza ci siamo ributtati sulla strada non prima di aver fatto razzia di deliziosi cioccolatini all'arancia. Gli impegni di lavoro che ci attendevano quella sera sono stati sbrigati in gran scioltezza ;-)

Rispondi
avatar

il chiaro

circa 8 anni fa - Link

ma chi vi ha detto che doveva esserci Oasi degli Angeli? Casolanetti non poteva altrimenti sarebbe venuto, ma negli inviti non è mai comparso nell'elenco delle aziende partecipanti. Avete fatto olo 3 aziende? maddaaaaiiiiiiiiii!

avatar

il chiaro

circa 8 anni fa - Link

la barbera 2002 si chiama monleale. Lo sterpi (2008) è un timorasso.

avatar

connis

circa 8 anni fa - Link

@chiaro : quindi saqresti il tipo con i capelli ricci? se sì , abbiamo parlato al banco de les caves... p.s. confermo la meraviglia del Monleale e anche del Pertichetta (croatina)...incredibile cosa si riesca a tirare fuori da queste uve!!!! Grandissimo spettacolo il sig. Walter (Massa)... andremo a trovarlo quanto prima

avatar

Nic Marsél

circa 8 anni fa - Link

In effetti avevo scritto la Barbera Monleale 2002 e il Timorasso Sterpi ... poi ho modificato, malamente, il commento per eleggere il mio vino personale della serata (che tralaltro non avevo mai assaggiato). E dire che la 2002 dovrebbe essere una vendemmia minore. Alla faccia! Oasi degli angeli l'avevo visto indicato da qualche parte su internet, come anche Ettore Germano e Franz Haas che ugualmente non ho trovato.

avatar

Il chiaro

circa 8 anni fa - Link

Sono aziende del mio pacchetto, ma non potevo far venir tutti. Qualche informazione deve esser stata travisata. Se andate da Walter in data infrasettimanale magari vengo anche io..... Forse :-)

avatar

Il chiaro

circa 8 anni fa - Link

Più che ricci direi spettinati. Sei tra quelli a cui ho versato champagne immagino. Ma avete preso in mano i bicchieri Zalto? Meravigliosi.

avatar

connis

circa 8 anni fa - Link

@ il chiaro : per Massa si può benissimo fare in settimana, bella lì lo champagne me lo ha versato il ragazzo di les caves.... p.s.: non ricordo il nome dello chenin blanc, anche quello notevole... p.s.2: complimenti per l'organizzazione ,semplice ma molto ben riuscita; a quando un'altro evento simile? :-) mi mandi il sito o informazioni riguardo i prodotti alimentari del primo banco assaggio (fois gras,salmone,formaggi)? grazie

Rispondi
avatar

il chiaro

circa 8 anni fa - Link

lo chenin era l'Anjou blanc "attention chenin méchant" di Clos de Treilles (etichetta bianca con scritta stile macchina da scrivere) oppure il saumur blanc "l'insolite" di domaine des Roches-Neuves. Prossimo evento tra un paio d'anni. cibarie: http://www.selectaspa.it/ Per andare da Walter per me non prima del 20 gennaio 2013

avatar

connis

circa 8 anni fa - Link

lo chenin era propio quello con l'etichetta bianca...spero di poterlo trovare da qualche parte (dovrei vedere chi si serve da les caves in zona) per Massa c'è sempre tempo...oppure se vuoi unirti a noi , si và a Piacenza alla fiera FIVI il primo di Dicembre... mi lasci la mail? volevo contattarti per info..

avatar

il chiaro

circa 8 anni fa - Link

sono anti tecnologico: come faccio a lasciarti la mail senza che la veda tutto il mondo?

avatar

connis

circa 8 anni fa - Link

è quel che pensavo! Ti lascio la mia, connis@libero.it ,così finiamo d invadere questo post...

avatar

Edoardo Fioravanti

circa 8 anni fa - Link

Quest'anno sicuramente bellissima la manifestazione Sangiovese Purosangue di Roma, altrimenti il classico Merano (anche se un pò ripetitivo nella proposta) e Terre di Toscana, forse la mia preferita dell'anno..

Rispondi
avatar

simone

circa 8 anni fa - Link

... sarà da sfigati ma noi possiamo permetterci una fiera all'anno , e andiamo al vinitaly !!! lo facciamo in maniera più seria possibile , tutti i giorni dalla mattina alle 9,30 fino a chiusura, e con quello facciamo ...

Rispondi
avatar

Riccardo Campinoti

circa 8 anni fa - Link

Bravo Simone! Il Vinitaly se fatto come si deve e' un'occasione unica, fossero tutti come te....

Rispondi
avatar

Marco De Tomasi

circa 8 anni fa - Link

Io prendo appositamente ferie ad aprile per Cerea, Villa Favorita e Verona, 5 giorni full immersion. Certo, sono facilitato dalla vicinanza geografica. Poi cerco di partecipare a quante più piccole manifestazioni possibile (entro i 150 km di raggio), più concentrate, più rilassate, spesso con delle vere sorprese e con aziende che a Verona non ci vanno. E poi, visite in azienda, degustazioni, ecc. ecc.

Rispondi
avatar

pasquale

circa 8 anni fa - Link

La terra trema in assoluto. Ogni anno rilancia, si trovano vignaioli sconosciuti che poi diventano di moda, si trovano vignaioli storici, si trova un' atmosfera incredibile...e veramente , questa manifestazione ha saputo dire delle cose nuove e fondamentali nel mondo del vino e dell'agricoltura... Quest'anno poi sembra davvero eccezionale si legge sul comunicato stampa: "Come ogni anno, sarà buona occasione per scoprire nuovi vignaioli e agricoltori, di valore formidabile, e di incontrare ancora gli storici vignaioli che hanno iniziato ad attraversare i Centri Sociali d’Italia insieme a Luigi Veronelli ormai quasi 10 anni fa. Dalla Val d’Aosta alla Sardegna, da Muggia, ultima città sul confine con la Slovenia, a Vulcano meravigliosa isola immersa nel Mediterraneo. Quasi 100 i vignaioli; circa 700 le etichette, decine e decine i vitigni e le tipologie di vini. Vini e vignaioli importanti, vini e vignaioli meno noti, storie conosciute già e storie nuove tutte da venire ad ascoltare. Agricoltori resistenti a pochi chilometri da Milano, allevatori calabresi, contadini siciliani ci porteranno cibi, profumi e colori straordinari." guardatevi il programma, l'elenco dei viganioli, gli incontri, i dibattitti, la cucina http://www.laterratrema.org/fiera/la-terra-trema-2012/

Rispondi
avatar

francesca ciancio

circa 8 anni fa - Link

propongo pure le bevute a casa mia....vale?

Rispondi
avatar

armin kobler

circa 8 anni fa - Link

btw: cosa pensate della "vinea tirolensis", la manifestazione annuale dei vignaioli sudtirolesi a bolzano, solitamente alla fine di agosto?

Rispondi
avatar

Marco De Tomasi

circa 8 anni fa - Link

... che non sono riuscito a venire, dannazione !

Rispondi
avatar

il chiaro

circa 8 anni fa - Link

Molto bella e fatta in un momento in cui i vini sono decisamente meglio di quando effettivamente escono in commercio (5/6 mesi prima).Ci vado da 4 anni: la soluzione dell'autosalone climatizzato la ritengo ottima. manca un po' di cibo, ma va bene lo stesso. ùmi piacerebbe capire come vengono scelte le 5/6 aziende ospiti. Molto bella pure quella di Alois Lageder durante il vinitaly e pure ottima la tirolensis ars vini cui partecipano si e no una dozzina di produttori. L'Alto Adige ha una marcia in più nell'organizzazione delle cose, non c'è niente da fare.

Rispondi
avatar

Jack Land

circa 8 anni fa - Link

ne ho frequentate tante, non tutte ovviamente, ma il godimento massimo dell'appassionato si tocca a La Terra Trema!

Rispondi
avatar

Gianpaolo

circa 8 anni fa - Link

potessi partecipare ad una fiera all'anno, il vinitaly, sarebbe tutto piu' semplice e meno costoso.

Rispondi
avatar

attoadivenire

circa 8 anni fa - Link

Io sogno un'unica Firea del Vino Italiano, dove ci sia un giusto confronto tra vini da agricoltura biologica, biodinamica, convenzionale, industriale,chiamateli come vi pare. Sarebbe un segno di crescita per tutto il mondo del vino italiano. Ho sempre pensato che le divisioni, non portano a nulla e che invece il dialogo e il confronto siano più civili e moderni. I produttori non sarebbero costretti a girare in lungo e in largo,gli operatori,importatori e appassionati anche. Riconosco che dal punto di vista organizzativo sia un lavoro titanico e che ci sarebbe da scontrarsi con molti interessi economici. Questo sarebbe il momento giusto, proprio per via della crisi, ci sarebbero meno resistenze e più voglia di riflettere. E' proprio impossibile? C'è qualcuno che ha sbagliato qualcuno che si è frantumato con quello che ha desiderato ma guarda in alto tu guarda in alto la meraviglia ritornare ;)

Rispondi
avatar

Luca Miraglia

circa 8 anni fa - Link

Mi rendo conto che qui al Sud è quasi un deserto, e non so se per mancanza di spirito di iniziativa ovvero per problemi organizzativi, eppure qualcosa c'è anche nell'ex Regno delle Due Sicilie: dal classico "Vitigno Italia" di Napoli (un Vinitaly molto, molto più piccolo ma in una splendida cornice ambientale, che da sola vale il viaggio) a "Parlano i vignaioli" (coraggiosamente organizzata, in due edizioni, da Cantina Giardino e che ha visto davvero bei nomi, da Bressan a Frank Cornelissen, per intenderci), senza dimenticare manifestazioni più tematiche ma altrettanto valide come "Anteprima Taurasi" o "Contrade dell'Etna". Ci siamo anche noi!!

Rispondi
avatar

Guido

circa 8 anni fa - Link

per rimanere in Alto Adige consiglio "notte delle cantine/Nacht der Keller" 5/6 intinerari attraverso bolzano e tra le varie cantine ci si sposta con la navetta gratuita che si gode soprattutto dopo qualche ora di degustazioni. per la cronaca il periodo è meta giugno!!!

Rispondi
avatar

Claudio

circa 8 anni fa - Link

1) Ein Prosit 2) Villa Favorita 3) Vino in Villa 4) I rossi/i bianchi di Vinoweb Inoltre: - Vinitaly insostituibile per gli addetti ai lavori; - Merano sempre prestigiosa ma ha un po' stufato (e, visti i prezzi, da fare un anno sì e uno no)

Rispondi
avatar

Gianpaolo Giacobbo

circa 8 anni fa - Link

non dimentichiamo www.ombradellemura.it a Solagna (VI) un Cult

Rispondi
avatar

Adriano Aiello

circa 8 anni fa - Link

Io dico Agazzano. Ma tocca aspettare marzo:)

Rispondi
avatar

daniele

circa 8 anni fa - Link

[OT] Oddio IV che non si aggiorna da quasi una settimana... Sto iniziando a sentirmi male e avere allucinazioni.. Che succede? 1.Siete indecisi tra i magnifici 5 del centrosinistra e la cosa vi crea il blocco del foglio bianco? 2.Siete stati automaticamente diffamati dopo il decreto e dobbiamo portarvi un'arancia in gattabuia? 3.Siete tutti annegati nel Passirio a Merano? ;)

Rispondi
avatar

Ale

circa 8 anni fa - Link

o state cercando di leggere Bibenda2013 ma appare sempre in trasparenza la pagina sotto e non riuscite a proseguire?

Rispondi
avatar

DANIELE

circa 8 anni fa - Link

LOL : )

Rispondi
avatar

Durthu

circa 8 anni fa - Link

Davvero, siamo curiosi, dateci un segno. Ci sara' almeno uno che ancora puo' scrivere, no? Alternativamente, qualche anima pia potrebbe consigliare qualche altro eno-blog interessante?

Rispondi
avatar

suslov

circa 8 anni fa - Link

oh devo farmi una pera di intravino oh volete rispondere ? oh ciavetecientolire ? oh

Rispondi
avatar

Paolo A.

circa 8 anni fa - Link

L'assenza di nuovi post è un argomento SPIGOLOSO...

Rispondi
avatar

Lorenzo

circa 8 anni fa - Link

Dove siete? Per carità interessantissimo il forum sulle alternative a vinitaly, ma una settimana di spazio non è troppo? A mia memoria è la prima volta che accade. Scherzi a parte, sono anche un pò preoccupato... Insomma, avete creato il giro di aficionados, non potete lasciarci così nel silenzio, dovete per contratto prenderci cura di noi...:) Quando la nonna non risponde al telefono ci si allarma subito, dobbiamo venire lì a vedre che succede?

Rispondi
avatar

Simone e Zeta

circa 8 anni fa - Link

Speriamo stiano tutti bene, compresa la nonna!

Rispondi
avatar

gian piero

circa 8 anni fa - Link

Mi riporto al Topic del titolo: Alternative al Vinitaly. Se parliamo di Manifestazioni "customer oriented" allora tutte le alternative citate hanno un senso. Mi sembra che LA TERRA TREMA sia quella previlegiata e che MERANO segni il passo. Era ora visto i costi che Produttori e Visitatori devono sostenere. Ma il punto e' un altro, credo i commenti sul Vinitaly siano da esprimersi in termini di Manifestazione orientata agli Operatori. Secondo me una Fiera di riferimento europeo per il vino dovrebbe tenersi in Italia ( primo Produttore al mondo quest'anno) oppure in Francia. Invece, l'unica che cresce e' a Dusseldorf. Paradosso? Non tanto. Parliamo del Vinitaly. Ci viene mezzo mondo appunto perche' siamo il maggior Produttore del mondo e con un numero di Produttori e vitigni che forse il mondo intero non li mette insieme. Tutti si lamentano ma moltissimi continuano a venirci perche' non hanno scelta. E' questa la forza di un Ente Fiera che in Germania sarebbe fallito da tempo. Padiglioni anteguerra, prezzi esosi, servizi interni inesistenti, strutture alberghiere inadeguate, la Stazione FS, lasciamo perdere,il servizio Shuttle per la Fiera? roba da sbarco in Normandia, le code per parcheggi ( quali parcheggi')ed accesso autostrada? Chi ci va sa di cosa parlo... A Dusseldorf e' esattamente il contrario e quindi chi produce Nero di Troia e Timorasso alla fine espone a Dusseldorf per proporlo a Distributori Giapponesi e Brasiliani. L'alternativa alla Germania? Beh! se parliamo di Fiere automotive la lotta e' dura ma per il vino i tedeschi non andrebbero da nessuna parte se solo uno o dei Paesi piu' belli e vistati del mondo fosse in grado di dire la sua in termini di organizzazione. La Fiera di Verona andrebbe chiusa domani per quello che offre a Espositori e Visitatori. Vinitaly potrebbe essere la piu' grande kermesse del vino del mondo intero se offrisse strutture moderne, collegamenti stradali, ferroviari e aereoportuali adeguati, ospitalita' all'altezza e logistica geografica adeguata al Visitatore internazionale. Purtroppo queste rimarranno solo parole visto che i Produttori pecoroni continueranno ad aderire al catafalco veronese invece che pensare insieme ad una alternativa comune

Rispondi
avatar

Claudio

circa 8 anni fa - Link

Basterebbe spostarlo a Milano (Rho) come pareva qualche anno fa....

Rispondi
avatar

vinattiere

circa 8 anni fa - Link

E' scoppiata Vinopoli e vi hanno arresti la redazione tutta; sequestrato i p.c.e imbavagliati con l'obbligo di bere solo acqua...... Speriamo che vi diano la condizionale con obbligo di firma.. alle prossime 10 edizioni del Vinitaly con tanto di foto con il presidente di Bibenda..... Saluti dal vinattiere

Rispondi
avatar

Ale

circa 8 anni fa - Link

ma nella foto del presidente Bibenda anche se fatta di fronte si vede il s*****? Eddai. [ale]

Rispondi
avatar

Ale

circa 8 anni fa - Link

forse sono stato frainteso, mi riferivo al fatto che la nuova guida bibenda2013 è talmente mal fatta che appare in trasparenza la scritta della pagina sotto in ogni pagina.....non che il presidente Bibenda sia una faccia da. Comunque se il mio commento è stato moderato vuol dire che qualcuno è vivo almeno

Rispondi
avatar

pietro

circa 8 anni fa - Link

ma dove siete finiti?!? almeno un anno fa avete spiegato... http://www.intravino.com/primo-piano/le-trasmissioni-riprenderanno-appena-possibile-2/

Rispondi
avatar

M. Chiara

circa 8 anni fa - Link

Dopo anni di Vinitaly (un giorno e mezzo) abbiamo recentemente affiancato Merano che, a parte essere caro come la peste e caldo come l'inferno, è un'ottima (e vicina) occasione per degustare vini francesi, austriaci e tedeschi. Sinceramente, nell'unico giorno di Merano (sabato, sperando ingenuamente che ci si sia meno assalto all'arma bianca rispetto alla domenica) abbiamo degustato solo "stranieri" anche perchè gli italiani ivi presenti ce li troviamo comunque a Verona. Di Verona non posso dire che bene: a mio parere le fiere sono una bella opportunità di parlare con chi il vino lo fa.

Rispondi
avatar

Alberto Tricolore

circa 8 anni fa - Link

Spero risolviate presto eventuali differenze di opinioni. Intravino e' interessante ed intervengono spesso persone competenti.

Rispondi
avatar

francesco guerisoli

circa 8 anni fa - Link

RESISTERETE FINO A FEBBRAIO? http://www.vinnatur.org/sestri-les-vins-24-e-25-febbraio-2013/

Rispondi
avatar

agostina

circa 8 anni fa - Link

Ciao!!! pasta fatta a mano di farro condita con salsiccia, funghi e rucola con una bella spolverato di pecorino di fossa.... Quale vino è bene abbinare??? Grazie!!!!

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.