2 giorni di ordinaria follia vinosa, dove e cosa?

di Alessandro Morichetti

Tempo di crisi, ferie accorciate e spese ridotte. Si concentra tutto, divertimento e relax zippati senza rinunciare a un bel panorama e qualche bicchiere significativo. Quest’anno ho scelto il Vulture per una sorta di twitterraduno (nome in codice #aglianicodelvulture1) e se Sara Carbone fosse brava come produttrice lucana anche la metà di quanto lo è come tour operator sarebbe un tripudio. Per ora ne conosco solo la seconda veste.

Basilicata coast to coast è un film ma anche la trama delle mie ferie: 3 visite in cantina di rilievo, assaggio in batteria di 8 aglianico opportunamente selezionati, ingolfata di prodotti tipici, stupore per i magnifici sassi di Matera e atmosfera da gita scolastica. Cosa volere di più? Si certo, un paio di cene con tanto di autobus. Sulla carta, 2 giorni di ordinaria follia, spese contenute e voglia di divertirsi scoprendo uno spicchio d’Italia fantastico e poco battuto. Quanti altri potrebbero essercene, nin zo.

Ora, non dico di fare i piccoli Alpitour, ma se qualcuno volesse suggerire al lettore intravinoso 2 giorni di vacanza divertenti e, of course, all’insegna del buon vino, beh, è il momento giusto per abusare dei commenti con dovizia di particolari. Fateci sognare, almeno un pò.

avatar

Alessandro Morichetti

Tra i fondatori di Intravino, enotecario su Doyouwine.com e ghost writer @ Les Caves de Pyrene. Nato sul mare a Civitanova Marche, vive ad Alba nelle Langhe: dai moscioli agli agnolotti, dal Verdicchio al Barbaresco passando per mortadella, Parmigiano e Lambruschi.

10 Commenti

avatar

sandra

circa 10 anni fa - Link

basilicata coast to coast ! ecco quello che sarà la nostra gita ad #aglianicodelvulture1 :) nn vedo l'ora!

Rispondi
avatar

francesca ciancio

circa 10 anni fa - Link

appena trascorsi due giorni e mezzo in Langa,tra Neive, tra le vigne di Bussia e Dogliani. Per ora la temperatura regge, fa caldo ma non è da straccio delle vesti. Un giro tra i piccoli paesi tra i più famosi al mondo per il vino rivela che è bello andar da quelle parti anche se il nebbiolo per te non è dogma. c'è sempre quella bottega eccezionale per la carne o per il castelmagno, quei dolci di nocciola come solo lì. enoteche ristoranti osterie dove è davvero difficile mangiar male. i vigneti fitti è a perdita d'occhio possono non sempre piacere ma sono senza dubbio da vertigine. poi ci sono i langaroli, anime che non sono facili prede, ma è divertente provare a conquistarle

Rispondi
avatar

Daniele

circa 10 anni fa - Link

England "beer to beer" con volo Ryanair :-)

Rispondi
avatar

Giuseppe

circa 10 anni fa - Link

Preparatevi ad un'abbuffata di tipicità lucane, irrorate da fiumi di Aglianico del Vulture! Do you know "Peperoni Cruschi, Ceci Neri, Melanzane Rosse, Caciocavallo Podolico..."? :) A presto!

Rispondi
avatar

sandra

circa 10 anni fa - Link

come minimo devo rifare le foto del passaporto! chi mi riconoscerà dopo? :-)

Rispondi
avatar

Eugenio

circa 10 anni fa - Link

Ci conosciamo a Melfi allora, su Fb sto seguendo un siparietto divertente tra te e Alessandro :)

Rispondi
avatar

Fabio Cagnetti

circa 10 anni fa - Link

Appena tornato dalla Borgogna, ripartirei per la Champagne, ma nè il primo è stato un viaggio di due giorni, nè lo sarebbe l'altro. Probabilmente con due soli giorni partirei per una delle due isole maggiori, nella speranza che i miei produttori di riferimento non siano tutti in vacanza.

Rispondi
avatar

Faithrich

circa 10 anni fa - Link

due giorni al lowest cost ever: un bel giro sul Carso dietro Trieste per osmizze (frasche, private, bar(??) à vin), salami e prosciutti e Vitovska a non finire.

Rispondi
avatar

Francesco Fabbretti

circa 10 anni fa - Link

Viaggi in programma: Cile, New Zealand, Spagna "minore". Restando sul pezzo una pessaggiata di due giorni in Germania destinazione Nahe

Rispondi
avatar

francesco piantoni

circa 10 anni fa - Link

Ciao Alessandro, a Matera non puoi non assaggiare: - il pane e le focacce del panifico De Palo, semplicemente il migliore del globo; - tutti i formaggi del caseificio Dal Pino; - il panzerotto di SottoZero; - i vini della cantina Dragone (Pietrapenta Bianco ed Ego Sum, su tutti gli altri) - il giro di antipasti da Lucanerie. Da Dragone devi visitare un capolavoro: la cripta del peccato originale, una chiesa rupestre del VIII secolo. Buon viaggio, Francesco

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.