Nicola Cereda

Cirò Classico Superiore ‘A Vita 2010: Dioniso esiste e vive in Calabria

Cirò Classico Superiore ‘A Vita 2010: Dioniso esiste e vive in Calabria

Il vino è cosa viva e come tale, anche in assenza di data di scadenza, è destinato a tirare le cuoia. Una volta imbottigliato, sempre che non abbia subito ingiurie chimico-fisiche, assomiglia a quel micro ecosistema autosufficiente racchiuso in una … continua »

Il prosecco e la “Musica di merda”

Il prosecco e la “Musica di merda”

La musica è spesso arte, il vino mai, seppure si registrino presunti ‘tentativi’ firmati da tale Erik Rosdahl, uno svedese eccentrico creatore di pozioni al limite della provocazione. Eppure, dice il nostro Emanuele Giannone, “il vino, come continua »

Cosa bere con l’asparago rosa di Mezzago

Cosa bere con l’asparago rosa di Mezzago

Preambolo
Talvolta le cose ci sono così vicine da apparirci fuori fuoco. E diventa indispensabile allontanarsi per poterne apprezzare al meglio i contorni, i particolari, il tutto. La “presbiopia giovanile” è sindrome benigna e normalmente associata a quel sano contrasto … continua »

In my comfort zone (un Tai Rosso dei Colli Berici)

In my comfort zone (un Tai Rosso dei Colli Berici)

“Io avevo avuto l’orgasmo … Niente a che vedere con quelli che mi organizzo da solo, ma un discreto orgasmo per essere in due” (Giorgio Gaber, Dopo l’amore)

Una volta rifornita a dovere la cantina, la nostra casa resta il … continua »

Una corona per il re dei vini (Tom Waits docet)

Una corona per il re dei vini (Tom Waits docet)

“Sai, si produce più acciaio per i tappi di bottiglia che per la carrozzeria delle automobili. E’ colpa della grande sete nazionale.” (Tom Waits in un’intervista rilasciata nel 1999 in occasione dell’uscita di “Mule Variations”) 

Il problema della chiusura nasce … continua »

Sa Defenza, giorni di difesa e resistenza

Sa Defenza, giorni di difesa e resistenza

“Broken bottles, Broken plates, Broken switches, Broken gates, Broken dishes, Broken parts, Streets are filled with Broken hearts, Broken words never meant to be spoken/ Everything is Broken” (Bob Dylan – Everything is Broken)

L’altra notte mentre ero sveglio, al … continua »

Chi ha paura del Bardolino? 10 bottiglie (e due tasting) memorabili

Chi ha paura del Bardolino? 10 bottiglie (e due tasting) memorabili

Il mio vino per l’isola deserta? Champagne! Troppo facile? Non ce lo possiamo permettere? Allora che sia Bardolino, un vino per ogni pietanza, per ogni stagione e per tante stagioni.

Verona, Palazzo della Gran Guardia, autunno 2018
Ho un invito … continua »

Giorni di vino e rose, amore e psiche

Giorni di vino e rose, amore e psiche

“They are not long, the days of wine and roses” (Ernest Dowson)

I giorni fuggono apparentemente inutili quando non dannosi. Calpesto di corsa il solito sentiero del weekend col cuore in gola tra gli spari di improbabili cacciatori d’animali domestici … continua »

La prima (e unica) verticale di Camillo Donati: vino colfondo non significa vino naturale

La prima (e unica) verticale di Camillo Donati: vino colfondo non significa vino naturale

Mi trovo sporadicamente coinvolto in polemiche ad alto tenore enosnob circa la presunta innaturalità di alcuni vini frizzanti da rifermentazione in bottiglia. In genere la disputa riguarda l’aggiunta galeotta di lieviti o di mosto congelato in fase di tiraggio, altre … continua »

Montenidoli? Avanti con fede!

Montenidoli? Avanti con fede!

Sembrava facile. Giunti alle porte di San Gimignano si imbocca la strada bianca ed è fatta. E invece eccoci in mezzo alla campagna su uno sterrato che non finisce mai. Innesto la prima marcia per superare un tratto in particolare … continua »

La corsa al naturale

La corsa al naturale

Vino e corsa, un rapporto difficile ma neanche troppo. Le cento bottiglie di biancorosarosso che consumo in un anno non fanno di me un bevitore da Guinness (logico!), così come i centoventi chilometri di corsa al mese non mi danno … continua »

I vini abbandonati in cantina e l’enocinosofia

I vini abbandonati in cantina e l’enocinosofia

Francesco De Franco, uno dei protagonisti della “Cirò Revolution”, me lo ripete sempre : “i vini vanno BE-VU-TI, cosa te ne fai delle bottiglie in cantina?”. Già, che me ne faccio? Vi racconterò un aneddoto.

In seguito alla scomparsa del … continua »