Giovanni Corazzol

Disastrosa grandinata sui vigneti del vicentino. Maule: “Per il 2014 niente Pico e forse un po’ di Recioto”

Il vicentino un tempo era feudo democristiano, corpo di quella balena bianca che faceva del Veneto agricolo e artigiano una delle proprie roccaforti. Ora che il renzismo pare incredibilmente dilagato anche in queste lande un tempo fedeli, si possono immaginare … continua »

Seconda puntata: I top 5 delle anteprime di Barolo, Barbaresco e Roero Comune per Comune

Si ricomincia con i Barolo da Castiglione, Monforte e Serralunga. Sarà una lunga giornata! Clicca qui per leggere la prima puntata.
DAY #2: I Best five Barolo 2010 di Castiglione Falletto, Monforte d’Alba, Serralunga d’Alba
Il B-Day, il giorno più continua »

I top 5 delle anteprime 2014 di Barolo, Barbaresco e Roero e il concetto di chair à canon

Da Wikipedia: Carne da cannone (in francese chair à canon), è un’espressione informale utilizzata per indicare dei soldati che vengono utilizzati per missioni o compiti in cui c’è un’altissima probabilità di essere uccisi, solitamente con obiettivi di scarso valore … continua »

Scoprire se il prosecco col fondo sa davvero invecchiare. Magari con nove annate del prosecco di Giovanni Frozza

Qualche tempo fa un giornalista eno-gastronomico, di ritorno da un giro di presentazione della sua ultima, prescindibile fatica, mi scrive dal suo blackberry: Sono reduce da tre giorni in Veneto e mi chiedo perché o meglio come fai? A viverci … continua »

Ci mancava lo spottone televisivo per il vino senza solfiti di Massimo D’Alema. Poi dici l’anti-politica

Apri tag <post satirico>. Alan Oliver-Alberto-Hardy-Sordi Friedman da qualche settimana promuove in modalità multicanale (giornale, web, tivvù) il suo nuovo libro “Ammazziamo il Gattopardo” (Rizzoli, 300 pagine, 18,00 euri). Lunedì scorso Friedman faceva l’opportuna ospitata nella trasmissione di Corrado Formigli … continua »

Dal vostro inviato a Berlino: Natural Resistance non è Mondovino 2 e questa è la prima recensione

“Ehi figlio di vignaiolo!”
Cupramontana, estate, interno giorno. Corrado cerca confuso dell’acqua da bere; Valeria, comprensiva, gli porge il bicchiere; il piccolo Giacomo, reduce da molti tuffi, corre zuppo in casa, in costume.
“Ehi figlio di vignaiolo! Farai anche tu … continua »

Al Mercato dei Vini dei Vignaioli Indipendenti, tutti assieme appassionatamente

Allora si parla del Mercato dei Vini dei Vignaioli Indipendenti tenutosi a Piacenza, organizzato dalla F.I.V.I., pur con qualche giorno di ritardo rispetto all’evento. Colpa mia, che posso dire? Generoso come Alberigo detto Chicco detto Bubu Evani, sincero e fedele … continua »

Ais Wars, il lato oscuro della Forza

continua »

Vino in Valle di Fabrizio Gallino e assaggi vari. Valle d’Aosta sotto i riflettori

Per i routards digitali l’Enofaber’s blog è un po’ l’arcipelago delle Azzorre, tappa obbligata per sorvolatori oceanici in cerca di rifornimenti, piani di volo e buoni consigli. Fabrizio Gallino ha costruito questo presidio nel mare magno del vino internettiano … continua »

Annata 2013? Molto buona, grazie ai most(r)i concentrati

Annata 2013? Molto buona, grazie ai most(r)i concentrati

Se enologi del calibro di Riccardo Cotarella dichiarano su ogni media disponibile che la vendemmia 2013 sarà eccellente, l’atteggiamento generale potrà variare dal cauto ottimismo allo sfrenato entusiasmo, ma non potrà accettare voci dubbiose, pena il rischio letale di passare … continua »

Abbiamo chiesto all’onorevole Massimo Fiorio (PD) il perché dell’ultima trovata: un’interrogazione parlamentare sul vino naturale

“Occorre fare chiarezza su cosa significa ‘vino naturale’: molte bottiglie con questa etichetta stanno invadendo il mercato italiano. Si tratta di una definizione ad oggi autodisciplinata che rischia di disorientare i consumatori e penalizzare i produttori”. Con queste parole Massimo … continua »

Riccardo Baldi. Il Verdicchio ha il suo golden boy

Si ritorna dall’annuale pellegrinaggio a Loreto Aprutino. Nel bagagliaio manzonianamente sbatacchiano Trebbiano, Cerasuolo e Montepulciano, intrufolati in un’armata Brancaleone di contenitori dalle molte fogge e dai molti colori. Sulla cima del colle, sotto al castello in mattoni, da una porta … continua »