Andrea Gori

Antonio Boco e il sangiovese nelle Terre di Pisa DOC

Antonio Boco e il sangiovese nelle Terre di Pisa DOC

Un sangiovese di vento e di collina che il mare non lo perde mai di vista, barriere coralline ancestrali che emergono nel terreno di conchiglie e calcare, alabastro, tufo e decine di km di latitudini diverse cui aggiungere altre variabili … continua »

Non più Supertuscans: gli IGT delle Terre di Pisa e il ruolo di sangiovese, merlot e cabernet

Non più Supertuscans: gli IGT delle Terre di Pisa e il ruolo di sangiovese, merlot e cabernet

Se non ci fossero stati i duchi Salviati in quel di Migliarino Pisano molto probabilmente non avremmo avuto il Sassicaia. In molti ignorano che il merlot e il cabernet sauvignon della Bolgheri di Tenuta San Guido provengono proprio da Pisa … continua »

L’eredità di Citrico: Brunate le Coste e Cannubi San Lorenzo Ravera 1995-2015

L’eredità di Citrico: Brunate le Coste e Cannubi San Lorenzo Ravera 1995-2015

Le ricette di Beppe Rinaldi sono ormai consegnate alla storia della nostra enologia ma i suoi vini hanno lasciato tracce indelebili nel Barolo e nella mente e bocca di degustatori, enologi e vignaioli di tutto il mondo. Dai suoi 3,8 … continua »

Chateau Pedesclaux e la rincorsa dei cru a  Pauillac

Chateau Pedesclaux e la rincorsa dei cru a Pauillac

Fare vino non è difficile, sono i primi 300 anni che sono complicati“. Questa famosa frase attribuita al Barone Rothschild viene ripetuta spesso nei corridoio e nei meandri di Chateau Pedesclaux, un luminoso esempio di architettura moderna … continua »

Le Rive del Conegliano Valdobbiadene sono il futuro del Prosecco?

Le Rive del Conegliano Valdobbiadene sono il futuro del Prosecco?

Due milioni e mezzo di bottiglie o poco più in mezzo al mare magnum di Prosecco, una frazione esigua del contingente di 90 milioni di bottiglie di Conegliano Valdobbiadene che, sparse per il mondo, rappresentano la punta di diamante … continua »

La contemporaneità del Marsala: le riserve Florio 1939 – 2009

La contemporaneità del Marsala: le riserve Florio 1939 – 2009

Sono anni che insistiamo a ripetere che il Marsala potrebbe essere un vino dall’appeal contemporaneo straordinario ma è sempre più complicato mantenerne alta la bandiera in un mondo del vino in cui le parole d’ordine sono freschezza, acidità e gioventù. … continua »

Moët & Chandon Grand Vintage 1992-2012, a proposito di clima dosaggi e tecnologia

Moët & Chandon Grand Vintage 1992-2012, a proposito di clima dosaggi e tecnologia

Gli arrivi dei millesimati 2012 sul mercato cominciano a farsi decisamente interessanti e promettono di offrire nuovi benchmark di gusto, eleganza, ricchezza e precisione aromatica per lo champagne del futuro. In mezzo alle celebrazioni per i 150 anni del Brut … continua »

Dom Perignon 2002 P2: l’anteprima mondiale alle Hawaii

Dom Perignon 2002 P2: l’anteprima mondiale alle Hawaii

In Europa tocca aspettare ancora ma in mezzo al Pacifico i fortunati colleghi giornalisti americani, orientali e australiani si sono potuti godere un primo assaggio del nuovissimo nato della prestigiosa Collezione P2, un tempo  nota come Oenoteque. La … continua »

Pessac Leognan: i bianchi delle Graves 2017 e i rossi 2012 ripagano nel tempo

Pessac Leognan: i bianchi delle Graves 2017 e i rossi 2012 ripagano nel tempo

Tra i territori meno conosciuti del bordolese in Italia e, colpevolmente ma anche fortunatamente, ignorato dai grandi bevitori di etichette, Pessac Leognan si è presa negli ultimi anni diverse rivincite commerciali e qualitative, riuscendo a sviluppare un mercato di vini … continua »

Bordeaux 2017 Late En Primeur: sulla riva destra il manico sconfigge la gelata

Bordeaux 2017 Late En Primeur: sulla riva destra il manico sconfigge la gelata

Se non ci fossero state le note gelate primaverili nel 2017, ci saremmo trovati davanti ad una delle migliori vendemmie EVER per la riva destra a Bordeaux, con merlot e cabernet franc a livelli mai immaginati prima. Ma la sorte … continua »

Ciao, mi chiamo Belen Rodriguez e faccio la sommelier (da Contraste a Milano)

Ciao, mi chiamo Belen Rodriguez e faccio la sommelier (da Contraste a Milano)

Belen versione sommelier ci mancava. L’argentina più chiacchierata d’italia che su Instagram vive praticamente in un auto-reality ha documentato sulle storie la sua cena nel ristorante Contraste di Matias Perdomo, lanciandosi a sorpresa anche in qualche giudizio sui vini.

Si … continua »

Bordeaux 2017 Rive Gauche: il miglior rapporto qualità prezzo del decennio e St. Estephe sul tetto del mondo

Bordeaux 2017 Rive Gauche: il miglior rapporto qualità prezzo del decennio e St. Estephe sul tetto del mondo

Non è un bellissimo momento per i primeurs a Bordeaux e, nonostante la 2018 sotto esame questa settimana sia potenzialmente una delle migliori annate dal 2000 ad oggi, non si dormono sonni tranquilli. Rispetto ai tempi d’oro (ovvero fino al … continua »