Alberto Muscolino

Nell’Emporio di Bologna si sta benissimo ma non ditelo a nessuno

Nell’Emporio di Bologna si sta benissimo ma non ditelo a nessuno

Non ero sicuro di voler scrivere questo post perché non sempre le migliori scoperte si vogliono condividere. C’è un po’ di quel sano istinto di autoconservazione che fa tenere a freno la lingua, ché se lo dici sarà l’assalto e … continua »

Quando è la bottiglia a scegliere te

Quando è la bottiglia a scegliere te

Le migliori scoperte si fanno per caso e il caso si avvale sempre della facoltà di presentarsi sotto le forme più disparate e impensabili. A volte sembra come se tutto fosse stato architettato ad hoc, i fatalisti direbbero “era scritto”, … continua »

L’anima di Lisbona nei piatti dell’Alma di Pessoa

L’anima di Lisbona nei piatti dell’Alma di Pessoa

L’anima di Lisbona. Ecco cosa stavo cercando dopo alcuni giorni in giro per una delle città più poliedriche d’Europa. Aperta verso l’immensità dell’oceano e avviluppata nel groviglio di vicoli del quartiere dell’Alfama, tesa verso il futuro e nostalgicamente attaccata al … continua »

Delle similitudini tra il vino e l’Ikea

Delle similitudini tra il vino e l’Ikea

A volte bisogna provare a misurarsi con la complessità, ad esempio cercando di capire il valore dell’unità a partire dai suoi elementi costitutivi. Visto che ognuno di noi si è cimentato, almeno una volta nella vita, con il montaggio di … continua »

Back to the wine in quattro assaggi random

Back to the wine in quattro assaggi random

I vini naturali piacciono, e pure tanto, fatevene una ragione! La conferma mi arriva da un affollato “Back to the wine” di Domenica scorsa a Faenza. Certo, mancano i numeri da capogiro di altre fiere blasonate, mancano lustrini e paillette … continua »

Montecatini Slow Wine 2018 in 5 assaggi fulminanti

Montecatini Slow Wine 2018 in 5 assaggi fulminanti

Uno dei buoni propositi che ho segnato in cima alla “lista dei buoni propositi” per questa fine dell’anno è molto semplice: rileggere gli appunti, preferibilmente, prima della fine dell’anno. Non si possono sprecare quelle poche note di senso compiuto, scritte … continua »

Quattro modi di bere Veuve Clicquot Rosé

Quattro modi di bere Veuve Clicquot Rosé

Sono stato a Modena Champagne Experience e mi è piaciuto. In fin dei conti è un modo abbastanza comodo e veloce per avere una panoramica ampia sul “vino delle celebrazioni”. Le 115 maison, tra grandi e piccole, offrono tutto ciò … continua »

Nel confronto tra i vini di Giorgio e Henri Anselmet vince la Val d’Aosta

Nel confronto tra i vini di Giorgio e Henri Anselmet vince la Val d’Aosta

Amo le alture, le cime aspre e ostili che svettano contro il cielo. È come se fosse lo strenuo tentativo della terra di elevarsi e sfuggire alla morsa del mare. Al suo eterno rivoltarsi e ritirarsi senza posa, al brulicare … continua »

Enostrippati in pizzeria: il ghiaccio nel vino e altre storie

Enostrippati in pizzeria: il ghiaccio nel vino e altre storie

La scena si svolge in occasione di una rimpatriata tra vecchi amici in pizzeria, ed è una di quelle occasioni in cui anche le più ossessive manie di controllo cedono di fronte alla cruda realtà: in un gruppo di 10 … continua »

Il vulcano che cambia: eletto il nuovo Consorzio di Tutela Vini Etna Doc

Il vulcano che cambia: eletto il nuovo Consorzio di Tutela Vini Etna Doc

Non è un mistero che il fascino del vulcano più alto d’Europa sia proprio la sua continua attività eruttiva. Un fermento frenetico e pulsante, che sembra tenere le sorti di questa parte della Sicilia in costante fibrillazione. Nessuno è escluso, … continua »

Passaggio a nord-est tra Carso e Collio per scoprire i vini di Kristina Mervič

Passaggio a nord-est tra Carso e Collio per scoprire i vini di Kristina Mervič

Varcato l’estremo confine orientale italiano, mi lascio alle spalle Cormons e l’ultimo baluardo dell’artigianato enoico, con un non so che di nostalgico. Il mondo cambia dannatamente in fretta e il vino è sottoposto a grandi forze centrifughe e centripete, come … continua »

Un vero maestro senza allievi: Gaspare Buscemi, vinificatore artigiano

Un vero maestro senza allievi: Gaspare Buscemi, vinificatore artigiano

“Nel corso di questi anni nessuno mi ha seguito o emulato, nessuno ha abbracciato pienamente il mio progetto: resto il vinificatore artigiano, l’enologo fuori dal coro.” C’è un misto di fierezza e disincanto nelle parole di Gaspare Buscemi che … continua »